Automobilismo UN WEEKEND IN AGRODOLCE PER LA SCUDERIA PROJECT TEAM

UN WEEKEND IN AGRODOLCE PER LA SCUDERIA PROJECT TEAM

SEPPUR AL DEBUTTO AL RALLY 4 REGIONI, PODIO DI CLASSE PER L’INEDITO EQUIPAGGIO LANZA-POZZI (PEUGEOT 106 RALLY)

GLI ALTRI ALFIERI BELLI-ALBERTINI (MITSUBISHI LANCER EVO X R4), INVECE, COSTRETTI AL RITIRO AL “CASENTINO”

PER PROBLEMI MECCANICI, MA ANCORA IN GIOCO NELL’IRCUP

Stradella (Pv), 7 luglio 2019 – Esordio stagionale dai risvolti positivi per il pilota genovese Gabriele Lanza, autore di una performance in crescendo al 22° Rally 4 Regioni, andato in scena nel Pavese venerdì e sabato scorsi. Seppur alla prima partecipazione assoluta alla competizione lombarda e in coppia, per l’occasione, con Alessandro Pozzi, infatti, il portacolori della scuderia Project Team ha conquistato il terzo gradino del podio di una combattuta classe N2, al volante della Peugeot 106 Rally curata dalla Pool Racing.

«Gara difficile, prove speciali molto selettive, fondo ‘sporco’ su lunghi tratti e un caldo torrido a farla da padrone, da qui la grande soddisfazione per il risultato conseguito – ha raccontato Lanza all’arrivo – Dopo un avvio prudente, mirato a scrostarmi di dosso un po’ di ruggine, non correvo da sette mesi, a ritrovare confidenza con la vettura e ad instaurare un buon feeling con il mio inedito navigatore, ho iniziato a prendere un buon ritmo, mantenendolo fino alla bandiera a scacchi. Prossimo impegno? Be’, farò di tutto per essere al via del casalingo Rally della Lanterna».

Nel medesimo weekend, l’Aretino è stato teatro del 39° Rally Internazionale del Casentino, quarto nonché penultimo appuntamento dell’International Rally Cup Pirelli. Sugli ostici asfalti toscani, invece, da registrare un epilogo sfortunato per l’altro alfiere Marco Belli. L’esperto pilota emiliano, assistito alle note dal corregionale Andrea Albertini, su Mitsubishi Lancer Evo X della LB Tecnorally, infatti, è stato costretto al ritiro, suo malgrado, per problemi alla pompa della benzina accusati inizialmente nel corso della seconda frazione cronometrata e aggravatisi nel passaggio successivo. Uno stop inatteso che, però, non ha compromesso la corsa al titolo di Belli, rimasto saldamente leader provvisorio del raggruppamento R4 – N4 – R3D – Prod. S4, grazie al gioco degli scarti, e al quale basterebbe centrare anche una piazza d’onore al Rally Città di Bassano (ultimo e decisivo atto della serie di fine settembre) per mettere in bacheca l’ennesimo trofeo in carriera.

Visite: 230

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI