Calcio Serie D e Eccellenza; vittorie casalinghe per Leonfortese e Troina

Vittorie casalinghe importanti quelle conquistate dalla Leonfortese e Troina rispettivamente nei campionati di serie D e Eccellenza. Addirittura in rimonta quella della Leonfortese contro la capolista Cavese per 2-1 con la rete di Cortese in pieno recupero. I campani erano andati in vantaggio al 19′ con Maraucci. Ma la Leonfortese ha trovato il pareggio allo scadere del primo tempo con Tarantino. Ma al 91′ Cortese trova la rete della vittoria e la conquista di 3 importanti punti che fanno salire in classifica la formazione biancoverde. Ed arriva anche una importante vittoria interna per il Troina dopo due sconfitte consecutive. I rossoazzurri del tecnico Peppe Pagano hanno vinto contro il S.Pio X Catania grazie ad una rete di Meta al 78′. Con questi 3 punti il Troina consolida la propria posizione in zona play off.

 

LEONFORTESE: Costanzo Gio., Castro, Chiazzese, Pettinato, Adamo, Calabrese, Tarantino (80’ Mittica), Viscido (80’ Russo), Cortese, Caputa (73’ Lo Coco), Catanese. A disposizione: Valenti, Prestigiacomo, Costanzo Giu., Messina, Liuzzo, Bonanno. All. Mirto.

CAVESE: Conti, Cicerelli, Donnarumma, Di Deo, Maraucci, Galullo, D’Anna (76’ Del Sorbo), Ausiello (53’ Giannattasio), Varriale , De Rosa, D’Ancora (63’ Petti). A disposizione: Cirillo, Sicignano, Mansi, Lamberti, Sabatucci, Tedesco. All. Longo.

ARBITRO:Tursi di Valdarno. Assistenti: Tomaso e Micalizzi

RETI: 19’ Maraucci, 45’ Tarantino, 87′ Cortese.

In un pomeriggio dai toni estivi, al nuovo stadio comunale arriva la capolista Cavese, il giorno dopo di quel 7 novembre che ricorda forse l’impresa calcistica più ardua di sempre del team campano: era il 1982 quando in serie B la Cavese espugnò San Siro battendo 2-1 il Milan. La squadra di Longo ha tesserato in settimana il terzino sinistro ex Nocerina e Messina Daniele Donnarumma.

Nella Leonfortese, Mirto, esperto in grandi imprese, deve rinunciare allo squalificato Speciale e all’indisponibile Raimondi. In campo, nonostante gli acciacchi, va invece capitan Calabrese.

3-4-1-2 per i biancoverdi con Costanzo tra i pali, Chiazzese, Adamo e Pettinato in difesa, Castro, Viscido, Calabrese e Tarantino a centrocampo e Catanese dietro Caputa e Cortese.

Solito 4-3-3 per la Cavese con Conti in porta, Cicerelli, Maraucci, Galullo e Donnarumma dietro, Di Deo, Ausiello e D’Ancora a centrocampo, De Rosa, e D’Anna a supporto di Varriale.

La Cavese ci prova subito con capitan De Rosa che ispira D’Ancora, la cui conclusione viene però ribattuta da un campano doc quale Viscido. Al 12’ prima conclusione della Leonfortese con Calabrese, tiro potente dal limite ma a lato.

Catanese si invola sulla sinistra al quarto d’ora: palla dentro per Caputa, tiro ribattuto.

Al 19’ cross dalla destra di De Rosa, palla per Maraucci che trova il bersaglio: Cavese in vantaggio.

Al 29′, ci prova dal limite di Caputa con un gran destro al volo: Conti vola e mette in angolo.

Al 45’, il gol della domenica: calcio piazzato di capitan Calabrese, Catanese la tocca indietro per Tarantino che di prima intenzione di sinistro, dal limite, centra il sette facendo esplodere il nuovo stadio comunale e regalandosi il primo, meraviglioso, gol in serie D.

Nel recupero della prima frazione, ci prova anche Viscido, ma il suo tiro dalla distanza finisce fuori.

Ripresa subito viva, prima è Ausiello a provarci dal limite per la Cavese: tiro deviato in angolo; poi è Tarantino a imbeccare Cortese che salta Conti e va giù ma per l’arbitro, Tursi di Valdarno, è tutto regolare.

Al 68’ contropiede della Leonfortese iniziato da Viscido; palla per Cortese che lancia Caputa: il numero 10 biancoverde arriva nei pressi dell’area e calcia non inquadrando però la porta.

Al minuto 79, punizione dal limite per la Cavese: De Rosa fa la barba al palo.

All’82′, conclusione di Varriale, in mezzo c’è solo soletto Del Sorbo, che mette in rete: tutto però è inutile perché l’assistente ha alzato la bandierina.

Un minuto dopo, Donnarumma in mezzo per Del Sorbo: colpo di testa a botta di sicura ma Costanzo si supera salvando la propria porta e il risultato.

All’87’, Calabrese inventa per Cortese, che sa come far esplodere il nuovo stadio comunale: controllo e tiro vincente per il 2-1 biancoverde.

Al 94’, all’ultimo respiro, occasione ghiotta per la Cavese ancora sui piedi di Del Sorbo, a pochi centrimetri dalla linea è però stavolta Adamo a salvare.

La Leonfortese compie una grande impresa, è festa in tribuna e la squadra di Mirto inizia a sapere tanto di quella già vista nella scorsa stagione.

Post partita:

Mirto: “Il grande lavoro svolto fin qui con dedizione e impegno dai ragazzi inizia a far vedere i suoi frutti, ci troviamo nella posizione di classifica che ci compete, abbiamo meritato giocando con umiltà e senza timore contro una squadra di assoluto valore e finalmente, a differenza di altre gare precedenti, siamo riusciti con più facilità a metterla dentro”.

Cortese: “La nostra forza è il gruppo, siamo una grande squadra, continuando così potremo toglierci diverse soddisfazioni ma l’obiettivo resta la salvezza”.

Costanzo: “Sono felice per la vittoria e per le mie parate, le dedico ai miei compagni, che mi sostengono sempre”.

Tarantino: “Non poteva esserci giornata migliore per il mio primo gol in serie D, finalmente siamo tornati a vincere in casa e lo abbiamo fatto contro una grande squadra”.

Pettinato: “Ho smaltito i problemi fisici e rieccomi a disposizione. Siamo stati autori di una gran bella prestazione contro giocatori di alto livello. Difesa a 3 o a 4? Penso che questi numeri non contino tanto, l’importante è approcciarsi alle partite con il giusto atteggiamento, così come abbiamo fatto oggi”.

Longo: “Abbiamo provato a vincerla e l’abbiamo persa, questo ci lascia l’amaro in bocca, complimenti alla Leonfortese, che è stata più cattiva sotto rete. Abbiamo creato qualche occasione da gol in più complimenti anche al portiere Costanzo, che è stato molto bravo in un paio di occasioni. E’ un girone quantomai equilibrato. Il gol non ci ha dato quell’entusiasmo che avrebbe dovuto darci, ma nella ripresa non posso rimproverare nulla ai ragazzi”.

Emanuele Parisi – Addetto stampa Apd Leonfortese

TROINA 1 CATANIA S. PIO X 0

TROINA: DIA, MILIZIA (46° META), CANTAGALLO S., CARUSO, RUSSO, SCALIA, GARRASI, MARULLO (60° CORREA), SOUARE (74°DI MARCO), PIYUKA, ADEYEMO. ALL. PAGANA.

CATANIA S. PIO X: ROMANO, MUSUMECI, SANTONOCITO, DI MAURO (79° SIGNORELLI), DOCCULA, SAPIENZA, PLATANIA, PISTONE (60 CONTE), TORCIVIA (72° COSIMANO), RANNO, COPIA, RANNO. ALL. BREVE.

ARBITRO: GEMELLI DI MESSINA. COLL.: GENNUSO, NUCIFORA.

RETI: 78° META

NOTE: SPETTATORI 500 CIRCA.

Visite: 442

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI