Automobilismo, gran finale del CIVM alla Pedavena – Croce d’Aune

Pedavena (BL), 17 settembre 2015 – Gran finale di Campionato Italiano Velocità Montagna quello che dal 18 al 20 settembre si vivrà alla XXXIII Pedavena – Croce D’Aune, la gara in provincia di Belluno organizzata dagli “Amici della Pedavena” e che ha già registrato il pienone di iscritti con oltre 250 adesioni e tanti campioni presenti che hanno voluto onorare fino in fondo il Tricolore e l’affascinante competizione veneta, valida anche per il Trofeo Italiano Velocità Montagna nord. Venerdì 18 settembre dalle 16.00 alle 21.00 con le operazioni di verifica in Via Vittorio Veneto presso la rinomata “Birreria Pedavena”, si svolgeranno le verifiche tecniche e sportive. Sabato 19 settembre si accenderanno i motori per i concorrenti ammessi alle prove e si svolgeranno due salite di ricognizione dei 7,785 Km di percorso di gara che da Pedavena conduce fino al Passo Croce D’Aune, lungo una pendenza media del 7,81% ed un dislivello di 608 metri tra partenza ed arrivo. Domenica 20 settembre alle 9.30 il Direttore di Gara Walter Robassa darà il via a gara 1. Alla fine delle due gare, un’ora dopo l’apertura del Parco Chiuso finale, atto conclusivo della tre giorni feltrina sarà la Cerimonia di Premiazione nella “Sala degli Elefanti” all’interno della Birreria Pedavena.

Tanti ed appassionanti i motivi sportivi che renderanno ancora più preziosa l’affascinante gara veneta che si corre in un territorio ricco di bellezze naturali con straordinari panorami e luoghi tutti da scoprire. Molti i Campioni 2015 che hanno voluto onorare la competizione ed il Campionato fino in fondo, anche se arrivano a Pedavena con lo scudetto già cucito sulla tuta. Svetta tra tutti certamente il nome di Simone Faggioli, il fiorentino di Sport Made in Italy che al volante dell’ufficiale Norma M20 FC con motore Zytek da 3000 cc di gruppo E2/B ed equipaggiata con gomme Pirelli, è neo Campione Italiano Assoluto, undicesimo titolo Tricolore che si aggiunge all’ottavo Europeo appena arrivato. Il duello di vertice si delinea ancora una volta con Christian Merli, altro grande protagonista della serie Aci 2015 e Campione Italiano di Gruppo E2/M. Il trentino di Vimotorsport che con determinazione continua lo sviluppo della nuova Osella FA 30 con motore RPE e gommata Avon, con cui è anche reduce dalla vittoria in Valcamonica di domenica scorsa. Al via anche il vincitore dell’edizione 2014 Paride Macario, il giovane bresciano sempre su una monoposto, ma questa volta sulla Osella FA 30 Zytek del Team Faggioli, con cui sarà nuovamente proiettato verso le parti alte della classifica assoluta. Nella classe regina anche il Adolfo Bottura l’alfiere del Team Trentino sulla Osella FA 30 a completare una buona stagione ma tutta in apprendistato. Farà valere la sua esperienza il toscano della Scuderia Etruria Franco Cinelli e cercherà un buon feeling con la Lola EVO Judd curata da CMS. In classe 2000 tra le monoposto di gruppo E2/M il veneto di Real Motorpsort Karim Sartori su Formula Renault, potrà finalmente allungare le mani sulla coppa di categoria; il trentino Diego Degasperi proverà la Lola Dome con motore Honda, che quest’anno ha raccolto ottimi risultati, mentre sulla Tatuus F. Master torna a caccia di punti TIVM il concittadino Gino Pedrotti. Nella sfida per la classe vorrà senz’altro inserirsi anche il reatino Graziano Buttoletti sempre più in sintonia con la nuova Dallara F.3 motorizzata FTP. Torna in gara il giovane Michele Fattorini con l’Osella PA 2000 Honda curata dal Team Trentino – Fattorini Motorsport, costretto all’assenza a Gubbio ma sempre secondo in classifica under e terzo in gruppo E2/B, capace anche di imporsi su tutti come a Verzegnis. Altro giovane sotto i riflettori sarà senz’altro Matteo Moratelli, il trentino ora in buona intesa con la sua Osella PA 2000 curata dalla Titan Motorsport. Trasferta veneta per i trapanesi della Catania Corse Vincenzo e Francesco Contticelli, papà e figlio, con Vincenzo che rinsalderà la seconda posizione in gruppo E2/B sulla Osella PA 30 Zytek ed il giovane Francesco sempre più a suo agio con la Osella PA 2000 Honda, con cui si è più volte distinto nella stagione. L’attenzione sarà rivolta certamente anche sulla Saker GT 40 da 3000 cc, la neozelandese prototipo biposto coperta che porterà in gara Nicolò Basile, portacolori della Scuderia San Marco. In classe 1300 di nuovo in gara il catanzarese Francesco Ferragina su Elia Avrio che il portacolori della Scuderia Vesuvio cura in proprio e con la quale ha allungato le mani sulla Coppa di classe. Anche in gruppo CNsarà al via il Campione Italiano Omar Magliona, il sardo della CST Sport disputerà ancora una gara sulla Osella PA 21 EVO del Team Faggioli con gomme Pirelli, la vincente biposto che il sei volte tricolore portò all’esordio in Veneto, a Vittorio Veneto nel 2012. Cambio di vettura per il calabrese Rosario Iaquinta che dopo molte stagioni torna a Pedavena per provare la Norma M20 FC motorizzata Honda ed in versione CN. Il 21enne calabrese Luca Ligato vuole rinsaldare il terzo posto di gruppo in CIVM, ma soprattutto continuare ad aumentare l’intesa con l’Osella PA 21 EVO con cui ha esordito quest’anno ma che ha trovato più impegnativa del previsto. A pedavena il reggino della Jonia Corse monterà nuovamente coperture Avon. Finale di una stagione in crescita per il milanese Stefano Crespi attento soprattutto a migliorare il suo feeling con le salite italiane al volante della Osella PA 21 EVO, mentre il bolognese Stefano Cappucci ha preferito l’impegno tricolore all’abituale serie continentale al volante della versione PA 21/S dell’Osella. In gara ci sarà anche il giovane ma già esperto valtellinese Andrea Bormolini, anche lui su Osella PA 21 del Team Faggioli. In classe 1600 conclude il suo primo CIVM sull’Osella PA 21 il ligure Roberto Malvasio, l’alfiere Winners Rally Team premiato dalla costanza e dalla volontà d’apprendistato, che duellerà con Andrea Drago e la sua Erberth R3. In gruppo GT svetta il nome del Campione Italiano 2015 Roberto Ragazzi e la sua bella Ferrari 458, il padovano desidera onorare la gara ed il Campionato in cui ha bissato il successo. La Ferrari Campione GT monterà gomme Pirelli come le altre due della superchallenge affidate a Bruno Jarach che assalterà certamente la seconda posizione di gruppo con la 458 con cui è sempre più in pieno feeling e la 430 di Michele Massaro, supercar di Maranello usata già dallo stesso Ragazzi. Ma ad ambire al successo di gruppo saranno in diversi sul guidato tracciato feltrino, ad iniziare dal veneto di Sicilia Rosario Parrino con la Porsche Gt3, come la 996 di Stoccarda di Sebastiano Frijo, gemella di quella del pugliese Vito Pace, mentre sulla versione 997 sarà il toscano Guido Sgheri. Altra 430 di Maranello per il sempre rampante gentleman driver “Ragastass”. Tutta da vivere ancora una volta la sfide per il gruppo E1, dove il bolognese Fulvio Giuliani cercherà riscatto dalla sfortuna che per un guasto elettrico alla Lancia Delta EVO al Reventino lo ha privato del duello decisivo con il neo Campione Marco Gramenzi. Adesso il bolognese di Fluido Corse mira dritto alla vetta, ma le inside arriveranno da una duplice direzione. Dalle Silhouette E2S, con l’esordio del maceratese Abramo Antonicelli sull’annunciata Audi TT RS, il ritorno in salita del pistard bresciano Enrico Bettera con la bella Renault Megane Cup ed il giovane umbro Francesco Laschino sulla Alfa Romeo 155 ex DTM. Dal fronte E1 Italia mentre il pesarese Marco Sbrollini vorrà confermare il crescente stato di forma suo e della Lancia Delta Evo, è compatto il gruppo BMW con gli esperti Giuseppe Zarpellon, Claudio e Nicola Zucol. In classe 2000 tra i protagonisti della vigilia senz’altro il pesarese della Scuderia Catria Ferdinando Cimarelli che testerà ulteriori sviluppi sull’Alfa 156 con cui ha lottato fino in fondo per la coppa di classe, ma a puntare al successo ci saranno, tra gli altri, Manuel Morocutti con la Renault Clio RS Cup ed il calabrese di Germania Egidio Pisano, sempre molto incisivo con l’ultra sviluppata Volkswagen Golf. In classe 1600 pieno di nomi di vertice ad iniziare dal calabrese della Cubeda Corse Giuseppe Aragona su Peugeot 106 per mirare al successo in una gara che da sempre predilige. Anche il pesarese Maurizio Contardi con la Honda Civic vorrà culminare nel giusto modo una stagione con un ottimo crescendo sul finale, come il bresciano “Zio Fester” anche lui su Honda, ma Michele Ghirardo su Honda, come Stefano De Gan e Tiziano Turrin su Citroen Saxo, saranno tra i principali esperti avversari più ostici. Anche il reatino Bruno Grifoni su Peugeot 106 XSI, già con la Coppa di classe 1400 in mano, sarà al via contro avversari come Alessandro Vettorel, o il rientrante trapanese di Milano Antonino Oddo, entrambi su Peugeot. Sarà l’assalto definitivo alla Coppa Dame per l’umbra Paola Pascucci con la MINI Cooper S. Particolarmente affollato in Veneto il gruppo A con numeri da record stagionale. Svetta il nome del pluri campione altoatesino Rudi Bicciato, l’alfiere della Scuderia Mendola come sempre sulla vincente Mitsubishi Lancer EVO. In classe 2000 a rinsaldare il secondo posto in campionato ed a caccia di punti decisivi per il TIVM il triestino Paolo Parlato sarà al via con la Honda Civic, vettura uguale per il trevigiano già campione di categoria Romy Dall’Antonia, mentre Renault Clio per l’esperto portacolori Motor Group Ivano Cenedese, versione Williams della Clio per il driver di casa Roberto Boscariol e Peugeot 306 per l’immancabile Rino De Luca. Numeri alti anche in gruppo N dove spicca il nome del Campione Italiano Antonino Migliuolo “O Play”, il sorrentino di Trento che cercherà senz’altro un’ulteriore vittoria con la sua Mitsubishi Lancer dopo i dodici successi che nonostante l’assenza al Reventino ne hanno decretato la vittoria del titolo. Ma saranno molto agguerriti avversari come l’esperto friulano Michele Buiatti anche lui con la Lancer dei tre Diamanti che cura in proprio, oltre al sempre verde trevigiano Lino Vardanega sulla versione EVO X della Mitsubishi. A rinsaldare il terzo posto in gruppo ed afferrare con merito la coppa di classe 1600 sarà il piemontese di Chivasso Giovani Regis su Peugeot 106, l’esperto pilota capace sempre di lottare per la vittoria e le posizioni alte di gruppo e lo farà anche a Pedavena, contro Matteo Bommartini e Fabrizio Vettorel sulle Honda o Valerio Consolati su Peugeot, in una classe molto affollata. In gruppo Racing Start presenti entrambi i campioni. Per la RSTB il pugliese della Fasano Corse Oronzo Montanaro duellerà ancora con il bresciano di Elite Motorsport Nicola Novaglio, i primi due attori della stagione sulle MINI John Cooper Works. Sempre su MINI anche il terzo in classifica, il sempre arrembante bergamasco Mario Tacchini ed il preparatore pistoiese Andrea Giraldi dopo le ottime prestazioni a Gubbio e all’Abetone, oltre alla giovane e brava milanese Rachele Somaschini, lady che oltre tempi sempre migliori raccoglie crescenti attenzioni verso la Fondazione per la Ricerca contro la fibrosi cistica di cui è testimonial.  Tra le auto aspirate RS il dominatore Antonio Scappa torna al volante dell’imprendibile Renault New Clio della DP Racing, dopo alcune gare in Racing Start Plus. Proprio in Racing Start Plus il pescarese Giuliano Pirocco potrebbe finalmente portare a casa il Trofeo di gruppo che insegue da inizio anno con la Renault New Clio DP Racing, ma dovrà prima duellare con l’esperto pilota di casa Massimo Fiabane che esordirà sulla MINI John Cooper Works ed anche con Luca Gaetani il convincente veneto sempre più competitivo con la Renault New Clio già in prospettiva 2016.

 

Classifiche CIVM dopo 10 gare: Assoluta: 1 Faggioli punti 147,5; 2 Merli 132,5 Scola 110; 4 Fattorini 75; 5 Cubeda 45. RS: 1. Scappa 120; 2 Loconte 82; 3 Grasso 64,5. Gr RSTB: 1 Montanaro 147,5; 2 Novaglio 141; 3 Tacchini 58. N: 1 “O Play” 135; 2 Del Prete 100; 3 Regis 69,5. A: 1 D’Amico 145; 2 Parlato 88; 3 Ghizzoni 66. E1 Italia/E2S: 1 Gramenzi 142,5; 2 Giuliani 101; 3 Sambuco 81. GT: 1 Ragazzi 140; 2 Leogrande e Jarach 59,5; 3 Parrino 49. CN: 1 Magliona 140; 2 Lombardi 117,5; 3 Ligato 77. E2/B: 1 Faggioli 154; 2 Scola 125,5; 3 Fattorini 87,5. E2/M: 1 Merli 160; 2 Cinelli 81,5; 3 Degasperi 56,5. Bicilndriche: 1 Currenti 80; 2 Portale 62,5; 3 Morabito 53,5;. Under 25: 1 Scola 125,5; 2 Fattorini 87,5; 3 Ligato 87.

Calendario CIVM 2015: 17-19 aprile, 57^ Monte Erice (TP); 24 – 26 aprile 61^ Coppa Nisena (CL); 15 – 17 maggio 46° Verzegnis – Sella Chianzutan (UD); 28 – 30 maggio 17° Trofeo Lodovico Scarfiotti (MC); 12 – 14 giugno 58^ Coppa Selva di Fasano (BR); 26 – 28 giugno 54^ Coppa Paolino Teodori (AP); 3 – 5 luglio 65^ Trento – Bondone (TN); 17 – 19 luglio 53^ Rieti – Terminillo (RI); 24 – 26 luglio Pieve Santo Stefano – Passo dello Spino (AR); 21 – 23 agosto 50° Trofeo Luigi Fagioli (PG); 04 – 06 settembre 17^ Cronoscalata del Reventino (CZ); 18 – 20 settembre 33^ Pedavena – Croce D’Aune (BL).

 

Visite: 450

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI