Calascibetta, si è svolta l’assemblea comunale Avis

Esiste
il diritto alla vita. Ed esiste un dovere complementare: quello di sostenere
tale diritto. L’Associazione Avis (Associazione Volontari Italiani Sangue),
presente in maniera capillare in tutto il territorio nazionale, alimenta un
piccolo grande focolaio nella generosità dei donatori della sezione di
Calascibetta (EN). L’Avis xibetana si è riunita in Assemblea Annuale nella
giornata del 22 febbraio 2015 per conferire gli incarichi di responsabilità e
presentare il piano dei progetti proposti per il nuovo anno associativo. La
sezione xibetana ha visto quasi raddoppiare il numero degli iscritti nel giro di
un anno, prova che molto è stato fatto in ambito locale e provinciale per
sensibilizzare i cittadini ad una cultura della solidarietà e per diffondere i
valori morali e sociali e le conoscenze scientifiche della Donazione del Sangue.
Infatti le vivaci iniziative avisine culturali, ricreative e sportive degli anni
passati hanno gradualmente avvicinato molte persone alle problematiche legate al
fabbisogno di trasfusioni e alle speranze che l’Avis dà costantemente in tal
senso, attraverso il suo contributo concreto. L’anima del volontariato
associativo è la generosità e l’altruismo degli associati, perchè chi fa
volontariato investe una parte di sé nella tutela della dignità dell’essere
umano che passa, innanzitutto, attraverso il diritto alla salute ed alla vita.
Gli associati xibetani hanno all’unanimità rinnovato la fiducia nel mio operato,
riconfermandomi Delegato Provinciale AVIS, incarico già da me ricoperto l’anno
trascorso. Il mio personale ringraziamento va a tutti coloro che, rieleggendomi,
hanno dato prova di avere apprezzato la serietà, l’umiltà e la disponibilità con
cui ho cercato, insieme agli altri colleghi avisini, di fare crescere nella
consapevolezza questa realtà associativa di volontariato, che riscuote sempre
più successo anno dopo anno nella dimensione locale e provinciale. Sono onorato
della carica di cui sono stato investito e so che richiede un senso di
responsabilità, di dedizione e di impegno che può nascere solo da una profonda
fede nella vita e dalla fiducia in una società che basa i propri pilastri civili
sulla solidarietà e l’aiuto concreto al prossimo. Quest’anno ci aspettano tante
e grandi sfide e noi, uniti, saremo pronti a fronteggiarle per raggiungere i
nostri obiettivi associativi. Voglio concludere con le parole di Madre Teresa di
Calcutta: ‘Quello che facciamo è soltanto una goccia nell’oceano. Ma se quella
goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe’. Donare sangue è un piccolo
contributo da parte tua, ma è vitale per colui al quale salvi la
vita.

Visite: 707

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI