Automobilismo Per CST Sport due vittorie ed un titolo alla 63° Coppa Nissena

Per CST Sport due vittorie ed un titolo alla 63° Coppa Nissena

Omar Magliona campione E2SC su Norma, ha vinto il gruppo e sfiorato per 14 centesimi di secondo la vittoria assoluta. Luca Ligato su Osella va in Top five, vince ed allunga in testa al CN. Manuel Dondi su FIat X1/9 è Campione Italiano ESH sebbene assente, incoronato dalla matematica, come Guzzetta vincitore della Coppa A1600

Gioiosa Marea (ME), 26 settembre 2017 – Una Coppa Nissena in cui la Scuderia CST Sport è stata grande protagonista. Il sodalizio di Gioiosa Marea ha chiuso il penultimo round di Campionato Italiano Velocità Montagna con due vittorie entrambe nella top five assoluta, oltre ad un altro titolo arrivato matematicamente e la Coppa di classe A1600.

Un Omar Magliona letteralmente scatenato sulla Norma M20 FC Zytek con cui si è dimostrato in perfetta intesa, al culmine di una intensa e difficile duplice giornata di gare, ha vinto il gruppo E2SC di cui è neo campione e solo 14 centesimi di secondo in totale lo hanno privato della vittoria assoluta. Una meritatissima piazza d’onore, con la perfetta biposto gestita dal Team Faggioli e dotata di pneumatici Pirelli con la determinante mescola supersoft. Il sassarese, sei volte campione italiano di gruppo CN e fresco del settimo titolo tricolore consecutivo, stavolta in gruppo E2SC (riservato alle vetture Sport con telaio biposto), ha ingaggiato sin dalle prove ufficiali un leggendario duello sul filo dei centesimi di secondo con il neo campione italiano della Montagna, un duello che ha contribuito ad infiammare ulteriormente il pubblico presente lungo i 5,450 km del tracciato nisseno. L’ottimo week end del campione sardo si è delineato sin dalle due salite di ricognizione del sabato, quando Omar Magliona ha fatto registrare addirittura il miglior riscontro cronometrico con 1”76 di vantaggio su tutti. -“Quando ti piazzi secondo a pochi centesimi dal rivale – ammette Omar Magliona – è normale riflettere sulla propria condotta di gara. Magari ripercorri mentalmente il percorso, cercando di capire dove si sarebbe potuto fare meglio per limare quel distacco così risicato. La cosa più importante per me è tuttavia aver avuto la capacità di lottare fino all’ultimo per la vittoria assoluta e la consapevolezza di aver svolto un buon lavoro insieme alla squadra. Comunque sia andata sono contento, credo abbiamo fatto divertire il pubblico presente ai margini del tracciato. Si tratta di un risultato prestigioso anche per la Cst Sport, che a Caltanissetta giocava in casa e teneva a fare ulteriore bella figura. Per me, un ulteriore stimolo a fare ancora meglio”.

Impeccabile anche la prestazione del calabrese Luca Ligato, finito ottimo 5° assoluto sul traguardo alle porte di Caltanissetta ed autore di una squillante doppietta in gruppo CN in Gara 1 ed in Gara 2, alla guida della Osella PA 21S Evo Honda gestita dal dal Team Faggioli, per la quale il pilota reggino ha sceltpo la nuova mescola ultrasoft degli pneumatici Pirelli. Il 24enne pilota di Catona di Reggio Calabria ha allungato in testa nella corsa per il titolo tricolore del gruppo CN. Sarà il rush finale del CIVM nel week end dell’8 ottobre ad emettere i verdetti decisivi. -“ La mescola supersoft si è rivelata decisiva in gara 1, un pò meno quando la temperatura esterna si è alzata in gara 2 – ha spiegato Ligato – abbiamo ripreso la testa del gruppo in casa CST Sport e questo ci gratifica molto, ma ancora nulla è scontato. Mi dispiace per la noia elettrica che ha fermato il mio rivale in gara 1, duellare sul campo è sempre più appagante”-.

Manuel Dondi è Campione Italiano di gruppo E2SH,il bolognese pilota della Fiat X1/9 ha vinto tutte le gare alle quali ha preso parte fino alla Monte Erice. Per l’emiliano già Campione Italiano 2016 il titolo è arrivato ala vigilia della Coppa Nissena quando è stata confermata l’assenza del rivale più diretto. Doni ha sempre mostrato grande abilità e particolare talento nel trovare rapidamente le migliori regolazioni sula vettura anche nei tracciati dove ha esordito. Una sequenza brillante di vittorie che lo portato al secondo titolo tricolore. – “La concorrenza no regala nulla, soprattutto in gruppo dalle estreme preparazioni e sviluppi delle vetture come quello delle silhouette – ha affermato Dondi – ho gareggiato sempre nella consapevolezza di dover trovare delle regolazioni efficaci nel più breve tempo possibile. In questo è stato determinante il supporto delle gomme Avon. La conferma del titolo è arrivata nella Sicilia di CST Sport e questo ripaga ulteriormente il supporto che ricevo dalla scuderia”-.

Angelo Guzzetta su Peugeot 106 ha vinco per la stessa ragione la Coppa di Classe A 1600.Il pilota e preparatore catanese è ora matematicamente vincitore della coppa tricolore ed anche di quella del TrofeoItaliano Velocità Montagna, con sette vittorie di classe in in gara ed un secondo posto.

Visite: 200

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI