Automobilismo, presentata all’autodromo di Pergusa la “Archimede Solar Car”

Sarà probabilmente un caso, ma è proprio nella giornata di ieri, il 21 ottobre 2015, quella prospettata nel Film “Ritorno al Futuro” 2 di Steven Spielberg quando Doc lo scienziato pazzoide interpretato da Christopher Lloyd decide di spedire Marty, Robert Zemeckis, nel futuro, che potrebbe esserci una importante svolta nel sistema della mobilità. Infatti ieri all’autodromo di Pergusa è stato presentato il progetto “Archimede Solar Car” l’autovettura a propulsione fotovoltaica tutta Made in Sicily. Purtroppo piogge hanno impedito lo svolgimento della prova in pista del prototipo. Ma l’intera squadra dell’associazione Futuro Solare Onlus ha già preannunciato che a breve ritornerà a Pergusa. Ideatore di questo progetto il siracusano Enzo Di Bella 53 anni nella vita di tutti i giorni tecnico del suono ma da sempre con la passione per le 4 ruote. “L’idea che una macchina potesse camminare ad energia solare mi è balenata una ventina di anni fa – racconta – ma i primi esperimenti li ho iniziati sette anni fa sulle biciclette”. Ma il vero salto di qualità un paio di anni fa con l’avvio della collaborazione con il professore Rosario Lanzafame della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Catania, che porta le sue competenze personali e risorse umane. E così in poco più di 24 mesi, nasce Archimede, la prima vettura a propulsione fotovoltaica, realizzata con un Budget di soli 15 mila euro, con materiale “Low Cost” ma sopratutto con una tecnologia e progettazione tutta siciliana. Ma da un punto di vista tecnologico come funziona questa autovettura? “Con soli 1200 watt di potenza – spiega Enzo – la stessa energia prodotta da un asciugacapelli o un tostapane. Se c’è il sole la vettura può camminare ininterrottamente altrimenti con l’energia solare immagazzinata può avere una autonomia di 100 chilometri ad una velocità di 50 km/h”. Ma la sua velocità di punta arriva a 100 km/h. Tra i programmi futuri, la partecipazione a competizioni sportive legate al fotovoltaico. Tra tutte la World Solar Challenge in Australia. Ma come mai avete scelto per la presentazione proprio Enna? “Innanzi tutto c’è l’autodromo – continua – ma principalmente per l’amicizia nata con Fabio Leone e Antonella Barbera con cui ci siamo conosciuti al festival cinematografico di Marzamemi. Loro ormai fanno parte del progetto e hanno realizzato il video promozionale per la raccolta dei fondi necessari per continuare lo sviluppo”. “Il mondo ormai è cambiato – ha commentato il professore Lanzafame – è arrivato il momento che si inizi a pensare concretamente anche per la mobilità a nuove fonti di energia rinnovabili o alternative”.

Visite: 532

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI