Automobilismo, Spettacolo e pubblico per l’Aci Racing Weekend a Imola

Numeri e presenze da grande occasione con l’iniziativa porte aperte per i Campionati Italiani in pista all’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari”. Paolo Meloni e Max Tresoldi su BMW Campioni Italiani Turismo Endurance. Successo di Drudi in gara 3 dell’Italian F.4 Championship Powered By Abarth, di Giammaria-Casè su Ferrari in gara 2 del Campionato Italiano GT. Seconda vittoria di Postiglione in gara 2 della Carrera Cup Italia. Nel FIA F.3 European Championship Fuoco e Giovinazzi a podio, vittorie per Blomqvist e Verstappen.

A Monza il 26 ottobre il quattordicesimo ed ultimo appuntamento con i Tricolori in Pista 2014.

Imola (BO) 12 ottobre 2014. All’insegna del grande pubblico e dell’emozionante spettacolo anche la giornata conclusiva dell’ACI Racing Week End all’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di Imola, che ha confermato il successo dell’iniziativa Porte aperte. Tutte appassionanti e ricche di colpi di scena le sfide sui 4.909 metri sulle rive del Santerno. Successo per Mattia Drudi in gara 3, dopo quello di Fontana e Matveev nel gran finale dell’Italian F.4 Championship Powered By Abarth. Concluso con i successi di Federico e Matteo Zangari su Seat Leon e Walter Meloni e Piero Necchi su BMW M3, il Campionato italiano Turismo Endurance che ha incoronato Campioni Italiano Super Production Paolo Meloni e Max Tresoldi su BMW M3. Nel sesto e penultimo appuntamento del Campionato Italiano GT doppietta Ferrari 458 con Raffaele Giammaria – Lorenzo Casè in gara 2 dopo Luigi Ferrara – Marco Magli in gara 1. Matteo Cairoli è Campione della Porsche Carrera Cup Italia, che in gara ha visto la doppia vittoria di Vito Postiglione. All’inglese Tom Blomqvist e all’olandese Max Verstappen, entrambi su Dallara Volkswagen, rispettivamente i successi di gara 2 e 3 della FIA Formula 3 European Championship, dove il pugliese Antonio Giovinazzi ha chiuso 3° gara 2 ed il calabrese della Ferrari Antonio Fuoco (Dallara Mercedes) ha concluso 2° in gara 3, dopo il successo del francese Esteban Ocon in gara 1 al sabato. Il quattordicesimo ed ultimo ACI Racing Week End 2014 dal 24 al 26 ottobre a Monza.

E’ di Casè-Giammaria (Ferrari 458 Italia) la vittoria in gara-2 del 6° round del Campionato Italiano Gran Turismo. L’equipaggio della Scuderia Baldini 27, al termine di una prova ricca di colpi di scena, ha preceduto sotto alla bandiera a scacchi l’Audi R8 LMS di Mapelli-Schoeffler (Audi Sport Italia) e la Ferrari 458 Italia di Lucchini-Pier Guidi (BMS Scuderia Italia). A quota 111, al comando della classifica generale della classe GT3, sono saliti a pari punti Casè-Giammaria e Mapelli-Schoffler, che si giocheranno il titolo nelle ultime due gare di Monza. Nella GT Cup la vittoria è andata a Valentino Fornaroli (Porsche 997-Antonelli Motorsport) che ha chiuso la gara davanti a Tempesta-Iacone e Maino-Valori, ma è Omar Galbiati, quarto sul traguardo in coppia con Christian Passuti, a condurre la classifica generale con quattro lunghezze di vantaggio su Tempesta-Iacone e anche questa classe si deciderà nel gran finale di Monza del prossimo 26 ottobre.

È un podio totalmente tricolore, l’ultimo dell’Italian F.4 Championship Powered by Abarth. Mattia Drudi ha centrato la vittoria davanti a Leonardo Pulcini e Andrea Russo, conquistando anche la seconda posizione nella classifica generale che da diritto, al driver riminese, di essere tra i protagonisti del Supercorso Federale del prossimo novembre. L’ultima gara stagionale ha visto ancora davanti a tutti il francese Brandon Maisano, protagonista del trofeo nazionale e vincitore nella classifica degli over 18. Una stagione che, nell’ultima gara, ha visto l’assenza del vincitore del campionato Lance Stroll.

Con le ultime vittorie dell’anno agguantate rispettivamente da Matteo e Federico Zangari in gara 1, al volante della Seat Leon Cupra LR della Tjemme e Walter Meloni e Piero Necchi in gara 2, sulla BMW M3 della W&D, il Campionato Italiano Turismo Endurance ha concluso oggi ad Imola una stagione ancora una volta combattuta e spettacolare fin dalla prima partenza lanciata. Ad essere incoronati Campioni di Super Production, la Divisione più prestazionale, sono stati Paolo Meloni e Max Tresoldi sulla BMW M3 W&D e solo all’esito di gara 2. Grazie al terzo posto sotto l’ultima bandiera a scacchi della stagione, la coppia della squadra sammarinese chiude la stagione con sole 8 lunghezze di vantaggio sul tre-volte campione Giancarlo Busnelli, secondo al traguardo in coppia con Luigi Moccia sulla Seat Leon Cupra SP DTM. Per Filippo Zanin, invece, la tappa di Imola è stata un lungo giro d’onore grazie un titolo di Campione Italiano di Super 2000 già conquistato alla vigilia, con uno strepitoso ruolino di marcia che alla fine ha contato sette vittorie e tre piazzamenti a podio. A dividere gli onori tricolori sulla stessa BMW 320 Promotorsport, è stato per l’occasione papà Massimo, quest’anno vice-campione sulla seconda vettura della squadra veneta. Le vittorie in gara per la categoria fino a due litri sono andate invece a Pasquale Notarnicola sulla Renault NewClio dell’Autostar guidata nel primo scorcio di stagione dal compianto Istvan Minach e Mario Ferraris sul Cinquone, ovvero l’Abarth 500 reinterpretata dalla Romeo Ferraris

Anche gara-2 del 6° appuntamento della Carrera Cup Italia è andata al potentino Vito Postiglione, già vincitore sabato di gara-1. Il portacolori dell’Ebimotors-Centri Porsche Milano ha preceduto il suo compagno di squadra Edoardo Liberati e il campione 2013 Enrico Fulgenzi (Heaven Motorsport). Il 18enne Matteo Cairoli (Antonelli Motorsport), che si era aggiudicato sabato la vittoria finale con tre gare di anticipo, ha concluso all’ottavo posto dopo essere stato penalizzato da un drive through per un contatto con Fulgenzi. Nella Michelin Cup riservata ai gentleman driver si è imposto Marco Cassarà davanti a Pietro Negra e Angelo Proietti.

Visite: 540

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI