Automobilismo, Cubeda cerca conferme al Reventino

Catania, 2 settembre 2015. Alla 17^ Cronoscalata del Reventino continua il super 2015 della scuderia Cubeda Corse, che dal 4 al 6 settembre sarà di scena nella prova calabrese valida per il CIVM e il TIVM Sud con ben sei portacolori tra piloti siciliani e padroni di casa. La salita di Lamezia Terme ha visto spesso al top il team catanese, che nel gruppo delle biposto E2B schiera il campione siciliano in carica Domenico Cubeda al volante dell’Osella PA2000 Honda preparata da Paco74 e per la parte motoristica dalla LRM. Proprio al Reventino nel 2013 il pilota etneo ha colto il suo primo successo nel Tricolore Montagna e dopo la forzata rinuncia all’edizione 2014 e l’exploit cronometrico settato a Gubbio due domeniche fa torna con grandi motivazioni tra i protagonisti della gara calabrese: “Quest’anno nell’assoluta pagheremo dazio alle motorizzazioni 3000 – commenta Cubeda –, ma il tracciato è tra quelli che prediligo e nell’ultima di Campionato Italiano abbiamo dimostrato di aver ritrovato il passo giusto, riuscendo a guidare un prototipo ben equilibrato come tecnicamente più ci piace. Speriamo di confermare questi progressi in Calabria con un risultato che ci soddisfi, sia assoluto sia di categoria”.

Se per Cubeda l’obiettivo resta confermarsi ai vertici delle cronoscalate nazionali, per Giuseppe Corona il Reventino segna il rientro nel Tricolore dopo essersi messo ben in evidenza tra i prototipi CN sull’Osella PA21/S Honda, modello più datato rispetto alla versione Evo di quasi tutti i concorrenti diretti, specie in CIVM, ma sul quale il giovane driver etneo della Cubeda Corse sta portando a pieno compimento un apprendistato importante al volante delle potenti sport-biposto, sulle quali ha spesso sorpreso piloti più esperti con risultati assoluti. Per lui lo scorso anno il Reventino portò in bacheca un grande podio tricolore, cogliendo un prezioso terzo posto di gruppo e addirittura il settimo nella generale.

Di scena dopo lo spettacolare successo in CIVM a Gubbio sarà anche Giuseppe Aragona. Il calabrese di stanza a Bari, molto atteso dal pubblico nella salita di casa, proverà la scalata nel gruppo E1, dove punta al pieno di punti in classe 1600 con la scattante Peugeot 106 preparata insieme a papà Franco in collaborazione con il preparatore calabrese Santino Pettinato. Per Aragona si tratta di un round cruciale in ottica Tricolore, dove finora, nella stagione del rientro, è stato sempre tra i migliori protagonisti. Infine, tra le Bicilindriche, sotto le insegne della Cubeda Corse si schierano la via del Reventino la giovane rivelazione Daniele Portale sulla Fiat 126 e altri due catanesi, Alfredo Russo e Antonino Longo sulla Fiat 500 di classe 700. Il tecnico tracciato di Lamezia Terme misura 6000 metri e il weekend dell’undicesimo round del Campionato Italiano scatta venerdì con le operazioni delle verifiche tecniche e sportive venerdì. Sabato si disputano le due manche di prove a partire dalle 9.30 e domenica 6 settembre lo start di gara-1 sarà sempre alle 9.30 con gara-2 a seguire.

Visite: 408

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI