Calcio Serie D, pari interno a reti bianche per la Leonfortese

LEONFORTESE: Costanzo Gio., Castro, Chiazzese, Pettinato, Adamo, Calabrese, Russo (77’ Speciale), Viscido, Lentini (65’ Mittica), Lo Coco (65’ Caputa), Catanese. A disposizione: Valenti, Liuzzo, Prestigiacomo, Costanzo Giu., Protopapa, Bonanno. All. Mirto.

RENDE: De Brasi, Ruffo, Bruno, Papa, Musca, Marchio, Gigliotti, Fiore (59’ Benincasa), Azzinnaro, Crucitti, Zangaro. A disposizione: Perri, Cristofaro, La Gioia, Scarnato, Carrieri, Mallamaci, Feraco, Conforti. All. Trocini.

ARBITRO: Petrella di Viterbo, assistenti: Conti e Musumeci.

Poche occasioni da gol, Leonfortese e Rende chiudono bene ogni spazio e lo 0-0 è lo specchio della partita valida per la 14esima giornata del campionato di calcio di serie D.

Si inizia con un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime della strage di Parigi.

La Leonfortese deve rinunciare allo squalificato Cortese, Mirto si affida in avanti a Lo Coco e Lentini, centrocampo a 5 con Castro, Calabrese, Viscido, Catanese e Russo, difesa a 3 composta da Chiazzese, Adamo e Pettinato con in porta Costanzo, l’unico fin qui sempre presente. Il portiere biancoverde supera oggi i mille minuti giocati in stagione.

Dall’altro lato Trocini non può schierare lo squalificato Actis Goretta oltre che gli indisponibili Piromallo, Ginobili e Falbo. 4-3-3 per il tecnico del team calabrese con De Brasi tra i pali, Ruffo Musca, Marchio e Bruno in difesa, Fiore, Papa e Crucitti a centrocampo e Gigliotti e Zangaro a sostegno di Azzinnaro.

Gara molto spezzettata e alquanto spigolosa in avvio: l’arbitro, Petrella di Viterbo, sceglie però la linea morbida e non tira fuori cartellini.

Al 10’, la prima palla gol sui piedi del numero 7 ospite Gigliotti che, imbeccato da Zangaro, non controlla però benissimo calciando debolmente sull’esterno della rete.

Al 14’ punizione dal limite per il Rende: è Crucitti a tirare a giro con il mancino ma è attento Costanzo sul suo palo.

Al 25’, primo squillo biancoverde con Lo Coco, il suo destro da fuori viene però neutralizzato da De Brasi.

Minuto 37, Fiore: primo ammonito del match, ci prova di prima intenzione al volo dal limite sfiorando l’incrocio.

2’ più tardi, Russo lancia Lo Coco, che rientra e calcia verso la porta avversaria, tiro deviato in angolo.

Nella ripresa, subito una conclusione di Papa per il Rende: Costanzo non si fa sorprendere.

Ancora Lo Coco per la Leonfortese a giro dal limite sul secondo palo, si distende e mette in angolo De Brasi.

Primi cambi per provare a schiodare lo 0-0: fuori lo stanco ma positivo Fiore nel Rende, dentro Benincasa. Mirto cambia la coppia d’attacco, inserendo Caputa e Mittica per Lo Coco e Lentini.

Poi dentro anche Speciale per Russo. Cambiano gli uomini ma non la sostanza: finisce 0-0. L’ultima occasione al 93’ è per la Leonfortese, Caputa lanciato verso la porta avversaria viene però fermato dall’assistente per fuorigioco.

Le parole dei protagonisti a fine gara:

Trocini: “Gara molto tattica, due squadre che si sono equivalse, si poteva sbloccare con qualche episodio, così non è stato, risultato giusto. Volevamo ritrovare compattezza perché non avevamo fornito prestazioni di squadra soddisfacenti, oggi non aver subito è stato importante. Ho visto un rigore netto nei minuti finali su Zangaro. Ho sostituito Fiore perché aveva i crampi”.

Mirto: “Partita giocata bene da entrambe le squadre, le difese hanno avuto il pieno sopravvento sugli attacchi, non abbiamo concesso niente e questo è importante, un pareggio giusto contro una squadra ben organizzata. Rigore per il Rende? Non c’era assolutamente. Ho cambiato le punte perché il Rende si era alzato e ho preferito far entrare Caputa e Mittica per attaccare gli spazi con più velocità. Poi loro sono però rientrati dietro, chiudendo ogni spazio. Dobbiamo migliorarci in cattiveria e provare a essere più concreti davanti. Il campionato si conferma equilibrato, non c’è nulla di scontato”.

Russo: “Partita difficile e combattuta. Il Rende è una bella squadra che ha diversi elementi importanti. Abbiamo provato a creare ma ci sono anche gli avversari davanti, non lo dimentichiamo. Tanti pareggi in casa? Ma anche nessuna sconfitta. Adesso ci attendono altre gare molto complicate, le affrontiamo tutte con il massimo impegno cercando di raccogliere più punti possibili”.

Viscido: “Il risultato ha rispecchiato la partita, la squadra avversaria ha cambiato poco rispetto alla scorsa stagione e si è rivelata molto equilibrata, ha concesso pochi spazi sulle fasce, penso sia per noi un altro punto prezioso in ottica salvezza. Rigore per il Rende? L’arbitro ha visto bene perché l’attaccante penso sia caduto prima dell’eventuale contatto. Ritengo che il direttore di gara abbia fatto oggi davvero molto bene. Rispetto alla passata stagione, le squadre avversarie hanno capito chi è la Leonfortese e vengono qui facendo molta più attenzione dietro. Fuori casa ci danno più spazi e noi con i nostri attaccanti rapidi riusciamo a creare di più”.

Emanuele Parisi – Addetto stampa Apd Leonfortese

Visite: 449

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI