Barrafranca, l’ex consigliere provinciale Giuseppe Regalbuto sul completamento della Casa Albergo per anziani

Completare e gestire l’immobile della casa albergo anziani da destinare ad attività sociali e socio-sanitarie. Questo l’avviso esplorativo pubblicato dal sesto settore del dirigente Giuseppe Colajanni del libero consorzio comunale di Enna, teso a sollecitare e verificare l’interesse dei soggetti che abbiano maturato esperienze sulle finalità assegnate all’immobile. L’imponente struttura ricade nel territorio di Barrafranca e proprio negli anni Novanta dopo l’inizio dei lavori era sorto un contenzioso con l’impresa; la ditta fallì e la megastruttura fu lasciata in balia a se stessa ma anche in preda dei vandali. La questione, dopo 20 anni circa, fu ripresa soltanto nel 2008 dopo che l’allora consigliere provinciale Giuseppe Regalbuto fece inserire nei lavori del consiglio provinciale un punto all’ordine del giorno che riguardasse la mega- struttura. La proposta fu avallata anche da altri consiglieri provinciali tra cui Filippo Crapanzano e Salvatore Lupo. Da allora il progetto, assieme a tecnici competenti, iniziò a muovere i primi passi tanto che è stato seguito anche dall’ ex assessore provinciale alle infrastrutture, Antonio Alvano. “ C’è soddisfazione – afferma l’ex consigliere Giuseppe Regalbuto – per il lavoro che è stato fatto per la casa albergo anziani, che è stata dimenticata per troppo tempo. Alla fine, però, il consiglio provinciale diede mandato agli uffici per attivare tutte le procedure. Anche il comune barrese ha rilasciato dei permessi utili per l’accesso alla strada che era comunale. Le somme per la struttura furono impinguate e destinate in tal fine e dopo anni si è arrivati alla pubblicazione della manifestazione di interesse pubblicata da parte dell’ex provincia regionale di Enna”. Anche il comune di Barrafranca tramite il quarto settore diretto dal dirigente comunale Giuseppe Zuccalà ha collaborato con l’ex provincia per una via che da l’accesso al complesso. La struttura ha bisogno di essere completata per cui si deve procedere ad assegnare la gestione dell’immobile. Visto i fondi ridotti dell’ente provincia la mega – struttura della casa albergo anziani sarà assegnata tramite un << project financing>> da 3,5 milioni di euro, di cui 1,5 milioni di euro è la spesa di compartecipazione dell’ ex provincia mentre 2 milioni di euro è la rimanente somma dell’importo investito dal capitale privato. Ora i soggetti interessati hanno 60 giorni per far prevenire all’ufficio predisposto del libero consorzio di piazza Garibaldi la partecipazione alla manifestazione di interesse oppure inviare una <> ( protocollopec@provincia.enna.it) agli uffici dove il responsabile del procedimento è l’architetto Paolo Vaccaro. La struttura consta di un piano terra e altri tre piani di circa 4mila metri quadri e un ampio spazio con circa 17mila metri quadri.

Visite: 463

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI