Calcio, l’Aiac premia i tecnici ennesi Dario Giaimo e Giuseppe Pagana

Un pezzo di storia, una bella realtà e una interessante promessa. Sono queste le caratteristiche degli allenatori di calcio della provincia di Enna cui l’Aiac l’Associazione italiana allenatori calcio il cui presidente provinciale è Enzo Bandinu, (tra l’altro nominato anche commissario della sezione di Agrigento) ha deciso di premiare quest’anno nell’ambito della manifestazione regionale dell’assegnazione dell’Oscar degli allenatori per ogni provincia che si terrà il prossimo 2 luglio a Torretta in provincia di Palermo. Per quella ennese i prescelti sono stati il troinese Giuseppe Pagana per il calcio a 11, l’ennese Dario Giaimo per il calcio a 5 e Peppino Cannarozzo per il premio alla carriera. Tra l’altro quest’ultimo è stato anche eletto presidente regionale onorario dell’associazione come riconoscimento per lunga militanza e conoscenza del mondo calcistico dilettantistico regionale. Per gli altri due invece sono riconoscimenti per i risultati acquisiti sul campo. Pagana 38 anni con una importante carriera da giocatore con 8 anni di militanza tra i professionisti, tra Paternò, Atletico Catania, Bari, Gallipoli, Val Di Sangro, Acireale, da diversi anni guida il Troina e quest’anno ha sfiorato la promozione in Eccellenza persa solamente nella finale Play off contro il Gela. Un tecnico quindi molto apprezzato che predilige lavorare con i giovani. Un tecnico che sicuramente meriterebbe palcoscenici più importanti. Ma non meno lusinghiere sono le motivazioni dell’assegnazione del premio per il ventisettenne Dario Giaimo con un discreto trascorso calcistico tra Promozione e Eccellenza, che quest’anno alla sua prima esperienza come primo allenatore dell’Ennese ha conquistato il secondo posto in campionato e sopratutto la coppa Italia di C-2 che gli vale la promozione in C-1. Un importante risultato quello conquistato da Giaimo arrivato un una annata difficile per la società che addirittura sino all’ultimo momento utile dalle normative federali aveva rischiato di non iscriversi al torneo di C-2. “Riteniamo di avere fatto delle scelte molto obbiettive – commenta Bandinu – Pagana e Giaimo rappresentano due belle realtà del settore tecnico attuale mentre su Peppino Cannarozzo è inutile dilungarci con le parole. Il fatto stesso che è stato eletto presidente regionale onorario la dice lunga su quanto sia la stima che i colleghi di tutta la Sicilia hanno nei suoi confronti”.

Visite: 772

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI