Automobilismo Scatta con le verifiche il 1° slalom quota 1000

Scatta con le verifiche il 1° slalom quota 1000

Domani, sabato 18 agosto per i 52 iscritti le operazioni preliminari a Linguaglossa e domenica 19 le tre manche di gara.

Tornano ad accendersi i motori alle pendici dell’Etna grazie allo Slalom Quota 1000, prestigiosa competizione riservata agli esperti piloti della specialità in programma questo fine settimana (sabato 18 e domenica 19 agosto) sul versante settentrionale dell’Etna. Ad organizzare la competizione è l’associazione Passione e Sport, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Linguaglossa, cittadina che sarà il quartier generale della gara. Come da pronostico, massiccia è la presenza degli esperti slalomisti provenienti soprattutto dalla zona ionica della Sicilia con 52 iscritti che daranno spettacolo al pubblico che accorrerà certamente numeroso. Primo tra tutti, svetta ovviamente il messinese di Torregrotta Giovanni Greco, che punterà al gradino alto del podio, proseguendo lo sviluppo della Radical SR4 di Gruppo 2E SC 1600 della T.M. Racing, dal rendimento altalenante. Lotteranno con il coltello tra i denti, Giovanni Puglisi della Giarre Corse su Radical Prosport, il catanese di Belpasso Matteo D’Urso ancora su Radical SR4 e il siracusano Antonio Lastrina, portacolori della Viemme Corse. Ancora tra le E2SC ma di classe 1400, vorrà essere protagonista il giovane messinese Salvatore Bellini su Radical Prosport della T.M. Racing, che dovrà vedersela a sua volta con il portacolori della Catania Corse Dario Sagone Messana su Elia Avrio Suzuki, Mirko Pugliara su Proto Trovato Kawasaki e il siracusano Fabio Lenares su Radical SR4 della Viemme Corse. Tra le agili e performanti vetture di Gruppo E2 SH svetta il nome dell’immancabile portacolori della Catania Corse Salvatore Lo Re, sulla inseparabile Fiat 126 di Classe 1150 con motore di derivazione motociclistica che, a sua volta, dovrà fermare le ambizioni di vertice dell’etneo Paolo Gerami, iscritto con una Mini 90 Evo 2. In Gruppo E1 Italia, vorrà dire la propria il nisseno Maurizio Anzalone che, risolte le noie di tipo elettrico alla Renault Clio RS di Classe oltre 2000 punterà ai vertici di classifica di Gruppo e possibilmente Assoluta, così come l’esperto pilota etneo Enrico Parasiliti della Cubeda Corse su Renault Clio in classe 2000 e il coriaceo preparatore messinese Michele Ferrara, che si presenterà allo Start con la fida Peugeot 106 Rallye, preparata nella propria factory. Si preannunciano battaglie particolarmente serrate nel Gruppo Speciale Slalom, con il catanese Antonio Truscello su Renault 5 Turbo di Classe S7, i messinesi Paolo Malvaso sulla fida Fiat 127 della Viemme Corse e Antonio Margareci sempre su 127 ma di Classe S6 e ancora l’etneo della Catania Corse Alfio Laudani su Fiat Panda di Classe S3. Tra le vetture Racing Start, occhi puntati sul giovanissimo Kevin Schepisi della CST Sport che vorrà colmare la fame di risultati dovuta a qualche rottura di troppo della sua Peugeot 106 Rally, mentre potrebbe essere l’esperienza del driver di Caltanissetta Michele Guarino, la marcia in più per la conquista del Gruppo A. Tornando al programma, la competizione entrerà nel vivo sabato 18 agosto quando piloti, team e addetti ai lavori arriveranno a Linguaglossa, dove si svolgeranno le verifiche nel pomeriggio. Domenica 19 agosto alle 8 la manche di ricognizione per i concorrenti e 45 minuti dopo il via della prima delle 3 manche, al meglio delle quali sarà stilata la classifica. Il percorso di gara, già opportunamente collaudato secondo normativa ACI Sport, è stato ricavato sulla strada Regionale Mareneve e misura 2.760 metri, lungo i quali saranno disposte 11 postazioni di rallentamento. Oltre alle postazioni, tutte dotate di Commissario in collegamento radio, vi saranno altre 11 postazioni di controllo dislocate lungo il percorso. Tutte le info e la documentazione su www.passioneesport.com

Visite: 181

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI