Automobilismo SLALOM DI CAMPOBASSO, BOTTINO PIENO PER LA PROJECT TEAM

SLALOM DI CAMPOBASSO, BOTTINO PIENO PER LA PROJECT TEAM
IN MOLISE, SECONDO SUCCESSO CONSECUTIVO IN GRUPPO N PER IL PORTACOLORI SICILIANO
TONINO CARPENTIERI (PEUGEOT 106 RALLY), NEO LEADER DELLA SERIE TRICOLORE DI SPECIALITÀ
ALLA “MORANO-CAMPOTENESE”, VALIDA PER IL CIVM, INVECE, PIAZZAMENTI IN ZONA PUNTI
PER SALVO GUZZETTA (RENAULT CLIO CUP) E GIORGIO D’ALLURA (RENAULT CLIO RS)

Campobasso, 23 luglio 2018 – Sebbene chiamato all’ennesimo esordio stagionale, il pilota siciliano Tonino Carpentieri, su Peugeot 106 Rally curata da Alogna & Savona, ha fatto suo il Gruppo N al termine del 26° Slalom Città di Campobasso, quinto di otto appuntamenti del Campionato Italiano Slalom, andato in scena lo scorso fine settimana. Un vero e proprio exploit per il portacolori della scuderia Project Team che, bissando il risultato già conseguito in Puglia, in occasione del precedente round della serie tricolore, si è portato al comando della classifica (ufficiosa) conduttori.

«Contentissimo, non potevo chiedere oltre – ha sottolineato un più che soddisfatto Carpentieri – Gara molto impegnativa, tracciato estremamente veloce e temperature meteo oltre i 35 gradi. Ma è filato tutto liscio e la vettura, tanto nel motore quanto nell’assetto, ha risposto alla grande. D’altronde, se non fosse stato così, non avrei potuto spuntare quei tempi. Ora mi godrò una meritata pausa, per tornare in campo a settembre con la disputa del 46° Slalom Garessio-San Bernardo, anche questo per me del tutto inedito, e tentare di difendere la leadership appena acquisita in campionato».

In Calabria, invece, trasferta in agrodolce per gli altri alfieri della Project Team. Nell’ambito dell’8ª Morano-Campotenese, doppiamente valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM) e per il Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM) girone Sud, infatti, Salvo Guzzetta (Renault Clio Rs Cup – Ferrara Motors) e Giorgio D’Allura (Renault Clio Rs – Ferrara Motors) si sono inseriti in zona punti centrando, rispettivamente, la quarta e la quinta piazza in una competitiva classe RS/2.0 Plus.
L’atteso Angelo Guzzetta (Peugeot 106 Rally – Ferrara Motors), invece, è stato stoppato da una “toccata” e dalla conseguente rottura del braccetto nel corso della seconda manche ufficiale della domenica, dopo aver fatto registrare il record di categoria nella prima salita ed essersi distinto nelle prove cronometrate del sabato.

Visite: 268

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI