Calcio Eccellenza, il Troina rimane in vetta alla classifica

Il Troina batte due a zero l’Orlandina e conserva ancora il primo posto in attesa dei recuperi delle inseguitrici. Troppo forte la squadra locale che nel primo tempo ha collezionato almeno sei palle gol, ma ha avuto il demerito di non aver archiviato la partita. Quindi patema sino alla fine, con gli ospiti che nella seconda metà hanno provato a pareggiarla cogliendo una traversa. Il Troina, dopo due vittorie consecutive che lo hanno riportato in testa alla classifica, ritorna tra le mure amiche del “Silvio Proto” e affronta l’Orlandina che naviga nella bassa classifica. Una partita apparentemente “facile”, ma sono proprio queste partite che nascondono quelle insidie che le rendono a volte “difficili”. Assenti per l’incontro di oggi i lungo decenti D’Arrigo e Marletta. Recuperato, invece, il centravanti Diop: un’altra pedina fondamentale nello scacchiere rossoblù, che oltre alle reti garantisce velocità e profondità ed è una preoccupazione costante per i centrali delle difese avversarie. I rossoblù entrano in campo con la giusta concentrazione e mettono subito sotto gli ospiti. Ci provano nell’ordine Adejemo, Sandro Cantagallo, Giuseppe Cantagallo, Piyuka nei primi dodidici minuti, ma i loro tiri non centrano la porta. Al 14° i locali non sono fortunati prima con Diop che s’invola e tira a botta sicura, ma è bravo Tomeo che ribatte la palla di piede; la sfera finisce sui piedi di Adejemo, ma ancora il portiere ospite manda il pallone sopra la traversa. Al 27° Milizia sfiora di testa la rete, ma non sbaglia al 34°: su corner salta più alto di tutti e insacca per il meritato successo. Il primo tempo si conclude con i locali padroni dell’incontro che non hanno concesso nulla agli ospiti. Unico neo, non aver chiuso la partita. La ripresa inizia con gli ospiti che cercano di uscire con più frequenza dalla loro area, anche se il loro primo tiro è al 53° con Di Giacomo. I troinesi rispondono con Adeyemo, Marullo e Milizia, ma vuoi per la bravura di Tomeo vuoi per la poco precisione non arriva il raddoppio. Al 75° gli azzurri hanno la palla del pari con De Martina su punizione, ma è bravo Dia a mandare la palla sulla traversa. All’81° gran tiro di Adejemo che coglie in pieno la traversa. Al 90° arriva lo strameritato raddoppio con un eurogol di Marullo che da venti metri insacca nel sette. Abbiamo chiesto, a fine partita, al mister Giuseppe Pagana un commento sulla partita: “Per tutta la settimana ho ripetuto ai ragazzi che bisogna avere paura di queste partite se non le affronti con la giusta determinazione. Non esistono partite facili. I ragazzi hanno fatto una grande partita e hanno avuto tante occasioni. Ci è mancata la cattiveria e la fortuna per non averla chiusa nel primo tempo. Ma complimenti a tutti. Certo ci fa piacere essere nelle zone alte della classifica tenendo conto da dove veniamo, ma i punti che facciamo sono per la salvezza… dopo averla raggiunta si vedrà”. MARCELLO SCORCIAPINO

Visite: 511

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI