Automobilismo F2 italian Trophy Un inizio di stagione da incorniciare per Andrea Cola.

Un inizio di stagione da incorniciare per Andrea Cola. Sul tracciato dell’Hungaroring, che ospita il round inaugurale della F2000 Italian Trophy, il pilota capitolino mette in cassaforte la pole del venerdì. Di più non poteva aspettarsi il laziale, autore del tempo di 1’41”276, che vale la partenza dalla prima casella sullo schieramento. Il tracciato ungherese esalta quindi le qualità del portacolori Monolite, così come quelle di Andrea Benalli (+0.291), il quale manca il miglior tempo per poco meno di tre decimi.

L’alfiere Puresport ha provato a fare il colpo grosso, ma alla fine si è dovuto accontentare del secondo crono, precedendo un sorprendente Riccardo Perego (+1.269). Il pilota della Twister Italia aprirà infatti la seconda fila, seguito da Paolo Brajnik (+1.632), in grande spolvero al volante della Dallara F308. Alle loro spalle lo svizzero Antonino Pellegrino braccato da Dino Rasero, quest’ultimo vincitore della Classe 2 nella scorsa stagione.

Il venerdì dell’Hungaroring ha messo poi in luce le qualità di Enrico Milani, autore dell’ottavo crono alle spalle del polacco Mirecki, mentre restano fuori dalla top ten Paolo Vagaggini, Sergio Terrini e Luca Iannacone. Sessione sfortunata per quanto riguarda Alessandro Bracalente, il quale è stato beffato dall’esposizione bandiera rossa, che gli ha negato la possibilità di realizzare il tempo.

Visite: 178

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI