Basket Femminile Liberta Consolini Enna una bella favola ancora tutta da scrivere

Due anni fa, un gruppo di ragazzine di quinta elementare e prima media, incuriosite dalla squadra delle Leonesse della Libertas Consolini che, a suo tempo, si apprestava a calcare i parquet della serie C di pallacanestro Femminile, si trovarono a giocare in palestra, seguiti dall’inesauribile Francesco Milano. A questo gruppo si unirono anche tre ragazzine di Piazza Armerina che, accompagnate ad Enna per gli allenamenti, due-tre volte a settimana dai loro genitori, diedero vita ad una squadretta che partecipò al primo campionato giovanile Under 14 regionale. Al primo anno di campionato le piccole ennesi, si piazzarono al penultimo posto, giocando con la squadra più giovane del campionato, prendendo una mazzata di punti con ogni squadra e vincendo solo una partita. L’umore per ciascuna di loro non poteva essere a mille ma queste 10 ragazzine non hanno mai mollato. Dopo un anno di allenamenti e tanti sacrifici, sono cresciute molto ed oggi addirittura incredule di quello che stanno facendo. Proprio così, perché la Libertas Consolini al Femminile, sta regalando grandi soddisfazioni. Quest’anno la squadra si è iscritta nuovamente al Campionato Regionale Under 14 e alla fine della prima fase, si ritrova ad aver davanti, solamente le due squadre ragusane. Al terzo posto, con 6 vittorie e 3 sconfitte, si ritrova ad aver totalizzato 12 punti. Le ultime partite della regular season sono state disputate nel giro di 2 giorni. Lo scorso Venerdì in casa si è stravinto contro le pirolisi della Trogylos e domenica scorsa, sono uscite vittoriose da Catania, dopo aver battuto la Sales, con il punteggio di 78 a 16. L’organico della squadra è composto dalle ennesi Falciglia Lidia, Pastorelli Gaia, Maddalena Carola, Perillo Corinne, Saija Maria Chiara, Caruso Paola, Vetri Giulia e Cravotta Silvia. A queste si sono unite le armerie Bardarè Angelica ed Eleonora e Paternicò Nicole. Quest’ultima, l’unica a rappresentare la Provincia di Enna in una selezione regionale Federale Sicilia. Il coach Francesco Milano si ritiene abbastanza soddisfatto: “Non è stato semplice poter inculcare da zero una mentalità come quella della pallacanestro. Un gioco molto complesso da imparare e soprattutto non proprio entusiasmante quando un anno vinci solo una partita su 12 incontri. Ma questo fa parte un po’ di tutti gli sport; a nessuno piace perdere ma a pochi vien voglia di migliorarsi per ribaltare completamente la situazione. Le ragazze hanno cominciato quest’avventura, affascinate dal gruppo più grande che oggi per vari motivi si è perso, ma sono riuscite a fondersi ed a guardare tutte lo stesso obiettivo: allenarsi e crescere”. Ma la pallacanestro della Libertas Consolini non si ferma solo ad allenamenti e partite, ci spiega Francesco Milano: “è un successo vedere che ad ogni partita sono presenti tutti i genitori delle ragazzine, così come nelle altre categorie giovanili. Siamo noi a riempire gli spalti anche quando andiamo in trasferta. Questo mi fa capire che non è solo tecnica e tattica ma si sta inculcando una vera e propria cultura sportiva. I genitori sono i primi a sostenere in gara e nel post gara le proprie figlie e questo ha permesso di poter dare sostegno e forza per migliorarsi”. Adesso si aspetterà il calendario della seconda fase dove rincontreranno un’altra volta ciascuna squadra. Sicuramente non arriveranno al primo posto, vista la differenza che c’è con le ragusane ma le cestiste della Libertas Consolini, hanno vinto già il loro campionato, in una bella storia di puro sport.

Visite: 545

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI