Automobilismo Il Campionato Regionale Slalom alle porte di Palermo

Il Campionato Regionale Slalom alle porte di Palermo

A Misilmeri comune nelle immediate vicinanze del capoluogo siciliano il 21 luglio si gareggerà tra i birilli per la venticinquesima volta.

Solo 20 chilometri distano Palermo da Misilmeri dove domenica 21 luglio si disputerà il 25° Autoslalom. Il Capoluogo siciliano da sempre vicino all’automobilismo è sempre terreno fertile anche per gli autoslalom, primo fra tutti quello di Misilmeri sono da considerarsi delle attrazioni importanti per chi ancora vuole sentire rombare motori e vedere uno spettacolo adrenalinico a poca distanza da casa. Conta anche su questo la squadra degli organizzatori composta dalla locale Mislmeri Racing e da Team Palikè che ha sede proprio a Palermo. “Abbiamo preparato tutto, hanno dichiarato i fratelli Bonanno (Misilmeri Racing) in modo che questo anniversario possa essere una grande festa per la cittadinanza di Misilmeri fidando anche di poter attrarre numerosi appassionati anche da Palermo che è veramente a due passi”. Gli fa eco lo staff del Team Palikè che ha voluto manifestare con rinnovato impegno la propria contentezza nel collaborare fattivamente ad una gara che ha raggiunto un traguardo così importante “Organizziamo gare da moltissimi anni e lo Challenge che quest’anno ha raggiunto la venticinquesima edizione è frutto di una lunga storia pregna di dedizione nei confronti dello sport motoristico. Lo Challenge tocca parecchie province e ovviamente ci impegniamo ovunque con la stessa professionalità, ma ovviamente gli slalom di Castelbuono e Misilmeri li sentiamo in modo particolare in quanto ‘vicini'”.

Gratificazione anche dalle delegazione Siciliana per l’euforia generale per le nozze d’argento della manifestazione. Armando Battaglia ha dichiarato “Lo slalom di Misilmeri assieme quello di Paratnanna e di Novara, i più longevi, rappresentano una base solida di questo campionato che continua a riscuotere sempre più successo. Nell’89 anno della prima edizione, (per 5 non si è corso) c’era molto scetticismo per questa disciplina che in un certo qual modo sembrava accorciasse le cronoscalate e ne rallentasse la velocità divenendo una gimkana. Nel tempo il ruolo degli Autoslalom è divenuto di assoluto spicco nel panorama automobilistico siciliano, lo confermano le 24 gare in calendario che si disputano in 9 mesi (con una frequenza di 3/mese) distribuite in 8 province. Per altro in nome della sicurezza abbiamo riportato alla ribalta ed in piena sicurezza i percorsi di alcune delle più belle cronoscalate come la monte Kronio (Sciacca) la monte Bonifato (Alcamo) la Catania-Etna, (Quota Mille) e tante altre. In oltre essendo così distribuiti sul territorio i costi per chi volesse avvicinarsi a questa disciplina sono moderati e la presenza di parecchi under è indice della propedeucità di questa specialità verso altre più impegnative”.

Per quanto riguarda il Campionato, lo Slalom di Misilmeri ne sarà l’undicesima prova e avrà coefficiente 1,5. In questa occasione, sarà Girolamo Ingardia vincitore dello scorso anno a potere riavvicinarsi nella assoluta al mattatore Schillace che non figura tra gli iscritti, guardandosi le spalle nella classe E2 SS 1150 dall’incalzante incedere in classifica di Giuseppe Giametta. Nella classe regina la E2 SC 1600 la sfida sarà fra il veterano Nicolò Incammisa e l’under 23 Michele Poma, mentre nella 1400 ci saranno Antonio Virgilio, Onofrio Alba e Antonino Rotolo che hanno cominciato la stagione un po’ in ritardo.

Presenti a Misilmeri fra gli altri giovani, insieme al già citato Poma, Emanuele Burgio, Danilo Gibella e Jerry Mingoia, tutti volti all’inseguimento di Michele Puglisi la cui partecipazione è ancora in predicato per le noie meccaniche accusate a Novara.

Nella classifica di Scuderia la Trapani Corse cercherà di accorciare le distanze rispetto alla T.M Racing, con la Misilmeri Racinge pronta a farsi notare con i suoi 22 iscritti all’impegno casalingo.

Nelle classi Gt e di serie ci saranno: in gruppo RS nella 1600 Salvatore Giacalone, nella 2000 Lorenzo Bonavires e nella Plus 1600 Giuseppe Perniciaro tutti leader delle rispettive graduatorie come Marco Segreto nella N 1400 e Marco Radici nella N 2000, in competizione quest’ ultimo con Jessica Muccio a sua volta prima nell’assoluta femminile. In Gruppo A, in classe 1400 Massimo Savona proverà a recuperare qualcosa su Alessio Truscello, assente a Misilmeri, mentre ci saranno in 1600 Bruno Costantino e il giovane Salvatore Burgio. Nella 2000 gli altri due under Gibella e Mingoia continueranno la loro sfida per il primato. Fra le Bicilindriche spicca il nome di Luigi Bono gia leader con la Fiat 500 di GR.5. Per quanto riguarda la S1 tutti presenti i primi dell’attuale graduatoria Armanno, Polizzi e La Manna. In E1 Francesco Morici proverà a resistere all’assalto di Francesco Castello attuale terza forza della 1400, mentre nella 1600 Salvatore Novara potrà rimpinguare il suo punteggio già congruo. Campo e Gagliardo saranno nuovamente in lotta con le Fiat 126, nella classe P.1

A rendere ulteriormente interessante lo slalom di Misilmeri tanti altri nomi di spicco che ancora non figurano nelle graduatorie di campionato ma che non sono voluti mancare al 25° anniversario.

Visite: 253

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI