Automobilismo La Coppa Selva di Fasano infiamma il CIVM

La Coppa Selva di Fasano infiamma il CIVM

Il Campionato Italiano Velocità Montagna approda in Puglia dall’8 al 10 giugno per il 3° round alla 61^ edizione della gara organizzata dalla Egnathia Corse che conferma grandi numeri ed agonismo alle stelle tra i big del tricolore.

Fasano (BR), 7 giugno 2018 – Il Campionato Italiano Velocità Montagna per il 3° round stagionale dal’8 al 10 giugno, approda in Puglia alla 61^ Coppa Selva di Fasano, la classica brindisina organizzata dalla appassionata Egnathia Corse. Anche nella prima tappa al sud d’Italia si confermano i grandi numeri con cui si è aperto il CIVM, Fasano è poi una garanzia in termini di presenza di pubblico che attende l’appuntamento sportivo sempre più sovente arricchito da presenze di personaggi dello spettacolo. Il programma del fine settimana inizierà venerdì 8 giugno quando dalle 11 alle 19.30 alla Selva si svolgeranno le verifiche sportive e tecniche. Sabato 9 giornata dedicata alle due salite di ricognizione a partire dalle 9.30, lungo i classici 5,6 Km di tracciato, che alterna tratti altamente tecnici e scorrevoli alternati ad altri molto guidati, tutto caratterizzato dall’alta selettività, che aggiunta all’atmosfera di intenso agonismo ne garantisce un elevato spettacolo. Domenica 10 giugno alle 9, il Direttore di Gara Alessandro Battaglia e l’aggiunto Rosario Moselli daranno il via a gara 1, a cui seguirà la seconda salita di competizione, prima che la Cerimonia di Premiazione presso la Casina Municipale di Selva di Fasano, completi la tre giorni a tutto motore e mondanità.

Folta la pattuglia di accreditati driver che andranno a caccia del successo in una gara particolarmente sentita. A rincorrere la leadership tricolore saranno innanzi tutto il sardo Omar Magliona sulla Norma M20 FC Zytek, con cui l’alfiere CST Sport e campione in carica di gruppo E2SC ha vinto al Nevegal ed ha concluso 3° a Verzegnis, oltre a vincere prorio a Fasano due anni fa; poi il catanese Domenico Cubeda sempre più incisivo e determinato sulla Osella FA 30 Zytek, con cui è reduce da un successo assoluto in TIVM in Sicilia ed da un ottimo 2° posto a Verzegnis con il prototipo monoposto di gruppo E2SS. In corsa per il comando della classifica assoluta anche il giovane trapanese Francesco Conticelli molto convincente sulla Osella PA 2000 Honda in questo avvio di stagione. Ma torna in gara l’idolo di casa Francesco Leogrande su Osella PA 2000, l’alfiere Fasano Corse che vinse l’edizione 2013 della gara pugliese. Ma a puntare in alto un altro nome altisonante delle salite come quello del veneto della Speed Motor Denny Zardo che torna al volante della Lola F3000. Tra le monoposto in classe 1600 arriva i Puglia anche il veneto Fedrico Liber che con la sua Gloria C8P ora vuole capitalizzare quanto di buono fatto nei primi due appuntamenti, anche nella classifica per le vetture con motore motociclistico dove ci sarà il rientrante siciliano della Giarre Corse Orazio Maccarrone su Gloria. Proprio per le motorizzazioni motociclistiche tra le Osella motorizzate BMW ci sarà il potentino Achille Lombardi che dopo i primi due risultati pieni in classe E2SC 1000 adesso cercherà l’allungo nella gara di casa del Team Puglia sulla Osella PA 21 Jrb, ma tra gli avversari più esperti troverà il giovane Ivan Pezzolla, la punta di Driving Experience che in casa vuole risposte proficue dal lavoro di sviluppo che sta portando avanti con il team Capatano sulla Osella PA 21. Altra Osella Jrb per il pistard di casa e campione RS plus uscente Francesco Savoia. Mentre in classe E2SC 1600 chi cercherà punti d’allungo sarà Giovanni Angelini, altro fasanese in corsa per il CIVM. Assente annunciato il leader del gruppo E2SH Manuel Dondi su Fiat X1/9, a contendersi i punti tricolori saranno il lucano Carmine Tancredi in pieno feeling con la BMW Cosworth ed anche il tenace teramano Marco Gramenzi che inizia a vedere i progressi dell’estrema Alfa 4C motorizzata Zytek, come l’ascolano Alessandro Gabrielli sulla Picchio Alfa Romeo 4 C turbo, dopo i problemi al cambio accusati in Friuli. Occasione preziosa anche per il maceratese Abramo Antonicelli di accumulare punti con la sempre apprezzata BMW M3. Sempre più interessante il gruppo GT, con un numero crescente di prestigiose Gran Turismo, ad iniziare dalle due auto protagoniste con i loro driver del duello di vertice, il romano di Vimotorsport Marco Iacoanglei sulla BMW Z4 GT3 in arrivo dalle gare di durata in circuito ed il foggiano di AB Motorsport e campione in carica Lucio Peruggini che a Fasano torna in CIVM dopo l’assenza friulana con la Ferrari 458 GT3 con livrea rinnovata. In fase di adeguamento alla salita la bella Aston Martin Vantage del partenopeo Piero Nappi, mentre per il calabrese Rosario Iaquinta un ripristino a tempo record della Porsche 991 GT3 da parte di AC Racing dopo la toccata a Verzegnis, permetterà al castrovillarese di rimanere al passo. In GT Cup il padovano di Superchallenge roberto ragazzi ha sete di punti determinanti. Altra categoria estrema è il gruppo E1 dove il campione in carica Marco Sbrollini farà di tutto per prendere al testa nel tricolore sulla Lancia Delta EVO con cui il pesarese ha ben iniziato la stagione. Nella stessa classe oltre 3000 cc ci saranno anche il teramano Roberto Di Giuseppe con l’Alfa 155 GTA ora a posto, poi Raffaele De Giuseppe sull’Audi RS4 e “Gabry Driver” su una versione particolare della Honda Civic. Tra le motorizzazioni sovralimentate di classe 1600 duello annunciato tra le Peugeot 308 Racing Cup dei piloti di casa Vito Tagliente e Andrea Palazzo, rispettivamente seguiti dalla DP racing ed AC Racing, mentre Vito Micoli, detentore della Coppa di classe, sarà pronto ad attaccare con la sempre pungente Renault 5 Gt Turbo nei colori Apulia Corse. In classe 1600 il calabrese della Cubeda Corse Giuseppe Aragona è pronto ad assalire anche il gruppo sula Peugeot 106. In gruppo A sfide a tutto campo con il siciliano Angelo Guzzetta del Project Team su Peugeot 106, detentore della coppa, contro il padrone di casa Rino Tinella sulla evoluta Peugeot 106 ed il veneto Michele Mancin, finora a pieno di punti sulla Citroen Saxo, mentre dalla classe 2000 le minacce arrivano dal triestino Paolo Parlato, sempre incisivo a Fasano sulla Honda Civic. La lady trentina Gabriella Pedroni arriva in Puglia sulla Mitsubishi Lancer per guadagnare punti pesanti per il gruppo N e la classifica in rosa, ma siamo nella gara di casa di Angelo Loconte, il portacolori Eptamotorsport che sulla Honda Civic Type-R cerca riscatto dalla sfortuna che lo ha fermato a Verzegnis, però dalla classe 1600 anche l’abruzzese Vincenzo Ottaviani è in risalita con la Peugeot 106. Molto numerose la RS+ e RS. In Racing Start Plus sfide tra campioni, con Giacomo Liuzzi, Tricolore RS turbo, dopo il successo pieno in Friuli ha raggiunto la vetta a pari merito con l’assente Cenedese ed il poliziotto salernitano Giovanni Loffredo. Ora Liuzzi in casa vuole il massimo dalla MINI John Cooper Works made in AC Racing, ma il siciliano già Tricolore gruppo A Salvatore D’Amico è stato fermato da un guasto in Friuli ma poi ha attaccato sulla MINI JKW della DP Racing, mentre Loffredo sta progredendo visibilmente nello sviluppo della sua MINI con cui ha esordito quest’anno. tra le auto aspirate torna in gara Francesco Perillo, il fasanese protagonista nel 2017 con la Honda Civic. In gruppo RS il campione reatino Antonio Scappa arriva da leader sulla MINi John Cooper Works contro una concorrenza numerosa ed agguerrita, come l’esperto calabrese Claudio Gullo sulla Honda Civic tra le motorizzazioni aspirate, dopo due successi pieni in veneto e Friuli. Con oltre 35 auto iscritte la categoria delle Bicilindriche è la più numerosa a Fasano e si conferma ancora fucina della passione per le salite. Il calabrese della New Generation Angelo Mercuri sulla Fiat 500 deve difendere il comando, ma ad insidiare il Campione in carica ci penserà il diretto inseguitore Domenico Morabito, anche lui sulla 500, come Vincenzo Zupo, alfiere della Scuderia Vesuvio e 3° nel tricolore.

Classifica di Gruppo dopo 2 gare: Assoluta: 1 Merli 30; 2 Magliona 28; 3 Cubeda 22. 3. Gr. Bicilindriche: 1 Mercuri 25; 2 Morabito 20; 3 Zupo 15. Gr. RS: 1 Gullo 37,50; 2 Bet 29; 3 Bicciato L 18. Gr. RSTB: 1 Scappa 40; 2 Zanin 27,50; 3 Giovannoni 13,50. Gr. RS+: 1 Liuzzi, Loffredo e Cenedese 20; 4 Ghizzoni 18. Gr. N: 1 Mercati 40; 2 Pedroni 30; 3 Ferè 20. Gr. A: 1 Bicciato 40; 2 Zarpellon 18; 3 Tinella G 17,50. Gr. E1: 1 Soretti 35; 2 Sbrollini 32,50; 3 Pelorosso 17. Gr. GT 1 Iacoangeli 33,50; 2 Gaetani 26; 3 Peruggini 20. Gr. E2SH: 1 Dondi 40; 2 Tancredi 30; 3 Ghirardo 22. Gr. CN: 1 Turatello 37,50; 2 Ligato 17,50; 3 Bottura 13.50. Gr. E2SC: 1 Magliona 40; 2 Conticelli F 19; 3 Lombardi 17,50. Gr. E2SS: 1 Merli 30; 2 Liber 27; 3 Cubeda 22,50.

Calendario CIVM 2018: 4-6 maggio 44^ Alpe del Nevegal (BL); 25-27 maggio 48^ Verzegnis-Sella Chianzutan (UD); 8-10 giugno 61^ Coppa Selva di Fasano (BR); 22-24 giugno 57^ Coppa Paolino Teodori (AP); 29 giu -1 lug 68^ Trento-Bondone (TN); 20-22 luglio 8^ Salita Morano-Campotenese (CS); 3-5 agosto 28° Trofeo Lodovico Scarfiotti (MC); 17-19 agosto 53° Trofeo Luigi Fagioli (PG); 31 ago – 2 set 36^ Pedavena-Croce D’Aune (BL); 14-16 settembre 60^ Monte Erice (TP); 21-23 settembre 64^ Coppa Nissena (CL); 5-7 ottobre 24^ Luzzi – Sambucina (CS).
Approfondimenti, notizie, foto e video su www.acisportitalia.it

Visite: 252

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI