Automobilismo Inizia con le verifiche la XXXIV Val D’Anapo – Sortino

Inizia con le verifiche la XXXIV Val D’Anapo – Sortino

Venerdì 18 maggio operazioni preliminari agli impianti sportivi in Zona California. Tra le 26 sportscar il Campione TIVM sud Cubeda su Osella FA 30, Bonforte, Giovanni e Samuele Cassibba, Francesco e Vincenzo Conticelli, Gulotta, Rotolo, Lastrina e Giancani. Tra le storiche Barbaccia punta al bis. Tutto su su www.coppavaldanaposortino.it

Inizia con le verifiche la 34^ Coppa Val D’Anapo Sortino. Venerdì 18 maggio presso gli impianti sportivi di zona California dalle 10 alle 18.30, per i concorrenti la cui adesione è stata ufficializzata nell’elenco iscritti approvato dalla Federazione. Entra, dunque, nel vivo la storica competizione siracusana organizzata dall’Automobile Club di Siracusa, con la ASD Siracusa Promotor Sport ed il determinante supporto del Comune di Sortino, che dal 18 al 20 maggio sarà gara inaugurale del Trofeo Italiano Velocità Montagna sud con validità per il Campionato Siciliano Velocità Montagna per auto moderne e per Autostoriche.

Ben 25 le vetture sportscar delle classi regine dove svetta il nome del detentore del Trofeo Italiano velocità Montagna sud Domenico Cubeda, il catanese impegnato anche nella massima serie tricolore con la potente Osella FA 30 Zytek, che quest’anno non ha voluto rinunciare alla blasonata gara nella sua Sicilia, che sarà un utile ulteriore test in vista dell’impegno di CIVM in Friuli di domenica 27 maggio: “E’ un inizio 2018 molto intenso – commenta Cubeda – e non potevamo mancare a una gara come la Val D’Anapo Sortino, che tra l’altro mi fa tornare in mente il bel ricordo del 2013, quando la vinsi con record in una delle mie prime apparizioni sulla Pa2000. Con la Fa30 sarà per forza un’esperienza diversa, ma l’obiettivo resta quello di far bene, anche in ottica dei prossimi impegni nel Tricolore”-.

Ma sono molti altri i candidati alle sfide per la vetta della classifica, i ragusani di Comiso portacolori Catania Corse, Giovanni e Samuele Cassibba, papà e figlio, con il veterano che torna come lo scorso anno sulla fidata Osella PA 20 BMW con cui conquistò il 2° posto ed il giovane che finalmente potrà testare la nuova Osella PA 30 Mugen appena rivisitata dal costruttore. Altri papà e figlio sono i trapanesi Vincenzo e Francesco Conticelli, entrambi impegnati nel tricolore con il senior sulla Osella PA 30 Zytek ed il giovane con la PA 2000 reduce dal 2° posto all’Alpe del Nevegal dello scorso 6 maggio. Agostino e Angelo Bonforte sono altri padre e figlio ragusani da corsa, con l’arrembante giovane sulla Gloria C8 e Angelo sulla Osella PA 20. Salvatore Giardina, il driver e costruttore della GISA, che sarà sulla versione monoposto da 1600 cc, il palermitano di CST Sport Antonino Rotolo che su Gloria inizia il suo TIVM 2018, il portacolori Motor Team Nisseno Rino Giancani su Elia Avrio, la biposto con cui si divide tra slalom e salite, il giovane alfiere Trapani Corse Giuseppe Gulotta che dopo avere brillato in tre slalom, adesso inizia la stagione delle salite con la rinnovata Radical SR4, mentre per il pilota di casa Antonio Lastrina ci sarà la versione prosport della biposto inglese.

Esordio su Osella PA 20S BMW di classe 2500 per Manlio Munafò, il portacolori ASPAS finora protagonista con le autostoriche, mentre sulla Osella PA 27 BMW a guida centrale ci sarà Giovanni Di Marco. Tra le estreme auto del gruppo E1 svettano i nomi del catanese Alfio Tudisco su Renault Clio, del concittadino Giambattista Motta e di Pietro Imbrò su Peugeot 205. Anche in gruppo A a puntare dritti alla vetta del gruppo e non solo, tra i principali canditati ci saranno il ragusano Salvatore Fichera con la Citroen Saxo ed anche il catanese del Project Team Angelo Guzzetta, detentore della Coppa di TIVM e CIVM di classe 1600. Nutrita la pattuglia di vetture in versione RS+ e RS, le due categorie più recenti che continuano a registrare consensi alti. In RS+ su Renault Clio Alessandro Guzzetta, mentre sulla versione New Clio della vettura francese, l’appassionato Adriano Scammacca che cambia così categoria dopo varie stagione in E1, mentre per la classe 1400 il nisseno Domenico Budano sarà a caccia di punti con la Peugeot 106. In RS dalla Puglia arrivano gli esperti Domenico Tinella su MINI John Cooper Works turbo e Giovanni Lisi in gara test con la Honda Civic Type-R.

Agonismo alto tra le energiche bicilindriche dove tra i certi protagonisti ci saranno Mirko Paletta, Orazio Laudani, Santo Riso, Paolo Noto con le Fiat 500, mentre sulle 126 Francesco Fichera, Cosimo Lazzaro e Riccardo Viaggio. Molti anche i pretendenti ai punti di Campionato Siciliano Autostoriche con il palermitano Ciro Barbaccia a caccia del bis con l’Osella PA 9/90 BMW di 4° raggruppamento, in 3° raggruppamento aprono la stagione il driver e preparatore messinese del Team Phoenix Salvatore Caristi sulla aggressiva Fiat 128, il palermitano di Napoli Francesco Avitabile sulla BMW 320 – Scuderia vesuvio ed il rientrante ragusano Francesco Corallo su Alfa Romeo GTAM, mentre tra le Gran Turismo di categoria GTS il padron di casa Sergio Imbrò ci riprova sulla Porsche 911 SC, come il trapanese Vincenzo Serse sulla Fiat 127 di classe TC 1150. In 2° Raggruppamento c’è Alberto imbrò con la Porsche 911, mentre il catanese Eugenio Guglielmino è su Lancia Fulvia Sport Zagato e Casimiro Piazza sull’agile BMW 2002. In 1°Raggruppamento “Oiram” rilancia sulla Lancia Fulvia Zagato e Giuseppe Riccobono su BMW 2002.

Visite: 158

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI