Automobilismo F2 Italian Trophy Antonio Bottiroli bene sul circuito del Most

Una corsa è certa: Antoine Bottiroli non dimenticherà così facilmente il sabato del Most. Sul tracciato ceco, il pilota elvetico conquista infatti la prima vittoria nella F2000 Italian Trophy in occasione di Gara 1. Dopo un avvio concitato, in cui Sergio Terrini è stato sfortunatamente vittima di un contatto che lo ha costretto ad alzare bandiera bianca, lo svizzero si è rivelato freddo nel prendere in mano il comando della corsa.

Nonostante i tentativi di attacco da parte degli avversari, il portacolori della Twister ha mostrato nervi saldi, gestendo la leadership fino alla bandiera a scacchi, dove ha preceduto il connazionale Antonino Pellegrino, vittima tra l’altro di una partenza in salita. Nel finale di gara il pilota svizzero ha approfittato dell’errore di Dino Rasero per agganciare la seconda piazza e precedere il portacolori Puresport. A Rasero non è restato quindi che consolarsi col gradino più basso del podio proprio nel momento in cui ambiva a ottenere la prima affermazione nella serie a ruote scoperte.

Resta invece fuori dalle prime tre posizioni Alessandro Bracalente, quarto al traguardo. Giù il cappello per la prestazione del portacolori Pave. Già, perché al via il marchigiano è stato coinvolto in un contatto che lo ha visto scivolare in fondo al gruppo. La sua corsa sembrava segnata, invece eccolo ripartire col coltello tra i denti, tanto da arrivare a un soffio dal podio davanti a Paolo Vagaggini ed Enrico Milani. Da registrare che nella classifica assoluta di Gara 1 l’ha vittoria è stata ottenuta da Sandro Zeller davanti a Philipp Regensperger e Kurt Bohlen.

Visite: 121

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI