Automobilismo Sport Prototipi Mugello, Gara 2. Ivan Bellarosa (Wolf Turbo CNT) e Michele Liguori (Osella CNA) vincono l’ultimo round del Campionato Italiano Sport Prototipi. L’ennese Simone Patrinicola campione U25

Fonte Acisport
Mugello, Gara 2. Ivan Bellarosa (Wolf Turbo CNT) e Michele Liguori (Osella CNA) vincono l’ultimo round del Campionato Italiano Sport Prototipi.
L’alfiere della Avelon Formula si impone dalla prima staccata, il pilota della Progetto Corsa svetta tra le Aspirate davanti a Ranieri Randaccio (Norma SCI). Quarto assoluto Gaetano Oliva (Tramonti Corse) vittorioso per il Trofeo Nazionale Radical. Con il secondo posto tra le SR4 Simone Patrinicola è vicecampione Assoluto.
Image
La stagione 2017 del Campionato Italiano Sport Prototipi corsosi al Mugello si chiude con la vittoria assoluta e di CNT per Ivan Bellarosa ed il secondo posto assoluto per Michele Liguori, vincitore tra le Aspirate di CNA.

Il decimo successo stagionale per il pilota della Wolf Tornado Turbo, già laureatosi Campione Italiano Assoluto e di CNT, arriva con una partenza poderosa con la quale si presenta davanti a tutti alla prima staccata e nonostante fosse stato costretto a schierarsi ultimo per il cedimento del motore nella seconda sessione di qualifica. Sorte simile per il pilota della Osella Progetto Corsa che deve accodarsi nello schieramento per l’annullamento del tempo registrato in regime di Safety Car ed è poi autore di una rimonta d’assalto con la quale conquista anche il primato tra le Aspirate davanti a Ranieri Randaccio (Norma SCI), già laureatosi Campione Italiano di CNA.

Vittoria per il Trofeo Nazionale Radical e quarto posto assoluto, invece, per Gaetano Oliva (Tramonti Corse) che sul traguardo riesce a precedere Stefano Attianese, primo di E2SC sulla Wolf GB08F1.

Simone Patrinicola, già vincitore del Trofeo Nazionale Radical e della Coppa Under 25 e Ida Petrillo, sempre sulle SR4 schierate da Autosport Sorrento, chiudono l’ordine di arrivo che, proprio con la seconda posizione tra le sportscar inglesi, consegna al giovane siciliano anche il titolo di ViceCampione Assoluto.

LA CRONACA DI GARA 2

Allo start di gara 2 Randaccio sembra poter conservare il primato guadagnato in qualifica, ma lo spunto migliore è in realtà di Bellarosa che, nonostante sia partito dal fondo dello schieramento, riesce ad imporsi alla prima staccata. Seconda è poi la Radical di Oliva inseguito da Randaccio ed Attianese. Nelle prime battute la Wolf di battistrada guadagna subito un ampio margine, mentre Liguori si avvicina al gruppo di testa e si rende subito pericoloso. In due tornate, infatti, il pilota della Progetto Corsa riesce a portarsi al terzo posto dopo aver avuto ragione di Attianese e Randaccio. Al quarto giro il pilota napoletano guadagna la seconda posizione sfilando la Radical di Oliva, poco dopo costretto a dover gestire gli attacchi anche di Randaccio. Il sorpasso per la terza posizione arriva al settimo giro con il pilota romano della SCI che sfrutta le maggiori doti velocistiche della sua Norma ed è così terzo. La gara continua a ritmo serrato fino alla bandiera a scacchi dove Bellarosa conquista la sua decima vittoria stagionale davanti a Liguori, Randaccio, Oliva, Attianese e Patrinicola, mentre a tre giri dalla fine Petrillo è costretta al ritiro.

CAMPIONATO ITALIANO SPORT PROTOTIPI | Classifiche

C.I. SPORT PROTOTIPI – CNA. 1) Randaccio Ranieri (Norma M20FC Honda 2.0 S.C.I.), 168; 2) Liguori Michele (Osella PA21 Honda 2.0 Progetto Corsa), 55; 3) Margelli Walter (Norma M20FC Honda 2.0 Nannini Racing), 50; 4) Jacoboni Marco (Osella PA21 Honda 2.0 Progetto Corsa), 40; 5) Turatello Francesco (Osella PA21 Honda 2.0 ), 35; 6) Milli Massimiliano (Wolf GB08 Honda 2.0 Duell Race), 34; 7) Papi Cosimo (Wolf GB08 Honda 2.0 Duell Race), 30; 8) Giretti Arduino (Osella PA21 Honda 2.0 Progetto Corsa), 24; 10) Stentella Enzo (Wolf GB08 Honda 2.0 Avelon Formula), 13; 11) Zanardini Mirko (Wolf GB08 Honda 2.0 Duell Race), 8.

C.I. SPORT PROTOTIPI – CNT. 1) CNT Bellarosa Ivan (Wolf GB08Tornado Peugeot 1.6T Avelon Formula), 172; 2) CNT Belotti Guglielmo (Wolf GB08Tornado Suzuki 1.1T Avelon Formula), 110; 3) CNT Zanardini Mirko (Wolf GB08 Peugeot 1.6T Duell Race), 48; 4) Milli Massimiliano (Wolf GB08 Peugeot 1.6T Avelon Formula), 30; 5) CNT Attianese Stefano (Wolf GB08 Peugeot 1.6T Avelon Formula), 24.

TROFEO NAZIONALE – E2SC. 1) Ivan Bellarosa (Wolf GB08F1 Peugeot 1.6 Turbo), 40; 2) Attianese Stefano (Wolf GB08F1 Peugeot 1.6 Turbo), 27; 3) Guglielmo Belotti (Wolf GB08F1 Suzuki 1.1 Compressore), 37; 4) Molinaro Danny (Osella PA21JRB BMW 1.0 Osella Engineering), 20; 5) Fabrizio Fassitelli (Radical SR8 – Radical GP), 12; 6) Liotti Salvatore (Radical SR3 Suzuki 1.5 E2SC Autosport Sorrento), 20.

TROFEO NAZIONALE – RADICAL TROPHY. 1) Patrinicola Simone (Radical SR4 Suzuki 1.6 Autosport Sorrento), 175; 2) Oliva Gaetano (Radical SR4 Suzuki 1.6 Tramonti Corse – Autosport Sorrento), 100; 3) Petrillo Ida (Radical SR4 Suzuki 1.6 Autosport Sorrento), 87; 4) Di Somma Gennaro (Radical SR4 Suzuki 1.6 Autosport Sorrento), 30; 5) Esposito Michele (Radical SR4 Suzuki 1.6 Autosport Sorrento), 15.

COPPA ACI SPORT UNDER 25. 1) Patrinicola Simone (Radical SR4 Suzuki 1.6 Autosport Sorrento), 175; 2) Petrillo Ida (Radical SR4 Suzuki 1.6 Autosport Sorrento), 87; 3) Papi Cosimo (Wolf GB08 Honda 2.0 Duell Race), 30; 4) Di Somma Gennaro (Radical SR4 Suzuki 1.6 Autosport Sorrento), 30; 5) Molinaro Danny (Osella PA21JRB BMW 1.0 E2SC Osella Engineering, 20; 6) Esposito Michele (Radical SR4 Suzuki 1.6 Autosport Sorrento), 15.

C.I. SPORT PROTOTIPI – ASSOLUTA. 1) Bellarosa Ivan (Wolf GB08Tornado Peugeot 1.6T CNT Avelon Formula), 244; 2) Patrinicola Simone (Radical SR4 Suzuki 1.6 RAD Autosport Sorrento), 184; 3) Randaccio Ranieri (Norma M20FC Honda 2.0 CNA2 S.C.I.), 173; 4) Belotti Guglielmo (Wolf GB08Tornado Suzuki 1.1T CNT Avelon Formula), 150; 5) Oliva Gaetano (Radical SR4 Suzuki 1.6 RAD Tramonti Corse – Autosport Sorrento), 100; 6) Petrillo Ida (Radical SR4 Suzuki 1.6 RAD Autosport Sorrento), 87; 7) Milli Massimiliano (Wolf GB08 Honda 2.0 CNA2 Duell Race), 64; 8) Attianese Stefano (Wolf GB08/GB08F1 Peugeot 1.6T CNT/E2SC Avelon Formula), 61; 9) Liguori Michele (Osella PA21 Honda 2.0 CNA2 Progetto Corsa), 61; 10) Zanardini Mirko (Wolf GB08 Peugeot 1.6T CNT Duell Race), 58; 11) Margelli Walter (Norma M20FC Honda 2.0 CNA2 Nannini Racing), 53; 12) Jacoboni Marco (Osella PA21 Honda 2.0 CNA2 Progetto Corsa), 44; 13) Turatello Francesco (Osella PA21 Honda 2.0 CNA2 ), 36; 14) Papi Cosimo (Wolf GB08 Honda 2.0 CNA2 Duell Race), 30; 15) Di Somma Gennaro (Radical SR4 Suzuki 1.6 RAD Autosport Sorrento), 30; 16) Giretti Arduino (Osella PA21 Honda 2.0 CNA2 Progetto Corsa), 24; 17) Molinaro Danny (Osella PA21JRB BMW 1.0 E2SC Osella Engineering), 20; 18) Liotti Salvatore (Radical SR3 Suzuki 1.5 E2SC Autosport Sorrento), 20; 19) Esposito Michele (Radical SR4 Suzuki 1.6 RAD Autosport Sorrento), 15; 20) Stentella Enzo (Wolf GB08 Honda 2.0 CNA2 Avelon Formula), 13; 21) Fassitelli Fabrizio (Radical SR8 RPA 2.7V8 E2SC Radical GP), 12.

I NUMERI DELLA STAGIONE – RISULTATI DA CLASSIFICA ASSOLUTA IN QUALIFICA E GARA:

Pole Position: Bellarosa (11), Randaccio (1).

Vittorie: Bellarosa (10), Belotti (1), Liguori (1).

Podi (vittorie escluse): Jacoboni (2), Margelli (2), Turatello (1), Belotti (4), Patrinicola (6), Zanardini (2), Randaccio (5), Bellarosa (1), Liguori (1).

Giro più veloce: Jacoboni (1), Bellarosa (11).

IL CALENDARIO con le principali concomitanze

Disputato: Imola 30 aprile [con Campionato Italiano GT]

Disputato: Misano 4 giugno [con i Campionati italiani GT, TCR Italy, TCS]

Disputato: Monza 18 giugno [con i Campionati italiani, TCR Italy]

Disputato: Magione 30 luglio

Disputato: Vallelunga 24 settembre [con i Campionati italiani GT, TCR Italy]

Disputato: Mugello 8 ottobre [con i Campionati italiani GT, F4]

CAMPIONATO ITALIANO SPORT PROTOTIPI | i punti di chiave del regolamento

Il Campionato Italiano Sport Prototipi 2017 si è articolato lungo una stagione che ha contato un totale di sette tappe, tutte su doppia gara da 25 minuti + 1 giro e con il gran finale al Mugello, nel weekend dell’8 ottobre. Tre distinti titoli di Campionato Italiano sono stati riservati rispettivamente a vetture LMP3 (non assegnato), CNA (motori aspirati) e CNT (motori turbo), mentre il titolo di Campionato Italiano Assoluto è stato assegnato sulla base dei punteggi di ciascuna classe con l’aggiunta di 3-2-1 punto per le prime tre classificazioni assolute in gara. Il format dei weekend ha previsto due sessioni di prove libere da 30 minuti (o turno unico da 60) e due turni di prove ufficiali da 15 minuti divisi da 10 minuti di neutralizzazione. Il primo turno di prove di qualificazione determinava la posizione in griglia di gara 1 e il miglior tempo ottenuto da ogni pilota nel secondo turno la posizione in griglia di gara 2. Lo start è con partenza lanciata. È stata consentita la partecipazione fino a due piloti sulla singola vettura con la quale dividersi equamente l’intero weekend (1 sessione di prove libere, 1 turno di qualifica, 1 gara ciascuno) e cumulare i rispettivi punteggi acquisiti per l’assegnazione dei titoli. Esclusivamente per la Coppa Aci Sport Under 25 è stato indetto un montepremi finale di 20.000 euro.

Visite: 178

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI