Calcio Serie D, presentato il nuovo tecnico della Leonfortese Pietro Infantino

Si è presentato ai giornalisti con l’entusiasmo e l’umiltà dei grandi dello sport. Piero Infantino, nato a Cammarata 48 anni fa, ha subito messo in mostra le sue doti umane nel corso della prima conferenza stampa da allenatore della Leonfortese. “Mio padre mi ha insegnato che due sono le cose più importanti nella vita: la famiglia e il lavoro. Bene, la nostra squadra dovrà continuare a caratterizzarsi per la forza del gruppo e per la costanza, l’impegno e la voglia dei ragazzi prima in allenamento e poi in partita. Ho sposato il progetto della società del presidente Buono e la proposta del direttore sportivo Martello perché qui si lavora come si deve, perché la Leonfortese è una società di blasone”.

Sui giocatori a disposizione: “Quando si ha un gruppo di giovani, i margini di miglioramento sono sempre tanti – ha detto Infantino, per un ventennio giocatore di assoluto livello di serie C anche in piazze importanti quali Atletico Catania, Ragusa, Acireale e Gela – lavoreremo sodo per fare sempre meglio e per portare la nostra squadra alla salvezza nel più breve tempo possibile”.

Il tecnico ex Ragusa, Latina, Andria, Rieti, Messina, Acireale, Licata e Arzachena ha poi speso parole di elogio per il suo predecessore, Mirto: “Ha fatto un grandissimo lavoro, ho trovato una squadra davvero preparata sia tatticamente che tecnicamente. Complimenti per il lavoro atletico anche al preparatore”. A tal proposito, proprio Alessio Torino, preparatore atletico biancoverde, ha deciso al termine di un colloquio con la società biancoverde di rientrare dopo le dimissioni presentate in un primo momento da tutto lo staff tecnico di Mirto.

In conferenza stampa, stamane, subito dopo l’allenamento, hanno parlato sia il presidente, Nuccio Buono, che il direttore sportivo, Giovanni Martello: “Infantino non ha bisogno di presentazioni – hanno detto – è un grande conoscitore del nostro calcio e di questo campionato e ha dimostrato nell’arco della sua carriera di essere un grande uomo, dentro e fuori dal campo. Siamo felici di averlo portato a Leonforte, siamo convinti di aver fatto la scelta giusta, ci aiuterà ad ottenere l’obiettivo della società, che resta la salvezza”. In vista del match in programma domenica in trasferta con la corazzata Akragas (divieto d’ingresso allo stadio per chi proviene dalla Provincia di Enna), il DS biancoverde ha poi annunciato l’ultima novità di mercato, costituita dall’arrivo del jolly di centrocampo Corrado Montalbano, classe 1990, ex Ribera, Siracusa e Trapani.

Presentato in conferenza anche Tonino Mirarchi, vice allenatore e preparatore dei portieri ex Catanzaro, Gela, Adrano, Acireale e Vibonese. “Ho chiesto alla società di affiancarmi una figura competente e di fiducia quale Mirarchi – ha spiegato Infantino – e sono stato subito accontentato. Ringrazio tutti per la calorosa accoglienza”.

Emanuele Parisi

Addetto Stampa Apd Leonfortese

Nella foto, da sinistra: Tonino Mirarchi, Piero Infantino, Nuccio Buono e Giovanni Martello

Visite: 742

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI