Automobilismo Peccenini nel tempio di Le Mans per il sesto round del VdeV

Peccenini nel tempio di Le Mans per il sesto round del VdeV

Intenso penultimo atto della serie internazionale, dove il pilota milanese il 5-6 ottobre affronta le sfide del Challenge Monoplace sulla F.Renault 2.0 del team lombardo TS Corse: “Ci attende un weekend durissimo in un luogo di culto per il motorsport, siamo pronti a giocare le nostre carte”

Milano. E’ una sorta di “appuntamento con la storia” quello che Pietro Peccenini vivrà a Le Mans, dove tra venerdì e sabato si disputa il sesto e penultimo round del Challenge Monoplace del VdeV. Il pilota milanese riprende il volante della Formula Renault 2.0 della scuderia lombarda TS Corse per quella che si annuncia come una prova fondamentale del suo 2018 nella serie internazionale, che in una location così leggendaria inaugura il rush finale. Sarà una sfida ad alta tensione per il driver casse 1973 e alfiere della squadra diretta da Stefano Turchetto, atteso in Francia da tutti i rivali diretti della classifica assoluta, dove è in piena lotta per la top-5, e del Trofeo Gentleman Driver. Peccenini affronterà per la seconda volta in carriera un weekend di gara sulla versione “Bugatti” del mitico circuito della Sarthe (quella di 4185 metri già utilizzata dalla MotoGP) mettendo nel mirino l’obiettivo di raccogliere quanti più punti possibile in vista della finale all’Estoril e di continuare a migliorare prestazioni e messa a punto della monoposto, a iniziare dai test pre-gara che precederanno i turni ufficiali.

Peccenini commenta in vista della trasferta francese: “Ci aspettiamo un weekend durissimo, ormai siamo alla resa dei conti e i rivali transalpini sono agguerriti, soprattutto sulle piste di casa. Siamo un po’ soli contro tutti e tutto sarà concentrato in due giornate nelle quali comunque ce la giochiamo, magari azzardando qualcosa in più in gara. Siamo quarti nella generale e ai vertici del Trofeo Gentlemen: aggiungendo la vittoria assoluta a Barcellona a oggi è il miglior VdeV che abbia disputato. Nell’unico precedente sul ‘Bugatti’ di Le Mans due anni fa siamo andati bene su asciutto e bagnato. Con il team, in lizza pure per il titolo assoluto, per prepararci abbiamo svolto un test due settimane fa a Cremona. Avevo bisogno di guidare e siamo riusciti a percorrere circa 200 chilometri molto utili, girando anche con pneumatici nuovi. Il lavoro di squadra è stato positivo e ora non vedo l’ora di immergermi nell’atmosfera di un luogo di culto per il motorsport”.

Per i protagonisti del Challenge Monoplace la due-giorni di Le Mans si apre venerdì 5 ottobre con i test pre-gara della mattina, seguiti nel pomeriggio da due turni di prove libere. Sabato 6 ottobre la giornata decisiva: dopo le qualifiche delle 9.05, il via di gara-1 sarà dato alle 13.15 e quello della conclusiva gara-2 alle 17.10.

Visite: 101

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI