Bolzano dal 28 al 30 settembre convegno internazionale sulla medicina del sonno

CENTRO CONGRESSI EURAC
Bolzano 28-30 settembre 2017
Organizzazione AIMS

MEDICINA DEL SONNO: A COSA SERVE E PERCHÈ
(con gentile preghiera di pubblicazione)

Il dottor Raffaele Ferri lavora presso il Centro Studi di medicina del Sonno di Troina (Enna) ed è Presidente Aims (Associazione Italiana di Medicina del Sonno). In occasione dell’apertura del prossimo Convegno Nazionale a Bolzano dal 28 al 30 settembre sul tema “Medicina del sonno nelle epoche della vita: ricerca e assistenza del futuro”, il dottore ci spiega nel dettaglio cosa sia la medicina del sonno e perché è tanto importante.

Cos’è la medicina del sonno?

Prof. Ferri, che cosa toglie il sonno agli italiani, le imposte, Trump, Benucci alla Juventus?
Le cause d’insonnia in Italia, come nel resto del mondo, non sono da cercare in questi fattori ma, quando non sono un tratto individuale su probabile disposizione genetica, dipendono grandemente dalla cattiva igiene del sonno che accompagna gli stili di vita moderna. Tipica è quella degli adolescenti e dei giovani poco rispettosi dei ritmi e dei bisogni naturali del nostro corpo e del nostro cervello.

Di cosa si occupa la medicina del sonno e qual è il suo ambito d’interesse, nello specifico?
La Medicina del Sonno è una disciplina trasversale che coinvolge numerose figure professionali (neurologi, pneumologi, ORL, odontoiatri, psichiatri, psicologi, pediatri, geriatri, cardiologi, ecc.) accomunate dalla conoscenza dei meccanismi che regolano il sonno, fondamentali per la comprensione dei quasi 100 quadri clinici diversi che coinvolgono diversi organi e sistemi del nostro corpo, codificati dalla Classificazione Internazionale dei Disordini del Sonno.

Perché è importante fare ricerca in quest’ambito?
La ricerca medica non deve avere il solo scopo di salvare la vita o di prolungarla, ma anche quello di fornire qualità agli anni che aggiungiamo alla vita. La ricerca sul sonno e la soluzione dei suoi disordini forniscono un contributo significativo al miglioramento della qualità di vita oltre a salvare anche la vita in alcune condizioni…

Il Congresso AISM di Bolzano è un’occasione importante in questo senso?
La scuola di Medicina del Sonno Italiana è una delle più importanti al mondo per la sua storia e la qualità dei Clinici e dei Ricercatori che la compongono e il Congresso annuale dell’associazione Italiana di Medicina del Sonno rappresenta un evento unico, durante il quale tutte le figure professionali menzionate sopra possono interagire, rinforzare le collaborazioni e lo scambio di informazioni, costituendo un prezioso background culturale multidisciplinare unico.

CATTIVO SONNO? COME TORNARE A DORMIRE IN MODO SANO

Le disfunzioni del sonno che conseguenze possono avere su una persona?
Tutte le disfunzioni del Sonno hanno ripercussioni importanti sullo stato di salute fisica degli individui affetti, coinvolgendo numerosi distretti come quello cardiocircolatorio e cerebrovascolare, l’immunità e l’infiammazione come anche sulle performance cognitive diurne.

Gli effetti di una patologia o di una disfunzione del sonno hanno conseguenze più gravi in una persona adulta o in una giovane? Anche il genere influisce?
Gli effetti possono essere gravi e importanti sia per bambini sia per adulti, secondo la gravità del disturbo e la sua durata. Esistono differenze di genere che però si affievoliscono o scompaiono in età post-menopausale. Ad esempio, l’insonnia è più frequente nelle donne mentre le apnee del sonno sono più frequenti negli uomini, ma questo non è del tutto vero dopo la menopausa.

Ritiene che negli ultimi tempi anomalie come Insonnia e Narcolessia (per citarne alcune) siano dovute esclusivamente a questioni mediche o anche il cambiamento dei ritmi di vita nella società ha delle responsabilità?
Per quanto riguarda i disordini del ritmo o la sindrome da sonno insufficiente, il ruolo dei ritmi moderni è sicuramente molto importante mentre per quanto riguarda la Narcolessia essa è sicuramente basata su una importante predisposizione genetica combinata a fattori ambientali che ancora ci sfuggono ma che sono certamente presenti.

Quanto incide sulle disfunzioni del sonno il nostro stile di vita, in particolare l’alimentazione?
L’alimentazione e il bere occupano un posto molto importante tra le regole d’igiene del sonno essendo in grado, in caso d’intemperanze, di disturbare profondamente il sonno, sia in modo acuto sia cronico, tuttavia, non bisogna dimenticare che il sonno può anche essere il momento in cui alcuni disordini alimentari accadono, alcuni disturbi, poi, possono causare alterazioni del comportamento alimentare in modo diretto o indiretto.

Sonniferi o altri rimedi farmacologici sono importanti per la risoluzione dei problemi?
Le scelte a disposizione dell’esperto in medicina del sonno sono molteplici e i farmaci, correttamente usati, sono uno strumento importantissimo per affrontare numerosi disordini del sonno come l’insonnia, i disordini del movimento in sonno, le parasonnei, ecc; tuttavia non sono le sole armi a nostra disposizione che comprendono tecniche comportamentali coma la terapia cognitivo-comportamentale dell’insonnia, presidi strumentali come i ventilatori a pressione continua e i dispositivi di avanzamento mandibolare per le apnee del sonno, ed anche interventi chirurgici ove necessario.

Visite: 219

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI