Calcio Eccellenza, il Troina imbattibile in casa

Il Troina batte meritatamente il Giarre, nonostante le assenze. Il risultato va stretto ai locali per le numerose occasioni da rete non concretizzate anche per la bravura di Trovato, con una traversa e due legni colpiti. Gli undici di Pagana scendono in campo senza quattro titolari: Correa, Messina, D’Arrigo infortunati e Di Marco squalificato. I rossoblu ritornano al “Silvio Proto” con la voglia di riscattarsi dopo la sfortunata trasferta di Rocca di Caprileone che ha lasciato molto malumore tra i tifosi, la squadra e la società. Troppi gli errori arbitrali che avevano penalizzato i rossoblù. Numerosi, però, gli aspetti positivi: in dieci si era arrivati al pari e si aveva sfiorato la marcatura diverse volte.

I rossoblù entrano in campo ben decisi e determinati. Al 7° il primo tiro dal limite dei locali con Piyuka che sfiora il palo. Al 10° il tiro di Souare pizzica la traversa dopo una bella triangolazione di prima con Diop. Tre minuti dopo ancora un tiro di Marullo che sfiora il palo della porta gialloblù. Il Troina è martellante nel pressare gli ospiti nella ricerca della rete e al 20° Piyuka impegna un bravo Trovato. Al 30° gli ennesi invocano un evidente calcio di rigore su Diop negato dal signor Gangi tra le vivaci proteste dei giocatori e del pubblico. A farne le spese è Garruso che viene espulso. Al 43° Marullo coglie il primo palo per i rossoblù. Due minuti dopo viene negato una rete agli ospiti per un fallo su Linguaglossa in uscita. Il primo tempo finisce con i Troina padrone assoluto del campo e con il suo portiere inoperoso. Gli ospiti entrano in campo con un piglio diverso e impongono subito la loro forza fisica. Al 53° Tomassini mette di poco a lato con un bel tiro. Due minuti dopo i gialloblù rimangono in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Patti. I locali ne approfittano subito e al 56° arriva la strameritata rete con Diop. Il Giarre non ci sta e si butta in avanti facendo soffrire non poco i locali che, però, sfiorano il raddoppio con Adeyemo al 62° e al 74°, ma il portiere è superlativo e tocca mandando la palla sul palo. Paradossalmente la superiorità numerica degli undici di Pagana non si vede, anzi sino alla fine della partita i locali si fanno stringere nella propria metà campo facendosi sovrastare fisicamente. Non rischiano più di tanto, ma facendo soffrire non poco, sino al fischio finale, il numeroso pubblico.

Una nota amara: l’arbitro ha commesso qualche errore così come i giocatori di entrambe le squadre e il tutto fa parte del gioco del calcio. Ma a nostro modesto parere l’errore topico del signor Gangi è stato quello di aver fatto uscire dal campo, prima dell’inizio dell’incontro, Mario, disabile, una persona tra le più miti al mondo, da decenni presente ai bordi del campo negli incontri casalinghi del Troina e mai espulso da nessun arbitro.

Marcello Scorciapino

Visite: 398

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI