Calcio comitato provinciale Figc; ecco le formazioni del campionato di Terza Categoria

Queste le comunicazioni del comitato provinciale Figc il cui delegato provinciale è Paolo Rosso. Nelle comunicazioni anche quelle relative all’organico del campionato interprovinciale di Terza Categoria.

1. COMUNICAZIONI DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI

1.1. ASSEMBLEA STRAORDINARIA ELETTIVA DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI

Si comunica che l’Assemblea Straordinaria Elettiva della Lega Nazionale Dilettanti, convocata a Fiumicino il 10 Novembre 2014, ha regolarmente deliberato sugli argomenti posti all’Ordine del Giorno.

In particolare, l’Assemblea ha provveduto a:

  • Comunicazione e presa d’atto dei risultati elettorali ottenuti nelle Assemblee Straordinarie Elettive dei Comitati, della Divisione Calcio a Cinque, del Dipartimento Interregionale e del Dipartimento Calcio Femminile, relativamente ai sottoelencati Delegati Assembleari Supplenti eletti ad integrazione dell’organico esistente:

  • COMITATO REGIONALE CALABRIA:

    1. Formica Giancarlo;

  • COMITATO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA:

1. Crestan Ivo Antonio;

  • COMITATO REGIONALE SICILIA:

  1. Re Carmelo;

  2. Scarcella Cosimo Carmelo

  • COMITATO PROVINCIALE AUTONOMO DI TRENTO:

1. Fontana Bruno;

  • DIPARTIMENTO CALCIO FEMMINILE:

1. Miele Ulisse.

  • Elezione alle sotto indicate cariche, fino alla conclusione del corrente quadriennio olimpico 2012/2016, dei seguenti Dirigenti:

Felice Belloli Presidente L.N.D.

Antonio Cosentino Vice Presidente Vicario L.N.D. Claudio Bocchietti Vice Presidente L.N.D. (Area Nord) Alberto Mambelli Vice Presidente L.N.D. (Centro) Sandro Morgana Vice Presidente L.N.D. (Area Sud)

2. COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE L.N.D.

2.1. ASSEMBLEA STRAORDINARIA ELETTIVA C.R. SICILIA

Si informa che è stato avviato dal Comitato Regionale Sicilia della L.N.D. il percorso elettorale che porterà al rinnovo della carica di Presidente del Comitato Regionale in seguito all’elezione del Presidente Sandro Morgana alla carica di Vice Presidente della L.N.D. – Area Sud.

Sarà cura di questo Comitato comunicare, ai sensi della normativa vigente, la data di effettuazione dell’Assemblea Straordinaria Elettiva che verrà convocata secondo quanto previsto dal Regolamento Elettorale della L.N.D.

3. COMUNICAZIONI DELLA DELEGAZIONE PROVINCIALE

3.1. ATTIVITA’ DEL SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO

3.1.1. CAMPIONATO GIOVANISSIMI

  1. Modifiche date, campi, orari, etc.:

La società Studentesca Armerina disputerà le proprie gare interne Giovedì alle ore 16.00

3.2. CAMPIONATI DI CALCIO A CINQUE

3.2.1. CAMPIONATO ALLIEVI A 5

  1. Modifiche date, campi, orari, etc.:

la gara Enna – Agira del 12.11.2014 è rinviata, causa indisponibilità del campo di giuoco, al 17.11.2014 alle ore 16.00

3.3. CAMPIONATI DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI

3.3.1. CAMPIONATO DI TERZA CATEGORIA

Di seguito si pubblica l’organico definitivo del Campionato di Terza Categoria

SOCIETA’

A.S.D. AZZURRA

A.S.D. CATENANUOVESE

POL.D. CITTA’ DI PETRALIA SOTTANA

POL.D. LIBERTAS CERAMI

U.S.D. PRO ASSORO

APCRD SPERLINGA

A.P.D. TROINA SPORTING CLUB

REGOLAMENTO

Promozione

Le Società vincenti i rispettivi gironi acquisiscono il diritto a partecipare al Campionato di Seconda Categoria della Stagione Sportiva 2014/2015.

Play-off

  1. partecipano alle gare di Play-Off le Società Classificate al 2°, 3°, 4° e 5° posto di ciascun girone;

  2. in caso di parità di punteggio tra 2 o più squadre al termine del Campionato, per individuare le squadre che hanno titolo a partecipare ai Play-Off ovvero per stabilire l’ordine della Classifica, si procederà, in “Deroga” ai commi 3, 4 e 5 dell’Art. 51 delle N.O.I.F., a compilare una graduatoria (cd. “Classifica avulsa”) fra le squadre interessate, tenendo conto nell’ordine:

    1. Dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre;

    2. Della differenza tra le reti segnate e subite nei medesimi incontri;

    3. Della differenza tra reti segnate e subite nell’intero Campionato;

    4. Del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;

    5. Del sorteggio.

  3. Nel primo turno, le 4 Società partecipanti ai Play-Off si incontreranno fra loro in gara unica sul campo delle Società che al termine del Campionato avranno occupato nei rispettivi gironi la migliore posizione in Classifica, secondo i seguenti accoppiamenti:

2^ Classificata – 5^ Classificata

3^ Classificata – 4^ Classificata

  1. Se il distacco tra le squadre 2^ e 5^ Classificata è pari o superiore a 10 punti l’incontro di Play-Off non verrà disputato e la Società 2^ Classificata passerà al turno successivo;

  1. Se il distacco tra le squadre 3^ e 4^ Classificata è pari o superiore a 10 punti l’incontro di Play-Off non verrà disputato e la Società 3^ Classificata passerà al turno successivo;

  1. Se il distacco tra le squadre 2^ e 3^ Classificata, è pari o superiore a 10 punti, gli incontri di Play-Off non verranno disputati e la Società 2^ Classificata acquisirà il diritto a partecipare al Campionato di Seconda Categoria 2014/2015;

  1. Nel primo turno, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati i tempi supplementari e in caso di ulteriore parità, accederà al secondo turno, la Società meglio Classificata al termine del Campionato;

  1. Le Società vincitrici dei due accoppiamenti, disputeranno la gara di Finale Play-Off e la squadra vincente acquisirà il diritto a partecipare al Campionato di Seconda Categoria 2015/2016. Tale gara sarà disputata sul campo della squadra meglio Classificata al termine del Campionato. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati i tempi supplementari e, in caso di ulteriore parità, verrà considerata vincente la Società in migliore posizione di Classifica al termine del Campionato.

CLASSIFICA AVULSA CAMPIONATI DILETTANTISTICI

Si riporta il testo del C.U. N. 146/A della F.I.G.C., pubblicato in Roma il 6 Maggio 2014 ed allegato al C.U. N. 182 della Lega Nazionale Dilettanti, pubblicato in Roma il 7 Maggio 2014:

Il Consiglio Federale

  • Nella riunione del 30 Aprile 2014;

  • Vista la proposta della Lega Nazionale Dilettanti di utilizzare anche nella Stagione Sportiva 2014/2015 in deroga all’Art. 51 delle N.O.I.F. la “Classifica avulsa” al fine di individuare per i Campionati Dilettantistici le squadre che hanno titolo a partecipare ai relativi Play-Off e Play-Out;

  • Esaminata la suddetta proposta;

  • Visto l’Art. 27 dello Statuto Federale

Ha deliberato

Al solo fine di individuare le squadre che hanno titolo a partecipare ai Play-Off e Play-Put dei Campionati Dilettantistici Stagione 2014/2015, in deroga ai commi 3, 4 e 5 dell’Art. 51 delle N.O.I.F., in caso di parità di punteggio fra due o più squadre al termine dei Campionati di competenza si procede alla compilazione di una graduatoria (c.d. “Classifica avulsa”) fra le squadre interessate, tenendo conto, nell’ordine:

a) dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre;

b) della differenza tra reti segnate e subite nei medesimi incontri;

c) della differenza tra reti segnate e subite nell’intero Campionato;

d) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;

e) del sorteggio.

LIMITE DI PARTECIPAZIONE DEI CALCIATORI IN RELAZIONE ALL’ETÀ

Alle gare del Campionato di Terza Categoria, ed alle altre dell’attività ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione all’età massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2014/2015 che abbiano compiuto anagraficamente il 15° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste dall’art. 34, comma 3, delle N.O.I.F.

Il Comitato Regionale Sicilia applica la norma federale e quindi potranno partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione all’età massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la Stagione Sportiva 2014/2015, che abbiano compiuto anagraficamente il 15mo anno di età, nel rispetto delle condizioni previste dall’Art. 34, comma 3) delle N.O.I.F.

SOSTITUZIONE DEI CALCIATORI

Nel corso delle gare del Campionato di Terza Categoria, possono essere effettuate CINQUE sostituzioni per squadra indipendentemente dal ruolo ricoperto.

Si illustrano le procedure da seguire per la sostituzione dei calciatori:

  • la segnalazione all’arbitro dei calciatori che si intendono sostituire sarà effettuata – a gioco fermo e sulla linea mediana del terreno di gioco – a mezzo di cartellini riportanti i numeri di maglia dei calciatori che debbono uscire dal terreno stesso;

  • i calciatori di riserva non possono sostituire i calciatori espulsi dal campo;

  • i calciatori di riserva, finché non prendono parte al gioco, devono sostare sulla panchina riservata alla propria Società e sono soggetti alla disciplina delle persone ammesse in campo; le stesse prescrizioni valgono per i calciatori sostituiti e per i calciatori non utilizzati, i quali non sono tenuti ad abbandonare il campo al momento delle sostituzioni.

DURATA DELLA GARE – TEMPO D’ATTESA

La gara si disputerà in 2 tempi di 45 minuti ciascuno. Il tempo di attesa è fissato in un tempo di gara (45 minuti).

AMMENDE PER RINUNCIA

La rinuncia alla disputa di una gara comporta, oltre all’applicazione delle sanzioni previste dalle N.O.I.F. e dal Codice di Giustizia Sportiva, anche la comminazione di ammende come segue:

1ª rinuncia €. 150,00

2ª rinuncia €. 300,00

3ª rinuncia €. 600,00

Il Comitato Regionale ha stabilito di applicare in misura doppia le suddette ammende se la rinuncia alla disputa di gare si verifica quando manchino tre giornate o meno alla conclusione dei Campionati o si verifichi nella fasi successive ai Campionati stessi

3.3.2. CAMPIONATO PROVINCIALE DI SERIE “D” CALCIO A CINQUE –

Di seguito si pubblica l’organico definitivo del Campionato di Serie D Calcio a Cinque

SOCIETA’

A.S.D. AKRAGAS FUTSAL

A.S.D. CASTRO

A.S.D. CITTA’ DI NICOSIA

A.S.D. GAGLIANO

GELA CALCIO S.R.L.

A.S.D. LA FERRARA LEONISSURYA

A.S.D. P.G.S. DOMENICO SAVIO

A.S.D. PGS SAVIO GELA

A.S.D. POL. NUOVA PRO NISSA

            1. REGOLAMENTO CAMPIONATO SERIE D STAGIONE 2013/2014

La Società classificata al 1°posto, viene promossa direttamente in serie C2. In caso di parità, tra due o più società alla fine della stagione regolare, si procederà alla compilazione della classifica avulsa e quindi allo spareggio da svolgersi in campo neutro, con eventuali tempi supplementari (5’min.) ed eventuali calci di rigore.

Le società classificate dal 2° al 5° posto, di ogni girone, disputeranno i play off per l’accesso di una sola società, quale UNICA seconda, ai play off/play out organizzati dalla Delegazione Regionale calcio a 5, per una ulteriore promozione in serie C2. In caso di parità, tra due o più società, all’interno della griglia dei play off, per determinare la posizione in classifica, si procederà alla compilazione della classifica avulsa. Se la seconda classificata ha dieci punti di vantaggio sulla terza si qualifica direttamente alla finale senza la disputa dei play-off di girone, se invece ha dieci punti di vantaggio sulla quinta si qualifica alla finale del proprio girone, regolamento analogo tra la terza e la quarta classificata.

.

LIMITI DI ETA’

Non è richiesto alcun giocatore “Under” in distinta.

DURATA DELLA GARA – TEMPO di ATTESA

La gare avranno la durata di 60 minuti suddivise in due tempi di 30 minuti ciascuno con intervallo di 10 minuti.

Il tempo di attesa è fissato in 30 minuti.

          1. DISTINTA CALCIATORI – SOSTITUZIONE DEI CALCIATORI

Nella distinta da presentare all’arbitro prima dell’inizio della gara, possono essere iscritti fino ad un massimo di 12 calciatori. Le sostituzioni “volanti” sono consentite in numero illimitato. Un calciatore sostituito può partecipare nuovamente al giuoco, sostituendo a sua volta un altro calciatore.

PARASTINCHI

Si ricorda alle Società che i calciatori hanno l’obbligo di indossare i parastinchi.

In caso contrario il Direttore di gara non autorizzerà gli stessi a prendere parte alla gara.

ADEMPIMENTI TECNICI E ORGANIZZATIVI OBBLIGATORI PER LE SOCIETÀ

Si rende noto che il Consiglio Direttivo della Lega ha confermato quanto segue:

  • predisporre, ai bordi del campo di giuoco e dalla stessa parte, due panchine sulle quali devono obbligatoriamente prendere posto l’allenatore, gli accompagnatori della squadra e gli eventuali calciatori iscritti in distinta.

  • è obbligatorio, inoltre, che TUTTE le Società utilizzino i palloni a doppia camera d’aria (palloni a rimbalzo ridotto).

  • È obbligatorio che la Società prima nominata in distinta metta a disposizione il SEGNAFALLI.

AMMENDE PER RINUNCIA

La rinuncia alla disputa di una gara comporta, oltre all’applicazione delle sanzioni previste dalle N.O.I.F. e dal Codice di Giustizia Sportiva, anche la comminazione di ammende come segue:

1ª rinuncia €. 150,00

2ª rinuncia €. 300,00

3ª rinuncia €. 600,00

 

Visite: 781

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI