Bilancio del Carnevale Solidale a Enna: L’unione fa la forza

L’unione fa la forza. E’ stato questo il motto rivelatosi vincente per l’organizzazione del Carnevale Solidale di Enna. Infatti grazie ad una rete di associazioni coordinate dal Comune con l’assessorato allo spettacolo diretto da Paolo Di Venti, i due giorni ufficiali quello di sabato scorso dedicato ai bambini e in particolare quello di martedì grasso, con la sfilata per le vie della città da piazza Europa a piazza Umberto, hanno fatto segnare un grande successo di partecipanti. Si calcola che coloro che hanno sfilato martedì hanno superato il migliaio, con una forte rappresentanza di bambini e genitori all’insegna della musica, allegria e spensieratezza. Quindi un evento quello del Carnevale Solidale (ogni partecipante ha versato un euro in solidarietà ai terremotati) molto apprezzato dalla gente che sente la necessità di allegria e momenti di svago. Il cartello di associazioni che si è cimentato in questo evento, la 360, Pro Loco, il Solco, ma anche Anpas e progetto Gogol. Inoltre l’imprenditore Luigi Stompo ha messo a disposizione dei mezzi per la sfilata. Per la cronaca il primo premio (premi non in danaro ma dei Gogol decorati dai ragazzi disabili dell’associazione La Fenice di Agura e della Project Diver Disabili No Limist di Enna, è andato all’istituto comprensivo De Amicis con la rivocazione del Mito di Cerere, al secondo, le costruzioni Lego realizzati dalla scuola Raffaello Sanzio di Enna bassa mentre a la pari al terzo posto ancora il De Amicis con la Biancaneve ed i Sette Nani e il Plesso Sant’Onofrio con la Vecchia Fattoria. “Un grazie a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita del nostro Carnevale – ha commentato l’assessore allo Spettacolo Paolo Di Venti – questa strada tracciata quella della collaborazione e sinergia tra varie istituzioni è quella che dobbiamo continuare a proseguire”.

Visite: 2716

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI