Autostoriche, domani il Giro di Sicilia fa tappa a Pergusa

Fra le tante prestigiose vetture arrivate da ogni parte del mondo per partecipare alla XXVII edizione del Giro di Sicilia, manifestazione di regolarità automobilistica riservata alle auto storiche che domani, giovedì 1 giugno, prenderanno il via dalla Città metropolitana di Palermo, prenderanno il via anche tre equipaggi con le insegne del “Club Auto e Moto d’Epoca Belice – Sambuca di Sicilia. A bordo della Fiat 1100 H del 1959 con il numero 104 sulle fiancate, saranno della partita Salvino Ricca e Rosa Ganci, mentre con il numero di gara 296, li seguiranno Giuseppe Giammona in coppia con Amodeo Dina Laura, su Citroen DS 21 Pallas del 1972. A completare il tris dei partecipanti agrigentini di Sambuca di Sicilia, (borgo più bello d’Italia) Antonio Gagliano e Alberto Guzzardo, che divideranno l’abitacolo della Fiat Coupè numero 454 del 1994.

L’atteso evento organizzato dal Veteran Car Club Panormus, entrerà nel vivo nella Città di Palermo, domani giovedì 1 giugno alle ore 20:00, quando le vetture schierate già dal primo pomeriggio in Via Libertà, lasceranno la pedana tra gli applausi dei tanti presenti. Tuttavia, lo spettacolo palermitano che godrà di un vero e proprio museo su quattro ruote non abbraccerà solo la zona teatro Politeama e Piazza Croci, (tragitto che diventerà espressione vintage car pura) piuttosto, le vetture dalle ore 15:30 fino a pochi minuti prima della partenza sfileranno sul “Circuito di Palermo” che si snoda dinanzi ai maggiori monumenti della Città, che vedranno a bordo delle vetture storiche gli atleti siciliani paralimpici, grazie ed un importante collaborazione tra gli organizzatori del VVC Panormus ed il Comitato Paralimpico Italiano.

La prima tappa in notturna con partenza dal capoluogo prevede l’attraversamento della Sicilia Occidentale passando da Monreale “Duomo”, Borgetto, Partinico, Alcamo, Castellammare del Golfo, la zona archeologica di Segesta e per concludere Marsala.

La seconda tappa di venerdì 2 giugno, vedrà gli equipaggi alla volta del cuore dell’isola, transitando da Mazara del Vallo, Campobello di Mazara, Sambuca di Sicilia, “dove è prevista una grande accoglienza da parte del locale Club Auto e Moto d’Epoca Belice, presieduto dall’Architetto Sergio Ciraulo, che per l’occasione sarà presente insieme ai tanti soci ed appassionati nella centrale Piazza della Vittoria per sostenere gli amici partecipanti alla prestigiosa manifestazione, che vedrà anche alcune rinomate vetture d’epoca in esposizione nella stessa Piazza”. (Transito da Sambuca di Sicilia previsto alle ore 10:00). Lasciata la cittadina sambucese, sarà la volta di Sciacca, Siculiana, Sacala dei Turchi (Realmonte), Porto Empedocle ed Agrigento. Dopo la pausa pranzo le vetture coloreranno la Città di Palma di Montechiaro, Gela, Caltagirone, Mirabella Imbaccari per giungere a Piazza Armerina.

Dopo la pausa notturna i concorrenti torneranno allo start nella giornata di sabato 3 giugno, con il primo transito previsto presso l’autodromo di Pergusa, per poi proseguire verso Nissoria, Agira, Regalbuto, Paternò, Belpasso, Nicolosi, Etna Parco dell’Etna. Finita la pausa pranzo, saranno gli appassionati di Pedara ad ammirare le meravigliose vetture di altri tempi, che passeranno anche da Acireale, Acitrezza, Acicastello, Catania, Raddusa e Aidone.

Domenica 4 giugno ad accogliere la tappa conclusiva del Giro di Sicilia sarà la Città di Enna “Castello Lombardia”, Leonforte, Nicosia, Sperlinga, Gangi, Geraci Siculo, Castelbuono e la turistica cittadina normanna di Cefalù che vedrà l’arrivo dopo un percorso complessivo di Km 870.

La premiazione della manifestazione si svolgerà presso il “Fiesta Hotel Athènee Palace” di Campofelice di Roccella.

Autore: Sebastian Feudale

Visite: 484

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI