Calcio Serie D, pari casalingo per la Leonfortese

Mezzo passo falso casalingo per la Leonfortese che pareggia in casa con il Noto. Padroni di casa in vantaggio al 66′ con Protopapa. Pari dei siracusani al 75′ con Manfrè. Nell’arco del pomeriggio gli aggiornamenti sulla cronaca della partita.

LEONFORTESE – NOTO 1-1

LEONFORTESE: Costanzo, Viscido, Catanese, Pettinato, Raimondi, Calabrese, Adamo, Protopapa (85’ Liuzzo), Cortese, Lentini (84’ Speciale), Mittica. All. Mirto.

NOTO: Ferla, Gallipoli (53’ Pizzoleo), Cannone, Arena, Librizzi, Bertolo, Lupo (73’ Grasso), Cozza, Manfrè, Ficarrotta (68’ Butera), Musumeci. All. Cacciola.

ARBITRO: Vitulano di Livorno. Assistenti: Paglianiti e Montesanti.

RETI: 65’ Protopapa, 74’ Manfrè.

LEONFORTE. Al nuovo stadio comunale, dirige Carina Vitulano, figlia del bomber del Livorno a cui è dedicata una curva del Picchi. Caputa è ufficialmente biancoverde ma il bomber sostiene oggi i compagni dalla tribuna. Con lui, out per infortunio, anche Angelo Castro, colui che decise il match nella passata stagione con un gol nei minuti finali.

La cronaca: al 7’, Lentini va via con caparbietà a un difensore ospite ma Ferla è bravo a chiudergli lo specchio e a mettere in angolo. Al 14’, Ficarrotta non ci pensa su due volte e prova a calciare da posizione defilata: tiro fuori di poco. Al minuto 17 ghiotta occasione per Ficarrotta che a tu per tu con Costanzo tira però a lato.

Al 36’ ancora Ficarrotta protagonista stavolta su calcio piazzato: il suo mancino si stampa sulla traversa.

La Leonfortese ci prova con un’incursione di Viscido sulla destra: il cross del numero 2 biancoverde è invitante ma non ci arriva nessuno.

Prima dell’intervallo, c’è ancora tempo per una conclusione dal limite di Musumeci neutralizzata da Costanzo.

Leonfortese decisamente più incisiva nel secondo tempo: Cortese prova il numero in rovesciata volante, ma la palla va distante dalla porta: è lo stesso numero 9 a chiedere il rigore qualche minuto dopo ma l’arbitro lo ammonisce.

Dall’altro lato due conclusioni di Manfrè, una neutralizzata da Costanzo, l’altra alta.

Al 65′, Calabrese dentro per Cortese, che tocca quanto basta per facilitare l’incursione centrale di Mattia Protopapa, bravo a fulmina Ferla dal limite di prima intenzione facendo impazzire il nuovo stadio comunale.

Dopo aver inserito Pizzoleo per Gallipoli, Cacciola richiama in panca Ficarrotta, forse il migliore dei suoi, per far spazio al giovane Butera. Al 74’, cross di Cannone dalla sinistra e stacco di testa vincente di Manfrè per il pareggio del Noto.

Squadra ospite addirittura vicina a completare la rimonta all’80’ con il colpo di testa a botta sicura del neo entrato Grasso che fa però la barba al palo. Due cambi per Mirto: Speciale e Liuzzo per Lentini e lo sfinito Protopapa. Calabrese ci prova dal limite: il tiro è centrale, para Ferla. Ultimi sforzi biancoverdi con il Noto alle corde: Viscido per Liuzzo e palla dentro per Mittica, il cui tiro della disperazione viene deviato in angolo dalla retroguardia ospite.

Sotto il diluvio, la Vitulano dice che non c’è più tempo dopo 3 minuti di recupero: tra Leonfortese e Noto finisce 1-1.

Emanuele Parisi – Addetto stampa Apd Leonfortese

 

Visite: 478

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI