Automobilismo, Giovanni Greco su Radical vince lo Slalom Rocca di Novara

Il torrese Giovanni Greco su Radical SR4 vince lo Slalom Rocca di Novara

Secondo il giovanissimo under 23 Emanuele Schillace su su Radical SR4, terzo, dopo il tentato assalto alla vetta della classifica, il catanese Rosario Miano su Elia Avrio ST09.

Novara di Sicilia (Me) 20 agosto 2017 – Il portacolori della Armanno Corse Giovanni Greco su Radical SR4 è il vincitore del 22° Slalom Rocca Novara corsosi questo fine settimana nel Messinese, tra l’omonimo comune annoverato tra i Borghi più belli d’Italia e le rinomate rocche di Novara. La gara valida per la coppa Aci Sport di 6^ Zona ed il Campionato Siciliano della specialità ed organizzata dalla Top Competition ha vissuto protagonisti alterni con il messinese di Torregrotta Greco, capace di imporsi nella terza manche di gara dove ha ottenuto il miglior punteggio di 147,37, frutto di un calcolo che si ottiene abbinando riscontri cronometrici e penalità tra i birilli, dopo un testa a testa con l’esperto catanese Rosario Miano, che proprio sul finale, ha dovuto cedere l’onore delle armi per via di una ancora non perfetta conoscenza della sua Elia Avrio ST 09 appena configurata con la nuova motorizzazione da 1400cc. Secondo assoluto è il giovane messinese Under 23 Emanuele Schillace, in gara con la sua ormai fida Radical SR4 per i colori della T.M. Racing che ha sfruttato le nuove coperture soltanto nella terza manche, quella cioè che gli ha consentito l’eccellente punteggio di 147,41. “‘ Una vittoria molto sudata – ha detto Greco sul podio – perchè alla vigilia ho avuto non pochi problemi per far giungere in Sicilia gli ammortizzatori della mia Radical. Così ho corso su una vettura diciamo troppo ballerina, ma alla terza manche, sono riuscito a trovare la giusta concentrazione e portare a casa questo bel risultato”. A completare il podio, il già citato Rosario Miano su Elia Avrio ST 09 che dopo l’incoraggiante “zampata” della prima manche, non è riuscito a migliorarsi mentre gli avversari prendevano quota.

Ha confermato il suo valore, con un esordio interessante il 19enne trapanese Michele Poma, quarto assoluto e primo di Gruppo E2SS che si presentato per la prima volta allo Slalom Rocca Novara con le intenzioni di macinare chilometri sulla agile Ghipard GH 1008. Quinto assoluto il messinese Salvatore Bellini su Radical Pro Sport, è riuscito a non incorrere in penalità soltanto nella sua terza salita cronometrata. Sesto assoluto e primo di Gruppo E2 Silhouette il messinese di Villafranca Tirrena Salvatore Giunta, sulla Fiat 126, capace di star davanti all’esperto Santi Leo, che ha chiuso un week end al disotto delle proprie aspettative sulla sempre affidabile Radical SR4 della TM Racing. Ottava piazza assoluta ancora per un messinese, ovvero Tindaro Leggio sulla monoposto Tuminello motorizzata Honda. Tra il gruppo Prototipi Slalom, l’acuto è stato di Giuseppe Bellini sulla agile Fiat 126, con la quale ha conquistato la nona piazza assoluta. A completare la Top Ten il driver e preparatore Novarese Michele Ferrara, che ha messo il muso della Peugeot 106 Rally della CST Sport in vetta al Gruppo E1. In evidenza anche il catanese Luca Ferro, primo di Gruppo S7 mentre qualche noia ha patito l’idolo locale Alfredo Giamboi secondo di Gruppo S5 con la sua inseparabile Fiat X19 un po’ ballerina d’assetto, mentre più attardata, sempre per un assetto non ottimale, la figlia Angelica, che si è comunque aggiudicata la sua Classe. In Gruppo N, grande prestazione del portacolori CST Mario Radici primo di Gruppo N2000 sulla sua affidabile Renault Clio di Classe 2000. La gara, svoltasi senza intoppi ha fatto registrare la consueta massiccia cornice di pubblico, attirata anche dal clima mite che ha fatto registrare a Novara un week end da tutto esaurito.

Classifica primi 10: 1 Greco (Radical SR4) in 2’27”37; 2 Schillace (Radical SR4) a 0”04; 3 Miano (Elia Avrio) a 1”02; 4 Poma (Ghipard GH1008) a 4”35; 5 Bellini (Radical Pro Sport) a 4”35; 6 Giunta (FIat 126) a 8”84; 7; 7 Leo (Radical SR4 a 8”84; 8 Leggio (Tumminello Honda) a 14”65; 9 Bellini (FIat 126) a 14”72; 10 Ferrara (Peugeot 106) a 15”38.

L’Ufficio Stampa

Visite: 828

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI