Calcio Serie D.La Leonfortese tra le migliori per utilizzo di giovani calciatori

Dopo dodici giornate di campionato la Leonfortese è la capolista del girone I di Serie D. Non è assolutamente un errore, ma la classifica dei giovani impiegati in Serie D. Un risultato che è frutto di un lavoro prodotto da tempo a curato da chi ha sempre avuto le idee ben chiare. Un certo Nuccio Buono, il patron biancoverde, ha sempre avuto un pallino: “Dobbiamo valorizzare i giovani, il loro impegno mi fa divertire più di qualsiasi altra cosa”. E così ormai da qualche anno la politica della Leonfortese sulla valorizzazione dei giovani è sempre stata bene chiara. E in Serie D potrebbe raccogliere i suoi frutti anche da un punto di vista economico.

Il Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti rilancia il suo impegno in favore dei giovani. Oltre all’obbligo ormai consolidato di schierarne 4 di diverse annate, la Serie D, con il progetto giovani D valore giunto alla sua terza stagione, si conferma il miglior vivaio del calcio professionistico con il duplice scopo, più volte ribadito dal presidente LND Carlo Tavecchio ed ora sostenuto da Felice Belloli, di crescere calciatori per i campionati superiori e venire incontro alle esigenze di bilancio delle società abbassando i costi di gestione. Un impegno non trascurabile di 450 mila euro complessivi da ripartire nei nove gironi della Serie D.

La Leonfortese con 690 punti occupa il primo posto della classifica del girone I, davanti al Sorrento con 631 e all’Hinterreggio con 593 punti. Un elemento che potrebbe riservare quest’anno un grosso premio al lavoro svolto con i giovani da mister Gaetano Mirto e i suoi collaboratori.

“Sono molto contento per questa prima graduatoria, se a ciò’ aggiungiamo i buoni risultati ottenuti sul campo, con grande orgoglio posso dire che, grazie al lavoro del nostro allenatore e alla fiducia della società, continueremo ad operare con la nostra filosofia, che e’ quella di valorizzare quanto più possibile i giovani attraverso la cultura del lavoro – spiega il direttore sportivo della Leonfortese, Giovanni Martello -. Di concerto con il tecnico siamo consapevoli che questa e’ l’unica strada per permettere a questa società di un piccolo paese del centro Sicilia di continuare a vivere, magari continuando a disputare il massimo Campionato Nazionale Dilettanti”.

Queste le prime tre posizioni girone per girone dopo 11^ giornate di questa stagione (13^ giornata per i gironi A, B e D):
Girone A: 1) Pro Settimo & Eureka 554 punti 2) Derthona 509 punti 3) Sancolombano 493 punti
Girone B: 1) Olginatese 935 punti 2) Sondrio 799 punti 3) Pontisola 717 punti
Girone C: 1) Mezzocorona 845 punti 2) Montebelluna 601 punti 3) Legnago 581 punti
Girone D: 1) Rimini 719 punti 2) Abano 658 punti 3) Scandicci 626 punti
Girone E: 1) Vivialtotevere 940 punti 2) Rieti 627 punti 3) Sporting Trestina 536 punti
Girone F: 1) Amiternina 914 punti 2) Alma Fano 666 punti 3) Celano 565 punti
Girone G: 1) Aprilia 1218 punti 2) Isola Liri 641 punti 3) Budoni 510 punti
Girone H: 1) Manfredonia 601 punti 2) San Severo 527 punti 3) Gelbison 467 punti
Girone I: 1) Leonfortese 690 punti 2) Sorrento 631 punti 3) Hinterreggio 593 punti

Come viene riportato nel Comunicato Ufficiale della LND, 450.000 euro è la somma complessiva messa a disposizione per quelle squadre che schierano in campo un numero di calciatori Juniores oltre la soglia già prevista dal regolamento. 50.000 euro sono destinati ad ogni girone, 25.000 li percepirà la prima squadra classificata, 15.000 la seconda e 10.000 la terza. Il progetto riguarda i ragazzi classe ’94, ’95, ’96, ’97 e ’98 italiani, comunitari ed extracomunitari, tesserati a titolo definitivo o temporaneo con le società della Lega Nazionale Dilettanti. La classifica è composta con questi criteri:
– 2 punti/gara per calciatori 1994, 4 punti/gara se provenienti dal settore giovanile della società stessa almeno dal 30 settembre 2009
– 5 punti/gara per calciatori 1995, 10 punti/gara se provenienti dal settore giovanile della società stessa almeno dal 30 settembre 2010
– 15 punti/gara per calciatori 1996, 30 punti/gara se provenienti dal settore giovanile della società stessa almeno dal 30 settembre 2011
– 25 punti/gara per calciatori 1997, 50 punti/gara se provenienti dal settore giovanile della società stessa almeno dal 30 settembre 2012
– 35 punti/gara per calciatori 1998, 70 punti/gara se provenienti dal settore giovanile della società stessa almeno dal 30 settembre 2013.

Alle Società che svolgono l’intera attività di SETTORE GIOVANILE nella stagione 2014/2015 (allievi, giovanissimi, esordienti, pulcini sia regionale che provinciali), verrà riconosciuto un BONUS pari al 10% in più dei punti totalizzati. L’attività di settore giovanile utile all’ottenimento del bonus sarà solo quella svolta con identica matricola FIGC della prima squadra. Non saranno validi accordi con società gemellate o altri tipi di collaborazione sportiva.
Saranno invece esclusi i seguenti club:
– Società che non parteciperanno al Campionato Nazionale Juniores 2014/2015
(quello regionale per le squadre di Sicilia e Sardegna);
– Società che rinunceranno a partecipare a gare ufficiali del Campionato di Serie D,
Nazionale Juniores e Coppa Italia Serie D;
– Società che al termine del campionato retrocederanno in Eccellenza.
I premi saranno corrisposti alle 3 squadre vincitrici di ciascun girone solo dopo che le stesse di saranno iscritte al campionato di Serie D 2015/2016 o a quello di Lega Pro in caso di promozione alla categoria superiore; in caso di parità in graduatoria tra 2 o più squadre, il premio andrà a quella meglio classificata nella Coppa Disciplina per la stagione 2014/2015.

Giovanni Albanese

Ufficio Stampa Apd Leonfortese

Visite: 797

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI