Calascibetta, domani si apre con Frida la rassegna teatrale al Teatro Di Dio – Contoli

Fa segnare il tutto esaurito la rappresentazione teatrale Frida prevista per domani sera 30 marzo e che di fatto apre la rassegna teatrale al Teatro Di Dio – Contoli di Calascibetta. Questa è la prima rassegna teatrale da quando il teatro è stato intitolato, ai coniugi Di Dio l’attore e regista Angelo Di Dio, e l’attrice Elisa Contoli. La rassegna è dedicata a Nuccio di Dio, morto in giovanissima età, 35enne. Nonostante la brevità della sua vita però ereditando il talento dei suoi genitori sin da giovanissimo ha aggregato giovani a Calascibetta e a Enna costituendo compagnie teatrali che nei primi anni sessanta, e fino al 1977, misero in scena opere come la Via Crucis ma anche classici del teatro come La locandiera e Non ti conosco più. Ogni sera durante questa rassegna i vecchi amici e compagni di scena di Nuccio Di Dio dedicheranno un momento al suo ricordo. La rassegna mette insieme una produzione della compagnia dell’Arpa, Frida, già presentata a Marzamemi e a Enna, alla galleria d’arte di Alice Albanese, una commedia di una compagnia di Nissoria, un intenso concerto di Francesca Incudine e Non ti conosco per la regia di Tilde Di Dio, sorella di Nuccio, anche lei regista teatrale e di cortometraggi, con il gruppo guidato da Angelo Tilaro, presidente dell’associazione teatrale attiva a Calascibetta

Presso l’auditorium Contoli-Di Dio a Calascibetta prende il via, il 30 Marzo la prima rassegna di teatro, promossa dall’Associazione Culturale Teatro Contoli -Di Dio, con il patrocinio del Comune. Ogni serata verrà aperta con un omaggio alla memoria di Nuccio Di Dio, un uomo, anzi un ragazzo, che molti ricordano, come un lampo di luce che lascia, dietro di sé, tanto amore: amore per il teatro, per la musica, per gli altri, per la vita. La rassegna si apre con “Frida. imPerfetta Bellezza”, di Elisa Di Dio da un’idea di Sebastiano Gesù, produzione Compagnia L’ARPA con Elisa Di Dio, Luca Manuli e con Francesca Incudine. Ricerca Iconografica e videoinstallazioni di Marta Cannizzo, regia di Angelo Di Dio e Filippa Ilardo. Lo spettacolo sarà replicato giorno 31Marzo
Seguirà, l’8 e il 9 Aprile, “Il gatto in tasca”: Commedia in due atti di Georges Feydeau, presentata dalla Compagnia Teatrale “Stabile dei Nomadi” Luigi Rubino di Leonforte con la regia di Sabrina La Ferrara e con Alessandro Spinello, Giuseppe Rubino, Sabrina La Ferrara, Claudia Laisa, Ciccio Vicino, Giuseppe Oriti, Giada di Manno, Alessia Barbera.
E’ questa una delle prime opere di Feydeau, ritratto di una società ottocentesca che rivela lo spirito con cui l’autore osserva e mette alla berlina vizi e difetti del proprio tempo. L’ambiguità e i doppi sensi rendono lo spettacolo una «partitura per ridere» con morale finale: mai comprare nulla “a scatola chiusa”.
Il 20 e il 21 APRILE è di scena “Non ti conosco più” di Aldo de Bendetti per la regia di Tilde Di Dio, Compagnia “Teatro Contoli-Di Dio”, con Giusy Severino, Salvatore Catalano, Pietro Spedale, Graziella Anfuso, Graziella Daidone, Marisa Scarlata, Carmelo Castagna e Liboria Soldano.
Portata in scena nel 1932, la commedia, tutt’altro che rappresentativa dell’epoca, è animata da una comicità sottile e raffinata e da un’atmosfera briosa e frizzante che invita il pubblico a seguire l’evolversi della vicenda con complice curiosità.
Conclude la rassegna, il 21 maggio, “Iettavuci”: concerto di Francesca Incudine e della band, la giovane cantautrice di Enna che, con la sua musica dà voce alla parte più intima della sua anima attraverso il dialetto siciliano, di cui ama la musicalità e la straordinaria forza espressiva.
Gli spettacoli avranno inizio alle ore 20

Visite: 944

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI