Barrafranca Rassegna “Contemporanea/mente2018”: il teatro dell’assurdo della rappresentazione “Godot 3.0” di sabato scorso passa il testimone al teatro impegnato di Lucia Sardo ne ‘La Madre dei ragazzi’.

Rassegna “Contemporanea/mente2018”: il teatro dell’assurdo della rappresentazione “Godot 3.0” di sabato scorso passa il testimone al teatro impegnato di Lucia Sardo ne ‘La Madre dei ragazzi’.

Lo scorso sabato, lo spazio del Palagiovani di Barrafranca, grazie agli organizzatori della Rassegna “Contemporanea/mente … un altro tempo per un altro spazio”, ha ospitato la messa in scena di uno dei capolavori del teatro dell’assurdo, che con l’adattamento della regista Patrizia Fazzi ha preso il titolo “Godot 3.0”.
La brillante interpretazione dei giovanissimi attori della compagnia teatrale ennese, Rosario Manusè (Gogo), Lorenzo Prestipino (Didi), Alessia Cacciato (Lucky) e Rocco Rizzo (Pozzo), in prima teatrale, per un’ora e mezza ha incollato gli spettatori alle sedie, proiettandoli in scena insieme a loro nella sfibrante e assurda attesa di Godot, simbolo della condizione dell’uomo contemporaneo, minuscolo e insignificante elemento nella immensità di uno spazio avverso e indecifrabile, abitato da un albero spoglio che resiste come immagine nell’aridità di un presente che esclude loro e tutti quelli che vorrebbero cantare, ballare, parlare, vivere. Anche gli oggetti elettronici, che occupano la scena, sono il segno dei tempi e, al contempo, metafora di un mondo post-apocalittico e inquietantemente familiare.
L’esperta regia di Patrizia Fazzi e la bravura tecnica della regia immagini di Antonella Barbera e Fabio Leone e del suono di Valeria Mazzi hanno reso un genere difficile, quale è il teatro dell’assurdo, una tragicommedia, con scene e dialoghi apparentemente senza senso, ripetitivi e serrati, ma capaci di suscitare il sorriso nonostante il senso tragico del dramma che stanno vivendo i personaggi.
E allora, se andare a teatro è come vivere sempre il primo appuntamento, perché non sai mai cosa ti aspetta; se il risultato è … ogni volta un pieno di emozioni, divertimento e cultura, il pubblico non può mancare certamente il prossimo appuntamento teatrale della Rassegna “Contemporanea/mente … un altro tempo per un altro spazio”, organizzata dall’ASP “sedievolanti” di Barrafranca: il teatro impegnato dello spettacolo ‘La Madre dei ragazzi” La vita e la lotta di Felicia Impastato, scritto e interpretato dalla nota e bravissima Lucia Sardo, sabato 16 giugno 2018, alle ore 20,00, al Palagiovani di Barrafranca, regia di Marcello Cappelli, immagini video di Antonio Lizzio e Gregorio Mascolo e montaggio video di Antonio Pilade.
Per prenotazioni e acquisto biglietti in pre-vendita rivolgersi alla Cartolibreria EUROPA o all’InfoPoint della ProLoco di Barrafranca.

Visite: 179

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI