Caltagirone, Biennale della Ceramica, al via “cARTone”

La Biennale della ceramica e delle architetture di paesaggio di Caltagirone dal 18 al 20 settembre presenta cARTone, festival dedicato ai video d’animazione. Fa parte di Biennale Kids, la sezione dedicata ai più piccoli.

«L’intento – ci dice Ermelinda Nuzzarello dell’associazione Iocudiventu – che lo organizza, è sperimentare e rielaborare i temi della ceramica e del paesaggio sotto un’ottica differente, permettendo ai bambini un primo approccio con il movimento. Il Festival, ancor di più se lo si mette in relazione con tutte le altre iniziative che sin dallo scorso anno abbiamo promosso all’interno di Biennale Kids, serve proprio a divulgare il linguaggio dell’arte dell’animazione come mezzo espressivo personale e di relazione. Dai workshop Antenatimove, con la portoghese Carla Correia, ed E Motion, con il videomaker Niki Ottimofiore, in cui, utilizzando la tecnica dello stop motion, si è scritta una storia collettiva partendo da miti e leggende calatine, ai laboratori. Alcuni con le scuole cittadine, come Caracassa, sul paesaggio emotivo, altri, invece, aperti a tutti i bambini di Caltagirone, la domenica presso Palazzo Ceramico, per fare alcuni esempi».

Adesso il festival, in cui non mancano nomi importanti del mondo dell’illustrazione e dell’animazione: da Giulia Orecchia, una delle più brillanti e riconosciute illustratrici italiane, che dal 1980 progetta e illustra libri per l’infanzia e anima disegni per realizzare video d’animazione, ad Eleonora Lambo. Le collaborazioni con realtà come Avisco, un’associazione bresciana di promozione sociale, o l’associazione OTTOmani, che sviluppa e realizza proposte didattiche, ludiche e formative nell’ambito del linguaggio audiovisivo, o Scarti, di Acireale, che già da parecchi anni organizza Magma, mostra di cinema breve, che porterà a cARTone una selezione di corti di animazione.

Il calendario dunque. Si parte domani, venerdi 18 settembre: alle ore 18,00, alla Corte Capitaniale, l’inaugurazione della mostra di pre-cinema In cARtone, un viaggio nella storia dei primi strumenti ottici, dai quali si è poi giunti al cinema. Una sezione è dedicata ai giochi ottici realizzati all’interno dei laboratori con le scuole cittadine. Poi un’animazione del maestro Emile Cohl, pioniere del cinema di animazione francese degli inizi del XX secolo, musicata dal vivo da Davide Peri, che negli anni ’90 legò il suo nome al Parto delle Nuvole Pesanti, band bolognese di riferimento per il panorama folk e patchanka italiano. A seguire Phone Frame, videoinstallazione di E. Lambo. La mattina però, a Palazzo Ceramico, alle ore 10,00, il workshop, in due giorni, Animakalt, a cura di Ermelinda Nuzzarello e Alfio Caruso. Sabato 19, a Palazzo Ceramico, alle ore 17,00, l’incontro Video d’animazione e dintorni, con Santo Pappalardo e il Collettivo Fixsix, Giulia Orecchia, le associazioni Avisco e OTTOmani. Giulia Orecchia presenterà anche il corto animato nato da ElefanTour e sviluppatosi, letteralmente, per le strade di Caltagirone a luglio, per le Notti Verdi della Cultura: un cartone collettivo poiché a colorare i disegni degli elefanti, protagonisti del corto, sono stati proprio i bambini, e gli adulti, calatini. Alle ore 18,30 le proiezioni In cARTone di casa e In cARTone viaggiando. Domenica 20, alla Corte Capitaniale, alle ore 10,00, ci sarà Precinema, laboratorio rivolto a bambini e ragazzi. Alle ore 18,00, a Palazzo Ceramico, Magma, mostra di cinema breve, con una selezione di corti di animazione a cura dell’associazione Scarti.

Visite: 391

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI