Barrafranca: Riduzione dei rifiuti – SERR 2017

Barrafranca: Riduzione dei rifiuti – SERR 2017

Si è svolta mercoledì scorso a Barrafranca la conferenza “Riduzione dei rifiuti” nell’ambito della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) a cui il Comune di Barrafranca ha aderito attivamente, con la collaborazione della Società Enna Euno e della Società per la Regolamentazione del Servizio di Gestione Rifiuti Enna Provincia Ato 6, con l’azione dal titolo “Cambiamo il futuro di Barrafranca: Riduciamo, Riusiamo e Ricicliamo”.

L’attività SERR 2017 si è sviluppata in diversi momenti della giornata, iniziando dall’Istituto Statale Istruzione Secondaria Superiore “Giovanni Falcone” dove nell’auditorium hanno preso parte alla conferenza, prima, gli studenti delle Superiori e, poi, gli studenti della Scuola Media degli Istituti Comprensivi “Europa” e “S. G. Bosco”.

A dare il benvenuto agli intervenuti il Sindaco Fabio Accardi che ha parlato della necessità di evitare gli sprechi alimentari, infatti i consumatori europei buttano via un quantitativo di rifiuti da scarti alimentari enorme, quando invece ancora una grande fetta della popolazione umana ha problemi di denutrizione; ha ricordato anche l’importanza e la necessità dell’attuazione delle buone pratiche per la riduzione dei rifiuti, sottolineando che la Città di Barrafranca ogni giorno smaltisce in discarica 17.000 kg di rifiuti con costi esorbitanti.

È stata poi la biologa Rosa Termine a trattare la tematica, partendo dal focus della SERR “Diamo una seconda vita agli oggetti” per incoraggiare il riutilizzo, previa riparazione, ed evitare di gettare via oggetti in buone, se non perfette, condizioni. Ha sottolineato, inoltre, che nella società consumistica in cui viviamo ha preso il sopravvento il concetto di novità del prodotto, scalzando il concetto di utilità, portando così ad uno spreco di risorse spesso anche preziose; ad esempio, un cellulare, spesso accantonato per comperarne un altro solo perché è l’ultimo modello, tra i componenti elettrici contiene oro e argento in buona quantità: una tonnellata di smartphone contiene 275 grammi di oro mentre una tonnellata di roccia miniera ne contiene soltanto 0,85 grammi. Infine, ha suggerito come ridurre i rifiuti nella vita di tutti i giorni, adottando alcune altre semplici abitudini sostenibili; tra queste, di grande efficacia risulta evitare gli imballaggi che sono responsabili del 40% del peso e del 55% del volume dei Rifiuti Solidi Urbani prodotti.

In tarda mattinata, la conferenza è stata poi tenuta al Palagiovani per sensibilizzare gli impiegati comunali a “dematerializzare la carta”.

Nel primo pomeriggio, presso la Biblioteca Comunale, è stata invece la volta del Laboratorio Creativo “Scarta la carta” dove i bambini hanno imparato a fare la carta partendo dalla carta straccia guidati da Isabelle Cannarozzo alla presenza degli Addetti della Biblioteca, del Caposettore Anna Schirò e del Sindaco.

La giornata si è conclusa con un’assemblea cittadina presso la Sala Comunale “Monsignor Cravotta” per discutere sulla riduzione dei rifiuti, dalla quale è scaturita la necessità di avviare presto la raccolta differenziata e nella quale è stata messa in luce l’improrogabilità della raccolta dei Rifiuti da Apparecchiature Elettroniche ed Elettriche.

Visite: 467

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI