Automobilismo, GT Italia, week end sfortunato a Monza per Karol Basz

Weekend decisamente sfortunato per Karol Basz sulla pista di Monza, teatro del terzo round del Campionato Italiano Gran Turismo.
Risultati e classifica che non rendono giustizia al valore dimostrato, ancora una volta, dal driver polacco che fin dal debutto al volante della Lamborghini Huracan del team Antonelli Motorsport ha raccolto numerosi consensi positivi dagli addetti ai lavori. Dopo aver firmato la migliore prestazione nel turno di prove libere, Karol marchia la quarta posizione durante il turno di qualifica, mancando l’appuntamento con la prima fila solamente per meno di 3 decimi.
Come già successo a Misano, il driver della Minardi Management si rende protagonista in gara-2 di una partenza perfetta sfilando immediatamente al secondo posto, lottando costantemente per il gradino più alto del podio, prima del ritiro a causa di un problema alla ruota posteriore sinistra che si è sfilata a causa dell’esplosione del dado ad oltre 235 km/h.
“Weekend decisamente sfortunato, concluso con zero punti. In gara-1 non ho potuto girare a causa del ritiro del mio compagno (Kasai ndr) mentre in gara-2 eravamo in piena lotta per la vittoria quando si è staccata la posteriore sinistra. Fortunatamente sono riuscito a parcheggiare la macchina. Il mio obiettivo è fare esperienza e chilometri, ma dispiace quando capitano questi fine settimana così neri. Ora penso al Mugello” commenta Karol Basz
“Karol è stato bravissimo a tenere la macchina nonostante la situazione critica. Perdere una ruota quella velocità non è una bella sensazione. E’ stato un fine settimana decisamente negativo sul fronte dei risultati poiché lasciamo Monza con zero punti, ma ancora una volta Karol si è messo in evidenza. In gara-2 ha fatto una grandissima partenza portandosi immediatamente in seconda posizione. Come ha detto giustamente lui, in questo momento è importante fare esperienza percorrendo più chilometri possibili. Inizieremo a lavorare subito in ottica Mugello” commentano i Manager Giovanni Minardi e Alberto Tonti
Tra poco meno di un mese (16-18 luglio) il campionato farà tappa al Mugello per il giro di boa.

Dopo le due vittorie conquistate con autorevolezza sui tracciati di Imola e Misano, per Antonio D’Amico il weekend di Monza si conclude solamente con tre punti all’attivo frutto dell’ottavo posto in gara-1.
Il terzo round del Campionato Italiano Gran Turismo del driver di Fiano Romano e portacolori del team di Vincenzo Sospiri va in archivio dopo pochi chilometri dal semaforo verde di gara-2, causa il ritiro per la rottura del semiasse dopo un contatto senza colpa alla prima variante che ha vanificato l’ottimo terzo posto conquistato nel suo turno di qualifica ad appena 2 decimi dalla pole position.
“Concludere un weekend con all’attivo solamente tre punti è veramente raccapricciante, soprattutto quando hai dimostrato di essere costantemente uno dei piloti più veloci in pista. In gara-1, causa i 20” di handicap derivante dalla vittoria di Misano, sarebbe stato impossibile puntare alla vittoria, ma in gara-2 avevamo tutte le carte in regola ed è un vero peccato vedersi rovinare il lavoro alla prima curva per un contatto. Ora non resta che pensare al Mugello per recuperare immediatamente i punti persi qui” commenta amareggiato Antonio D’Amino
“Fine settimana decisamente sfortunato. In qualifica ha sfiorato la pole position, mancandola solamente per due decimi, mentre in gara-2 è stato costretto al ritiro per la rottura del semiasse. Al Mugello sarà importante non commettere alcun errore e correre immediatamente al riparo per recuperare il terreno perso in classifica. In un campionato tirato come questo, basta veramente poco per vanificare quanto fatto nei weekend precedenti” analizza il manager Giovanni Minardi
Tra poco meno di un mese (16-18 luglio) il campionato farà tappa al Mugello per quarto doppio round e giro di boa.

Visite: 129

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI