Caltanissetta, teatro Regina Margherita, prove aperte per “Il casellante”

TEATRO REGINA MARGHERITA CALTANISSETTA

Prove aperte per “Il Casellante”

Lunedì 20 giugno si potrà assistere alle prove dello spettacolo che debutterà

a Spoleto il 25e 26 giugno e che arriverà a Caltanissetta a fine mese

Caltanissetta, Teatro Regina Margherita

Pagina Facebook: Teatro Comunale Regina Margherita Caltanissetta

Al Teatro Regina Margherita di Caltanissetta si sta lavorando alacremente a “Il Casellante”, lo spettacolo tratto dall’omonimo testo di Andrea Camilleri e messo in scena dal regista Giuseppe Dipasquale, nato dalla collaborazione tra il Teatro Regina Margherita di Caltanissetta e il Centro d’arte contemporanea Teatro Carcano di Milano, che debutterà sabato 25 e domenica 26 giugno al Festival dei Due mondi di Spoleto, per poi essere rappresentato a Caltanissetta mercoledì 29 giugno, a conclusione della stagione del Teatro Regina Margherita firmata da Moni Ovadia.

Lunedì 20 giugno alle ore 11 un gruppo di 50 persone potrà assistere gratuitamente alle prove dello spettacolo al Teatro Regina Margherita di Caltanissetta: un’esperienza unica, soprattutto per i più giovani e per gli appassionati di teatro, per poter osservare da vicino come viene “montato” uno spettacolo, per poter respirare la magia del palcoscenico a partire da ciò che sta dietro a una messa in scena, la “cucina” di un’opera teatrale. Assistere alle prove significa guardare uno spettacolo con occhi diversi, rendersi conto consapevolmente che “nulla è per caso”, che ci sono battute/movimenti e musiche che sono anche “segnali” per la compagnia o per i musicisti, che danno il via a una particolare battuta o a un movimento, piuttosto che all’inizio di una melodia.

Assistere a una prova teatrale per alcuni può significare cambiare per sempre l’approccio al teatro, perché potere osservare tutte le maestranze sinergicamente al lavoro (dagli attori, ai musicisti fino agli scenografi e ai costumisti, truccatori, tecnici audio e luci, guidati dal regista e dai suoi aiutanti) può stregare a tal punto da cambiare la vita.

Chi vorrà partecipare alla prova aperta dovrà presentarsi in teatro in orario, durante le prove bisognerà osservare il massimo silenzio. I ritardatari non saranno ammessi.

Avranno priorità d’ingresso gli studenti under 20 e le persone che svolgono attività teatrale.

Visite: 364

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI