Automobilismo, il trofeo Fagioli ha aperto i battenti

Il 52esimo Trofeo Luigi Fagioli ha aperto le iscrizioni
Adesioni fino a lunedì 14 agosto alla prestigiosa cronoscalata umbra nona prova del Campionato Italiano Velocità Montagna organizzata dal Comitato Eugubino Corse Automobilistiche e aperta anche a Bicilindriche e Autostoriche. Confermato lo speciale premio per i piloti diversamente abili e sono in arrivo ulteriori novità in un evento capace di esaltare insieme sport, natura, sociale e turismo

Gubbio (PG), 17 luglio 2017. Sono aperte le iscrizioni al 52° Trofeo Luigi Fagioli. Piloti, scuderie e team possono inviare le adesioni fino a tutto lunedì 14 agosto (moduli su www.trofeofagioli.it) per partecipare alla prestigiosa cronoscalata umbra del 18-20 agosto organizzata dal Comitato Eugubino Corse Automobilistiche, che ha accolto con favore la conferma delle varie titolazioni tricolori ratificate da AciSport, che rendono l’evento una delle salite più importanti oltre che sempre all’avanguardia su tutti i fronti della specialità. L’edizione 2017 del Trofeo Fagioli, la 52esima consecutiva, sarà la nona prova del Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM), presentando anche la doppia validità per il Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM) Nord e Sud con coefficiente punteggio maggiorato a 1,5, oltre che per il Tricolore Le Bicilindriche e altri trofei, fra i quali quello speciale promosso in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico dell’Umbria che, introdotto lo scorso anno, all’insegna dell’impegno sociale è confermato per i piloti diversamente abili. Inoltre, una “chicca” dal fascino intramontabile è rappresentata dalla presenza delle auto storiche, che impreziosiranno il parco partenti di una competizione i cui preparativi sono a pieno regime.

Il Trofeo Fagioli, riconosciuto da molti come “Montecarlo delle salite”, si disputa lungo il percorso di 4150 metri che dal caratteristico centro storico di Gubbio, dove sono ospitati anche il quartier generale e il paddock, sale a Madonna della Cima attraverso la Gola del Bottaccione, sito naturalistico e geologico di rilevanza mondiale. Gli organizzatori sono al lavoro già da molte settimane affinché lo spettacolare evento motoristico umbro si confermi su standard da record che sappiano andare oltre ai fattori sportivi e agonistici, che si aggregano a scoperta del territorio, natura, sociale, cultura, intrattenimento e turismo. Elevato è l’impegno insieme a enti, associazioni, operatori e tante realtà e volontari locali per le pianificazioni logistiche, organizzative e promozionali dell’evento, alle quali si aggiungeranno numerose novità e sorprese in fase di definizione a completamento di un programma che sarà interamente svelato nelle prossime settimane.

Visite: 122

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI