Basket Maschile Prima Divisione; la Consolini Enna affronta l’Elefantino Catania

Ancora la strada è lunga ma nonostante i punti persi contro Caltanissetta, nessuno si sarebbe aspettato una partenza così. Il gruppo giovane della Libertas Consolini fino ad ora è andato sopra le aspettative. Un gruppo di ragazzi davvero in gamba che in pochissimo tempo sta facendo il possibile per affermarsi in un Campionato di Prima Divisione dove molte squadre presentano elementi di esperienza o sono organici che giocano assieme da più tempo. Tre partite disputate e due vittorie che danno, oltre al secondo posto con l’Elefantino, il morale giusto per poter continuare a guardare avanti. Oggi è la volta dei due ragusani Di Stefano e Tumino, che analizzano lo stato attuale della squadra e le loro sensazioni in questa “seconda vita” cestistica. “Come squadra, stiamo migliorando tanto tutti insieme” – dice Matteo Di Stefano – “abbiamo un buon potenziale tecnico e partita dopo partita, ci stiamo conoscendo meglio l’uno con l’altro. Mi trovo a giocare e ad allenarmi con ragazzi di diversa età ed etnie, che mi hanno messo subito a mio agio. Questo ci permette di fare ogni domenica uno step in più, come domenica scorsa contro la Fides Catania, match con alti e bassi, forse anche per via dell’orario ma buona prova viste le statistiche sempre più positive”. Di Stefano, classe ’91, si è messo a disposizione della squadra, modificando pure il suo ruolo; a Ragusa, giocava ala, qui invece, si ritrova a far guerra con i lunghi pivot sotto canestro: “Mi sto adeguando, cercando come sempre di fare del mio meglio e sono convinto che posso raggiungere al più presto la forma fisica migliore”. Insieme ai compagni di reparto Esele, Ellena ma anche Pregadio e Cameli, Matteo prova e riprova i movimenti, migliorando anche i rimbalzi e la media punti. A fare eco, alle parole di Di Stefano, il suo concittadino, Diego Tumino, classe ’93, anche lui proveniente da Ragusa, città in cui il basket, radicato da anni, ha avuto sempre buone squadre in campionati di spessore ed in A, negli anni ’90. “Qui mi trovo molto bene, il gruppo è pazzesco e non ci si annoia mai. Coach Milano è una grande persona che ci mette il cuore in ogni allenamento, sapendo dosare bene bastone e carota. Questo ci motiva sempre più”. Tumino ha disputato, nelle ultime due gare, due buone prestazioni, grazie al carattere ed allo spirito combattivo che mette in campo, sia in fase offensiva che in difesa, recuperando ottimi palloni e mettendosi a disposizione dei compagni. “Veniamo da una buona ma non perfetta prova contro la Fides. Il distacco poteva essere maggiore ma alla fine è sempre una vittoria fuori casa che dà 2 punti e forza per la prossima. Adesso abbiamo altre due sedute per preparare la sfida di Domenica contro Elefantino. Abbiamo bisogno dei nostri tifosi, numerosissimi la volta scorsa. Ci daranno sicuramente una mano per ottenere l’unica cosa che conta: vincere!”. – See more at: http://www.consolinienna.it/basket/item/162-di-stefano-e-tumino-chiamano-a-raccolta-i-tifosi.html#sthash.TqL0HPA1.dpuf

Visite: 733

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI