Calascibetta: il programma natalizio del centro incontro anziani

Un presepe tradizionale, con alcuni pastori che risalgono a fine ‘800. Il Presidente del Centro Incontro Antonio Addieri ha incaricato di approntarlo Paolo Alongi, che con vera maestria lo ha montato. La piattaforma misura 6 metri quadrati, come congegnata da Carmelo Mantegna. La partecipazione dei soci è stata corale, per la progettazione, per l’ambientazione, per l’illuminazione, per l’arredamento, per la creazione del cielo puntellato di stelle, dell’acqua e dei monti, poi delle grotte e ancora della vegetazione di asparago selvatico e muschio stagionato. Già il presepe è una festa di unione. E poi la corsa a chi conferisce più statuine. E non fa nulla se poi arrivano sei re magi, a parziale integrazione della tradizione. Perché oggi sono più di allora gli scienziati che studiano la materia terrestre e celeste alla ricerca di segni della divinità visibile agli uomini. Tutti hanno contribuito e possono ancora farlo in queste settimane di festa. Anche per sostenere la sottoscrizione a beneficio di una borsa di studio per uno studente bisognoso che il Preside della Scuola Media segnalerà. Un nuovo modo di fare adozione scolastica che lega la generazione più avanti in età con quella più giovane. Un’iniziativa che ben si inserisce in quell’altra più ampia che il Comune sta predisponendo, tramite un protocollo di intesa, a sostegno sia della scuola che della crescita culturale della città, ma anche per il superamento dell’analfabetismo informatico fra i cittadini più anziani, con la partecipazione di vari soggetti istituzionali.

La cittadinanza è invitata a visitare il presepe e il grande albero di natale a cui ha provveduto l’Azienda Forestale. Giorno 20 alla 19 si terrà la festa di scambio degli auguri e l’Arciprete impartirà la benedizione, alla presenza della autorità invitate per l’occasione con i propri consorti, dei presidenti delle associazioni, dei circoli, dei sodalizi, delle confraternite, delle scolaresche, di tutti i cittadini. Una fetta di panettone e un bicchiere di spumantino allieteranno la serata, uniti a canti natalizi e a una parodia dedicata al Sindaco.

Queste vogliono essere soprattutto feste di solidarietà.

Per le visite il Centro resta aperto tutti i giorni dalle ore 17 alle 21; in particolare sabato e nei giorni festivi dalle ore 18,30 alle 21.

Visite: 728

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI