Automobilismo Project Team brilla in Emilia e ad Erice ora pensa alla Coppa Nissena

Project Team brilla in Emilia e ad Erice ora pensa alla Coppa Nissena
Patron Luigi Bruccoleri su Peugeot 207 ha vinto tra le Super 2000 al Rally Raab, nel Bolognese, dove Belli si è imposto in R4 con la Mitsubishi. Numerosi successi in salita alla Monte Erice. Il sodalizio agrigentino già concentrato sulla gara di casa a Caltanissetta, penultimo round del Tricolore Montagna

Un week end su più fronti denso di soddisfazioni e conferme per la Scuderia Project Team, che dopo aver brillato in particolare al Rally Alto Appennino Bolognese ed alla 59^ Monte Erice, pensa alla 63^ Coppa Nissena che dal 22 al 24 settembre a Caltanissetta sarà il 10° e penultimo round di Campionato Italiano Velocità Montagna.

Tra le maggiori soddisfazioni dello scorso fine settimana c’è quella che lo stesso patron Luigi Bruccolaeri ha regalato al sodalizio agrigentino con il successo di classe Super 2000 al Rally Alto Appennino Bolognese. L’esperto driver, sempre più a suo agio nei rally, ha affrontato per la prima volta la gara emiliana caratterizzata dalle mutevoli condizioni meteo, al volante della Peuget 207 Super 2000 della LB Tecnorally, navigato dal professionale messinese Giovanni Barbaro, il co-pilota reduce dall’esperienza all’iridato Rally Italia Sardegna. L’equipaggio non ha avuto timore reverenziale verso nessuno e si è subito portato alla ribalta sulle inedite prove per il pilota agrigentino ed il naviga, viaggiando per oltre metà gara nelle posizioni da podio, cedute soltanto sul finale quando il propulsore ha accusato un calo compromettente. Bruccoleri e Barbaro, hanno chiuso vincendo tra le Super 2000 con il 4° posto assoluto. -“Ci siamo molto divertiti – ha affermato Bruccoleri dopo la gara – abbiamo accumulato esperienza e conosciuto una gara molto bella e per noi nuova. Adesso obiettivo Coppa Nissena al fianco dei nostri portacolori”-.

Altro successo quello dell’esperto emiliano di Reggio Marco Belli, che sulla Mitsubishi EVO X della LB Tecnorally è stato navigato dal modenese Stefano Costi, facendo il vuoto in classe R4 e vincendo anche l’ultima PS. Una doppia soddisfazione per Project Team per la prima volta schierata nell’impegnativa gara.

I colori del Team agrigentino hanno brillato alla 59^ Monte Erice a Trapani, prima delle tre gare finali del Campionato Italiano Velocità Montagna dove il giovanissimo nisseno Salvatore Miccichè si è permesso il lusso di classificarsi 3° nell’impegnativo gruppo CN su Osella PA 21 EVO Honda, alle spalle dei due maggiori protagonisti del tricolore. Ha fatto valere l’esperienza al volante l’alcamese Mauro Cacioppo che ha chiuso 2° di gruppo N sulla Mitsubishi EVO X in versione rally, mentre sempre in gruppo N successo di classe 2000 per il palermitano Cristian Burgio. Altre soddisfazioni quelle arrivate dalla classe A1600 dove è salito sul podio il giovane figlio d’arte Giuseppe Gianfilippo al volante della Citroen Saxo, come il rientrante palermitano Riccardo Arceri sulla Reanault Clio Super 1600. Proprio l’esperto rallista ha sottolineato quanto conti l’allenamento in salita – “Sento di dover togliere un pò di ruggine – ha spiegato Arceri – da troppo tempo non salgo in macchina e le salite hanno dei ritmi diversi a cui adeguarsi rispetto ai rally”-. Tonino Carpentieri ha centrato un ottimo secondo posto di classe N1400 alla gara di casa dove ha corso con la Peugeot 106 Rallye, mentre in RS seconda piazza di classe RS1600 per un altro pilota di casa, il marsalese Salvatore Giacalone su Peugeot 106 1.6 16V, esperto slalomista.

Tra le Autostoriche secondo posto assoluto di 2° Raggruppamento per il palermitano Quintino Gianfilipo, molto concreto sulla bella Alfa Romeo Alfetta GTV.

Adesso il team è concentrato verso la 63^ Coppa Nissena secondo appuntamento siciliano di CIVM, che dal 22 al 24 settembre sarà il penultimo round della serie tricolore ACI. Project Team arriva i con lo stesso Miccichè che si ripropone da primo attore in gruppo CN sull’Osella PA 21 EVO. Tra le autostoriche il palermitano Quintino Gianfilippo sulla sempre ammirata Alfa Romeo GTV, ma altro certo protagonista sarà il nisseno Corrado Sillitti, il bravo driver ed apprezzato musicista, che scalerà la Nissena sull’Alfa 155.

Visite: 147

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI