Automobilismo, Simone Tempestini tesse di lodi il Team Autosport Sorrento

TEMPESTINI: LA SR4 SINCERA E POTENTE
Pubblicato da ilTornante.it in Salita 7 settembre 2017 0

Il giovane rallysta campione del mondo junior, tesse le lodi della Radical gestita dall’AutoSport Sorrento, dopo il suo trionfo nella cronoscalata titolata di Teliu, in Romania.
Dal metro zero assieme, si sono capiti subito. Benchè lui abbia passato una vita a stare di traverso e lei invece, faccia di tutto per percorrere meno strada possibile in diagonale. Come ogni barchetta sport che si rispetti. Alla stregua di due persone, anche fra il pilota e la vettura da corsa il feeling arriva subito, o talvolta non matura mai del tutto. Simone Tempestini e la SR4 Evo 1600, hanno invece capitalizzato con un dominio schiacciante in tutte e dieci le sessioni, il feedback che il 22enne italiano ha immediatamente percepito con i comandi della barchetta anglo-italiana. Il pregio universalmente riconosciuto alla SR4 insomma, aspetto centrale del suo progetto dei primi anni 2000 sapientemente evoluto dalla factory campana, e’stato proprio quello di regalare la massima versatilità e facilità possibile a tutte le tipologie di piloti.
Simbiosi immediata che Tempestini ci racconta con le sue parole, quando è già immerso nella sua consueta dimensione di prove speciali dei rally, disciplina in cui vanta già un titolo mondiale di classe e parecchie affermazioni parziali, a dispetto del giovane passaporto. Entusiasta e schietta l’analisi di Tempestini: “Rispetto all’Italia, in Romania ci sono più salite utili di prova e questo è stato un vantaggio per chi come me non aveva mai guidato auto che non fossero turismo e con trazione integrale o anteriore. Ho scoperto un nuovo mondo e mi è piaciuto parecchio. La SR4 mi ha colpito subito perché non ti vuole affatto ingannare, ma anzi ti asseconda e ti avverte sempre rispetto alle sue intenzioni. L’unica pecca, se così si può chiamare, è che sull’auto da rally si sta ovviamente più comodi, ma per il resto tutto mi è piaciuto tantissimo. La spinta del motore è molto possente, fra la facilità del salire di giri tipica del motore da moto ed il peso contenuto, si arriva in un attimo ad alte velocità. Mi son dovuto abituare a questi ritmi. La tenuta di linea è sorprendente, perché più vai forte e più senti che la vettura si schiaccia al suolo e ti permette di osare. Sul bagnato mi ha stupito per la velocità possibile, perché lottare contro le berlinone turbo a trazione integrale da 600 cv non era affatto facile, vista la motricità e la potenza bestiale di cui dispongono. Ma con le nostre armi del peso ridotto, della maneggevolezza e dell’ottimo comportamento in percorrenza e ripartenza, abbiamo sovvertito il tutto a nostro vantaggio. La frenata è forse la cosa che mi ha entusiasmato di più, con una risposta modulabile ma al tempo stesso davvero potente. Ti fermi veramente in un fazzoletto. E’ stata un’esperienza bella, che ha integrato il mio bagaglio tecnico di pilota. Anche con il cambio, tutto ok: velocissimo nella doppia fase e molto ergonomico nella disposizione. La SR4 si potrebbe descrivere così: tutto facile e tutto bello.”
Parole di apprezzamento anche per la squadra biancorossa: “Con i ragazzi c’è stato subito un ottimo feedback. Capiscono le esigenze del pilota e se serve ti sanno indirizzare nella giusta direzione. Si vede che sono esperti nell’assettare le auto e nel decifrare e capitalizzare le indicazioni della telemetria e del loro ingegnere di pista. E’ stato un lavoro appagante e divertente. Vedremo di correre ancora insieme nell’ultima tappa di campionato a Brasov, compatibilmente con i rispettivi impegni agonistici. Con una gara in più di esperienza, saprò sicuramente sfruttare maggiormente il potenziale della macchina. Dico grazie all’AutoSport Sorrento per l’opportunità, sono un brand conosciuto anche in Romania e capisci che la popolarità che hanno, se la sono guadagnata con professionalità ed un evidente bagaglio tecnico.”
Francesco Romeo
As AutoSport Sorrento

Visite: 156

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI