Automobilismo, il catanese Domenico Cubeda favorito per la Salita Monti Iblei

il CATANESE DOMENICO CUBEDA (OSELLA FA 30 ZYTEK) ‘PRENOTA’ La 60a SALITA DEI MONTI IBLEI, DOPO LE PROVE UFFICIALI. domani il verdetto, start alle 9

Particolarmente brillante il primo responso cronometrico del portacolori della Cubeda Corse (per la prima volta in Sicilia con il nuovo bolide), abile a chiudere le due salite di ricognizione con il miglior parziale di 2’31”54. I due marsalesi Vincenzo e Francesco Conticelli, rispettivamente padre e figlio, hanno occupato le rimanenti posizioni provvisorie sul podio con le loro Osella, non rinunciando tuttavia a lottare per la vittoria assoluta alla 60a Monti Iblei, domani. Tra le Autostoriche il riscontro migliore è quello fatto registrare al momento, come da pronostico della vigilia, dal preparatore palermitano Ciro Barbaccia (su Stenger ES861 Bmw), seguito dal veloce messinese Salvatore Caristi (Fiat 128 Giannini) e dal comisano Franco Corallo (Alfa Romeo Giulia Gta). Mark Micallef è il più veloce della nutrita pattuglia di piloti maltesi, con una esclusiva Radical Prosport Suzuki Turbo mentre Giuseppe Presti svetta provvisoriamente tra i tantissimi e agguerriti piloti di Chiaramonte Gulfi, alla guida di una Lucchini

Chiaramonte Gulfi, 26 agosto – Pronostici rispettati, pure quest’anno, almeno alla vigilia della competizione vera e propria. Il catanese Domenico Cubeda, sulla performante nuova Osella FA 30 Zytek, gestita dalla Paco74 Corse per la parte telaistica e da Roberto Armaroli per quanto concerne il motore, prenota in anticipo la 60a Salita dei Monti Iblei al culmine delle prove ufficiali ultimate nel tardo pomeriggio di oggi, sabato 26 agosto, senza intoppi di alcun tipo. I due marsalesi Vincenzo e Francesco Conticelli, rispettivamente padre e figlio, hanno occupato le rimanenti posizioni provvisorie sul podio con la Osella PA 30 Zytek e la Osella PA2000 Honda, non rinunciando tuttavia a dare battaglia per la vittoria assoluta nella “classica” ragusana, che andrà in scena domani cronometri alla mano.
Domenico Cubeda, già vincitore tre volte consecutivamente alla Monti Iblei (dal 2014 fino al 2016) due successi assoluti colti in questa stagione, è stato protagonista di due attente salite di verifica sui 5,500 km del selettivo tracciato chiaramontano, per la prima volta in Sicilia con la Osella FA 30 Zytek. Il portacolori della Cubeda Corse ha apportato nel corso della seconda salita di ricognizione delle modifiche ai rapporti del cambio, leggermente più veloci rispetto alla prima manche, chiudendo la propria prestazione con il miglior tempo di 2’31”54, fatto registrare nella seconda sessione di prove ufficiali. Un parziale più basso di quasi 2” rispetto a quello segnato lo scorso anno, sempre al culmine delle prove ufficiali, che lo avvicina al record della competizione che appartiene dal 2016 sempre a Cubeda, in 2’29”30.
Tutto sommato soddisfatti pure i marsalesi Vincenzo e Francesco Conticelli, veri avversari di Domenico Cubeda per la conquista dell’alloro assoluto ed abituali protagonisti del Civm, campionato italiano velocità montagna. Il primo, con l’altrettanto prestante Osella PA 30 Zytek (biposto, rispetto alla vettura gemella di Cubeda, che però è una da considerarsi una monoposto, dal punto di vista del telaio), ha concluso la sua giornata dedicata alle prove ufficiali in 2’36”18, a 4”64 dalla vetta. Tutto sommato un limite non impossibile da colmare, mentre suo figlio Francesco, con la “barchetta” Osella PA2000 Honda, ha fermato i cronometri sul parziale di 2’37”21, ad 1”03 dal padre ed a 5”67 da leader Cubeda.
“Posso ritenermi sinora soddisfatto – è il commento di Domenico Cubeda – diciamo che le regolazioni iniziali già attuate sulla mia Osella hanno sortito il loro effetto. Tra una salita di ricognizione e l’altra, abbiamo solamente apportato lievi modifiche ai rapporti del cambio, ora il funzionamento è perfetto. Bene anche le gomme Avon, che funzionano benissimo su un asfalto a tratti insidioso. Se ho nel mirino di abbattere il record della gara, domani? Vedremo, domani è un altro giorno. Ci proviamo”.
Strepitosa la prestazione parziale del catanese (di Giarre) Luca Caruso, autore della quarta prestazione dopo le due manche di prova con il tempo di 2’42”49, al volante della sua Radical Prosport Suzuki gestita dalla scuderia

Team Palikè p.za Generale Cascino, 155/156 – 90142 PALERMO
www.palike.it – tel./fax 091 546261 – cell. 337 866777 o 380 3620100 – email teampalike@gmail.com – LIC. ORG. 31886
Ionia Corse Giarre. Occhio al giovane pilota giarrese, già vincitore il mese scorso della Cronoscalata Val d’Anapo Sortino, nel Siracusano. Quinta piazza provvisoria per il primo dei piloti ragusani, il più giovane dei Cassibba, Samuele, abile a collocarsi nella “top five” della Monti Iblei, sempre dopo le prove ufficiali, nell’abitacolo della sua Tatuus F. Master Honda utilizzata in questa occasione in luogo della nuova Osella PA 30 Zytek, non ancora assemblata, per i colori della Catania Corse.
“Possiamo ritenerci soddisfatti – è il commento di Samuele Cassibba – soprattutto per come abbiamo portato a compimento la seconda manche di prova. Purtroppo avverto un bel po’ di ruggine addosso, ma cercheremo di fare meglio domani. La macchina è a posto, ma il fatto di non disputare una gara con essa da ben nove mesi non ci aiuta”.
Alla ricerca di riscontri cronometrici migliori è anche papà Gianni Cassibba, “veterano” delle corse in salita non solo in Sicilia, il quale occupa la settima piazza provvisoria al volante dell’attempata ma ancora valida Osella PA 20S Bmw della Catania Corse, ripresa tra le mani dopo la non brillante esperienza con la Wolf. “Non mi calavo nell’abitacolo di questa Osella da molto tempo – confessa Gianni Cassibba – dunque non potrò che migliorare, domani. I tempi fatti registrare oggi mi confortano, se paragonati ai parziali registrato lo scorso anno con altra tipologia di vettura. Vedremo”.
Tra le Autostoriche, sempre ammiratissime, il miglior parziale provvisorio, da pronostico formulato alla vigilia, è quello fatto segnare dal palermitano (di Marineo) Ciro Barbaccia, con la splendida Stenger ES861 Bmw, abile a fermare tutti i cronometri su un buon 3’07”89 (pur con una sola salita al suo attivo, la prima, tempo già migliore rispetto alle prove ufficiali 2016) ed a precedere il messinese Salvatore Caristi, con la Fiat 128 Giannini ‘griffata’ Team automobilistico Phoenix Santa Teresa di Riva (3’18”72 il suo riferimento). Terzo gradino teorico del podio appannaggio, per il momento, del comisano Franco Corallo, il quale ha fermato i cronometri in 3’20”09, sulla splendida Alfa Romeo Giulia Gta della Catania Corse.
Mark Micallef si conferma per il momento il più veloce della nutrita pattuglia di piloti maltesi, con una inedita Radical Prosport Suzuki Turbo schierata dalla One Racing Team, mentre Giuseppe Presti vanta per ora la ‘palma’ di miglior pilota locale (pur se l’imprenditore ragusano vive ed opera da anni in Brianza), con la Lucchini SN89 a motore Alfa Romeo.
Domani mano ai cronometri per tutti i 199 concorrenti ammessi al via al culmine delle salite di ricognizione, sui 204 verificati ed i 212 iscritti. Un solo incidente di una certa entità, ma senza gravi conseguenze per il pilota, ha caratterizzato le prove ufficiali della Monti Iblei. Il siracusano (di Lentini) Adriano Scammacca è capotato con la sua Renault Clio Rs in una sezione semi veloce del tracciato. Il pilota è stato prontamente soccorso ed assistito dall’equipe medica già presente in una postazione vicina ed accompagnato solamente a scopo precauzionale in ospedale, dove è stato medicato per contusioni ad una spalla e ad un gomito.
Lo spettacolo dei motori assurgerà dunque ai suoi massimi livelli domani, con l’accensione del semaforo verde per Gara 1, la prima tra le due salite ufficiali scandite dal cronometro. A seguire scatterà Gara 2. Il percorso di gara sarà chiuso al transito veicolare dalle 7.00. Piazza Duomo ospiterà il parco chiuso con le vetture schierate a fine manifestazione, a due passi dal Municipio, dinanzi la Basilica di Santa Maria La Nova, Chiesa madre di Chiaramonte Gulfi. La premiazione si terrà alle 16.30 (ad apertura di parco chiuso) nei locali della Sala comunale polivalente “Leonardo Sciascia”.
La Salita dei Monti Iblei, Riserva ufficiale per il Civm (il Campionato italiano velocità montagna 2017), assegnerà punti”pesanti” per il Tivm Sud 2017, il Trofeo italiano velocità montagna (vera ‘anticamera’ per il Tricolore della specialità), del quale costituisce la 9a prova stagionale. Altrettanto determinanti le valenze per il Campionato siciliano Velocità in salita AciSport 2017 (si tratta della terza tappa in calendario) e per lo Challenge AssoMinicar Salita (alla sua ottava prova stagionale). La 60a Coppa Monti Iblei Autostoriche è confermata nella sua validità per il Campionato siciliano Salita Autostoriche AciSport 2017, a sua volta approdato al quarto appuntamento dell’anno.
A promuovere la 60a Salita dei Monti Iblei e la 60a Coppa Monti Iblei Autostoriche sono il Team Palikè Palermo, la locale associazione Pro Monti Iblei nonché il Comune di Chiaramonte Gulfi, il cui neo sindaco, on. Sebastiano Gurrieri, ha concesso il patrocinio alla gara. Rilevante, altresì, l’appoggio dell’ex Provincia regionale di Ragusa, ora Libero consorzio comunale e del Distretto turistico degli Iblei.
Team Palikè p.za Generale Cascino, 155/156 – 90142 PALERMO
www.palike.it – tel./fax 091 546261 – cell. 337 866777 o 380 3620100 – email teampalike@gmail.com – LIC. ORG. 31886

Due le dirette in streaming tv su internet della competizione automobilistica, una a firma di On Air Tv Italy (per connettersi sarà sufficiente cliccare sulla pagina Facebook della tv su ‘@ONAIRTVITALY’, l’altra effettuata invece dallo staff del portale Salitastiledivita. Anche in questo caso, per gli utenti, sarà sufficiente entrare su Facebook e collegarsi a “Salitastiledivita.it .
Ulteriori informazioni e curiosità sulla 60a Salita dei Monti Iblei e sulla 60a Coppa Monti Iblei Autostoriche potranno comunque essere facilmente reperite in ogni momento da addetti ai lavori ed appassionati di motori sul sito internet ufficiale del Team Palikè Palermo: http://www.palike.it/smontiiblei.html e http://www.palike.it/smontiibleisto.html o su Facebook, agli indirizzi: www.facebook.com/nicola.palike, www.facebook.com/events/60°SalitadeiMontiIblei ed ancora www.facebook.com/salitadeimontiblei. Altre informazioni reperibili su #60salitadeimontiblei, su Twitter, all’indirizzo: @FlavioLipani e su Linkedin, al medesimo indirizzo. Per tempi e classifiche “live” si potrà consultare il sito internet ufficiale della Federazione italiana Cronometristi: www.ficr.it .

Visite: 306

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI