Avis Sicilia a Roma per l’Udienza con Papa Francesco

Avis Sicilia a Roma per l’Udienza con Papa Francesco: Una bellissima esperienza per 7.000 volontari provenienti da tutta Italia raccontata da 3 volontarie del Servizio Civile

Lo scorso 26 Novembre 2016, 24 giovani volontari dell’Avis Sicilia si sono recati a Roma per vivere una fantastica esperienza: l’Udienza con il Santo Padre in occasione del quindicesimo anniversario della legge 6 marzo 2001, n. 64, “Istituzione del Servizio Civile Nazionale”. La ricorrenza è stata festeggiata con una cerimonia cui hanno preso parte anche il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, e il Sottosegretario di Stato Luigi Bobba.

Carichi di adrenalina questi giovani ragazzi, guidati e sostenuti da Fabio Fazzi, Consigliere Regionale e Referente del Servizio Civile per la Sicilia, Veronica Arena, Segretaria Provinciale e Formatrice del Servizio Civile, Michael Tizza, Responsabile del Servizio Civile Avis Nazionale, sono arrivati a Roma certi di partecipare a un evento che avrebbe lasciato il segno nel cuore, inserendola tra le esperienze più belle della loro vita.

L’Udienza, svoltasi presso l’Aula Paolo VI, nota anche come Aula delle udienze Pontificie o Aula Nervi (dal nome del suo progettista Pier Luigi Nervi), ha avuto la partecipazione di 7.000 volontari provenienti da tantissime associazioni di tutta Italia, in rappresentanza dell’impegno degli oltre 350.000 ragazzi che, dal 2001 a oggiAggiungi un appuntamento per oggi, hanno scelto di svolgere il Servizio Civile in Italia. Sensazione fantastica e indescrivibile aver ascoltato le dolci e forti parole di Papa Francesco dal vivo e aver ricevuto la Sua benedizione, che ha suscitato in tutti loro un tripudio di emozioni. Queste le parole di Papa Francesco rivolte ai ragazzi volontari: “Cari giovani, vi auguro di seguire la via che dà pienezza di significato e di gioia alla vostra vita. Questa via non è uguale per tutti, ma ognuno può trovare quella adatta alla sua personalità, ai suoi doni, alla sua situazione. Vi sono, tuttavia, delle coordinate comuni al di fuori del quale non è possibile trovarla, e una di queste coordinate è proprio quella del servizio. Sicuramente la strada del servizio va controcorrente rispetto ai modelli dominanti, ma in realtà ognuno di noi si sente contento e realizzato solo quando è utile per qualcuno. Questo sprigiona in noi delle energie nuove, ci fa percepire che non siamo soli al di là dei nostri orizzonti. Vi invito a camminare su questa strada del servizio e a prendere come modello perfetto di umanità Gesù, che ha fatto posto agli altri in se stesso fino a donare la propria vita.”

Hanno partecipato per conto delle proprie sedi Avis della Regione Sicilia:

Andolina Roberta volontaria SCN Avis Barrafranca; Aleo Lucia, Bongarrà Annunziata, Gagliano Salvatore, Strazzanti Luca volontari Avis Barrafranca, Catalano Jessica Volontaria SCN Avis Enna, Arena Veronica, Ardica Antonella, Fazzi Fabio, Fazzi Salvatore, Gioveni Martina, Lombardo Aurelia, Nicosia Maria, Pavone Biagia volontari Avis Enna; Riccobene Viviana volontaria SCN Avis Caltagirone; Conti Alessia volontaria SCN Avis Piazza Armerina, Anzalone Roberta, Giustra Flavia, volontarie Avis Aidone, Muscarnera Vanessa volontaria SCN Avis Sciacca, Cucchiara Brigida, Dimino Giuseppe, Termini Calogero, Virgilio Beatrice volontari Avis Sciacca.

È stato sicuramente un incontro che ha dato tantissimo a tutti i volontari presenti che spendono costantemente il proprio tempo aiutando il prossimo, al servizio dei più bisognosi, nel rispetto dei principi di solidarietà umana – “Voi siete una forza preziosa e dinamica del Paese: il vostro apporto è indispensabile per realizzare il bene della società, tenendo conto specialmente dei soggetti più deboli» – Papa Francesco.

Roberta Andolina – Volontaria Servizio Civile Avis Comunale di Barrafranca

L’incontro con il Papa un’emozione profonda che ci ha toccato l’animo.

 Momento indimenticabile che probabilmente succede solo una volta nella vita e

fortunatamente è successo…

Lo scorso 26/11/2016, i volontari Servizio Civile Nazionale, hanno incontrato il Santo Padre

in udienza, presso Sala Nervi di città del vaticano.Incontro ,promosso dal dipartimento

della gioventù del SCN , ha visto la partecipazione di circa 7.000 giovani volontariin servizio,

presso i vari enti. Tra questi hanno partecipato all’udienza anche volontari delle Avis

siciliane…E i nostri referenti dell’Avis comunale di enna la presidente Giulia Buono e il

consigliere regionale Fabio Fazzi hanno reso possibile per tutti noi vivere questa esperienza

…..Pochi giorni a disposizione per organizzarsi ma il desiderio e l’euforia di condividere

insieme questa emozione è stata cosi intensa che non riuscivamo a capire cosa ti aspettava

di vivere.

Finalmente tutto pronto ,il fatidico giorno è arrivato si respira già il clima e l’emozione della

vigilia di un evento importante la sera del 25 novembre, l’ansia ,la gioia di partire fra qualche

ora è tanta , pronti per vivere un viaggio ricco di emozioni ,sorrisi, euforia da condividere

tutti insieme .. Dopo ore di attese finalmente siamo arrivati a Roma,ognuno di noi è cosi

felice che gli si legge dagli occhi ,l’adrenalina è a mille ,non sembra vero di vivere tutto

questo.Arrivati a destinazione ci avviamo verso il vaticano presso “Sala Nervi” con tutta la

nostra grinta e solarità ..Una volta arrivati a destinazione presenti più di 7.000 persone

,ognuno con un sorriso di gioia nell’aspettare tutti insieme l’ingresso per l’udienza , sono

presenti tutte le associazioni(Croce Rossa,Protezione civile). Una volta entrati lo stupore

è tanto e ti trovi attorno a te tante persone con un unico fine ovvero quello di incontrare il

Santo Padre. Durante l’attesa incredula da tutto ciò che mi circonda , all’ improvviso mi

accorgo dello sventolio delle bandiere e delle voci festanti attorno a me eccolo è arrivato

lui ..il SANT PADRE !!! L’evento ripreso in diretta su Tv2000 ,tutti in lacrime di gioia ,felici di

vedere quella luce che solo lui è capace di trasmettere, ascoltiamo in rispettoso silenzio le

parole del nostro caro Papa, il suo messaggio è stato cosi forte ed commovente che arriva

subito nei nostri cuori, soprattutto ancora una volta si è confermato al di fuori dagli schemi

poiché e’ sempre vicino ai problemi e alle difficoltà delle persone .

Subito dopo Papa Francesco dopo aver ringraziato la folla si avvicina con affetto verso tutti

coloro che protendono le mani verso di lui. Tuttavia posso confermare che per me è stato

inizialmente desiderio,attesa e felicità nell’aspettarlo e poi incontrarlo e viverlo da vicino,

in quel momento tutto è amplificato tutto si trasforma in ascolto ,riflessione e profondità.

E’ stata un emozione cosi forte che ti tocca profondamente il cuore ed è difficile esprimerla

con le parole .

In pochi attimi a me personalmente mi ha donato tanta forza ,l’aver incontrato una persona

cosi speciale come lui difficilmente dimenticherò,soprattutto i suoi occhi ,il suo dolce

sorriso, resteranno indelebili nella mia mente…. Spero che l’entusiasmo e la gioia che ci ha

trasmesso ieri il Santo Padre ci dia sempre a tutti quanti la forza, la grinta ,la

determinazione, il coraggio di mettere in pratica i nostri obiettivi, e trovare la nostra strada

per il futuro che verrà.

Tuttavia l’incontro è stato cosi emozionante che se non si vive purtroppo non si può

immaginare ne capire, l’entusiasmo è stato cosi forte che si riesce a mettere da parte tutti

gli ostacoli personali , problemi e stanchezza fisica inclusa. Quando immagini ,sogni un evento tanto atteso , e poi si realizza non sembra vero e si riesce

a percepire cosa hai vissuto veramente…

Jessica Catalano – Volontaria Servizio Civile Avis Comunale di Enna

Lo scorso sabato 26 Novembre Papa Francesco ha incontrato i 7 mila volontari in servizio civile che hanno partecipato all’incontro nell’Aula Paolo VI in occasione dei quindici anni della legge 6 marzo 2001 n. 64, istitutiva del Servizio Civile Nazionale.

«Sono lieto di questo incontro» – dice il Pontefice – ai presenti, ringraziandoli per avere scelto di dedicare una parte del loro tempo e della loro vita in un progetto di volontariato e di promozione sociale : «La gratuità del volontariato anche per un tempo determinato rappresenta una ricchezza non solo per la società e per coloro che godono della vostra opera, ma anche per voi stessi e per la vostra maturazione umana» continua Papa Francesco.

All’udienza in Vaticano c’erano anche i giovani volontari Avis , arrivati da ogni parte d’Italia e con una grande rappresentanza da parte della regione Sicilia che descrivono l’esperienza come la più emozionante della vita: la benedizione del Pontefice ha lasciato in ognuno un segno indelebile che permetterà loro di ritornare nelle rispettive sedi ricchi di gioia e con un’esperienza in più nel loro curriculum di vita.

All’incontro erano presenti anche il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, il sottosegretario di Stato Luigi Bobba. Ha partecipato tramite la sua testimonianza anche Luca Abete, inviato di “Striscia la Notizia” ex ragazzo del Servizio Civile Nazionale.

Viviana Riccobene – Volontaria Servizio Civile Avis Comunale di Caltagirone

Visite: 496

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI