Calcio Siciliano dalla A alla D; il punto di Giovanni Albanese

E’ tornato il sereno, almeno per adesso, in casa Palermo. Il successo sul campo del Bologna ha ridato serenità all’ambiente e tre punti importanti per rimpinguare la classifica di Serie A. Dopo quattro ko consecutivi, i rosanero hanno mostrato una buona forza di gruppo, salvando la panchina di Beppe Iachini. Adesso, da metà classifica, sembrano essere tornate le condizioni per lavorare senza pressioni, in attesa del mercato di riparazione che dovrà inevitabilmente vedere la società di Maurizio Zamparini protagonista per rinforzare l’organico.
Scivolone interno del Trapani in Serie B. Contro il Pescara, al di là del 3-0 che ha targato un match da dimenticare, i granata di Serse Cosmi hanno sbagliato l’approccio alla gara. Forse il buon avvio di stagione ha messo qualche grillo in testa, ma attenzione che il campionato cadetto, per storia, è il più complesso del calcio italiano e la sua lunghezza riesce a fare balzare in poche giornate una squadra dall’alto al basso e viceversa. Si torni a fare un bagno di umiltà, insomma.
Siciliane stellari in Lega Pro. Il Messina di Arturo Di Napoli batte l’Andria, mantiene la sua imbattibilità da inizio stagione e concede all’Akragas, vittoriosa sul campo della Paganese, la testa della classifica. Una situazione interessante per due squadre che ai nastri di partenza del torneo venivano immaginate nella lotta per non retrocedere. Ma scelte societarie ponderate, un mercato oculato e il giusto equilibrio raggiunto grazie al lavoro tecnico stanno evidentemente dando ragione. Sconfitta sul campo della Casertana il Catania: un incidente di percorso che difficilmente metterà in difficoltà la squadra di Pippo Pancaro nel proseguo del campionato.
Serie D sempre più nel segno del Siracusa: la squadra di Andrea Sottil, alla quinta vittoria di fila, batte la Reggina di Ciccio Cozza e si porta a meno tre punti dalla vetta della classifica, occupata dalla Cavese. Ottimo momento per il Due Torri, che chiude la settimana con una vittoria sul campo del Vigor Lamezia e conquista un bottino di sette punti in sette giorni. Nel derby siciliano il Marsala batte di misura il Noto: i primi tornano a respirare a metà classifica, i secondi rimettono in discussione la continuità dei risultati. Da ieri al Noto è tornato il direttore sportivo Vittorio Straniese. Settimo risultato utile consecutivo per la Leonfortese di Gaetano Mirto: anche contro la Sarnese buona prestazione dei biancoverdi. Pareggio in rimonta sul campo del Gragnano per lo Scordia, che torna a muovere la classifica dopo tre sconfitte consecutive.

Giovanni Albanese – Twitter: @GiovaAlbanese
Blog: www.giovannialbanese.net

Visite: 465

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI