Automobilismo Avvio Tricolore in grande al 23° Slalom Torregrotta – Roccavaldina

Avvio Tricolore in grande al 23° Slalom Torregrotta – Roccavaldina

Pieno di iscritti con 130 adesioni e la presenza di tutti i nomi più accreditati alla gara messinese prima del Campionato Italiano 2018 con 22 scuderie rappresentate. Domani, sabato 28 aprile le verifiche e domenica 29 le tre manche di gara per l’evento organizzato dal Gianfranco Cunico Club, AC Messina e supportata dalla Amministrazione torrese.

Il 23° Salom Torregrotta -Roccavaldina apre il Campionato Italiano Slalom con il pienone di iscritti. La gara messinese organizzata dal Gianfranco Cunico Club di Torregrotta in collaborazione con l’Automobile Club Messina ed il supporto diretto dell’Amministrazione torrese, vanta un elenco approvato con oltre 130 concorrenti, tra cui figurano tutti i nomi più accreditati della massima serie tricolore di ACI Sport e del Campionato Siciliano di cui la competizione è terzo appuntamento dopo Salice e Milena. Sono 22 le scuderie rappresentate.

Domani, sabato 28 aprile, dalle 15.30 alle 19.30, presso il Municipio di Torregrotta e nella Piazza antistante, si svolgeranno le verifiche sportive, all’interno del palazzo comunale, mentre all’esterno quelle tecniche. La cittadina tirrenica è come sempre in grande fermento e già festosamente invasa da squadre e piloti che sono giunti sul posto, con i team che man mano prendono posto nelle aree loro assegnate sui viali dell’area artigianale della cittadina. Il clou si vivrà sabato, con le verifiche e domenica, quando alle 8 scatterà la ricognizione sui 3,5 Km tra Torregrotta e Roccavaldina, 45 minuti dopo il termine della ricognizione partirà la prima delle tre manche di gara, al meglio delle quelli per ciascun pilota, verrà redatta la classifica, che assegnerà i punti tricolori e quelli per il Campionato Siciliano. A fine gara, come da regolamento il parco chiuso, sulla Circonvallazione di Roccavaldina. La Cerimonia di Premiazione, concluderà l’evento torrese all’interno dell’Aula Consiliare, 45 minuti dopo l’apertura del parco chiuso finale. Un tracciato spettacolare ed emozionante, guidato e con tratti molto tecnici, intervallato da 13 postazioni di rallentamento.

Presenti tutti i big tricolori e regionali degli slalom, molti in arrivo da oltre stretto, ma numerosi anche quelli che oltre ai punti tricolori si sfideranno per il Campionato Siciliano. Tanti i nomi noti degli slalom e non solo, con le biposto sportscar spiccano ci sono il molisano pluri Campione Italiano, anche tricolore 2017 Fabio Emanuele su Osella PA 9/90, alfiere della Campobasso Corse; il trapanese della Armanno Corse Campione Italiano Under 23 Michele Poma su Ghipard, monoposto sukla quale saranno anche il messinese Giuseppe Bellini ed il trapanese Girolamo Ingardia. Saverio Miglionico, altro giovane molisano vincitore dell’edizione 2017, Emanuele Schillace, per i colori della peloritana TM Racing, giovane driver messinese che domenica scorsa ha vinto lo slalom Vallone e primo tra i messinesi lo scorso anno; i due giovani trapanesi sempre i vertici della serie regionale Giuseppe Castiglione della Armanno e Giuseppe Gullotta della Trapani Corse, come Vincenzo Pellegrino alfiere della agrigentina Project Team e il pilota di casa Santi Leo, tanche lui TM Racing, tutti sulle biposto Radical. L’esperto campano Luigi Vinaccia, pluri vincitore a Torregrotta e da sempre affezionato alla gara, sulla Osella PA 9/90, mentre il campano Vincenzo Manganiello sarà sulla Elia Avrio. Salvatore Giunta in casa sarà al via con l’estrema Fiat 126 con motore di derivazione motociclistica in versione silhouette, gemella la vettura dell’etneo della Catania Corse Salvatore Lo Re. Nella altra estrema categoria Prototipi Slalom spicca il portacolori Nebrosport Matteo Ruggeri su Peugeot 106, Manuel D’Antoni con la Fiat 500 Maxi, Santo Foti e Filippo Gugliotta con le A112, tutte con motore di derivazione motociclistico. Nella classe oltre 2000 del gruppo E1 immancabil eil pilota di casa Salvatore Scibilia con la Fiat Uno Turbo, l’esperto nisseno Maurizio Anzalone per i colori del Motr Team Nisseno sulla Renault Clio RS, il driver e preparatore Michele Ferrara rilancia su Peugeot 106 e l’altro pilota locale Domenico Gangemi su Fiat 127, portacolori Phoenix sulla Fiat 127, inizia una nuova scalata tricolore in classe 1400.

Visite: 168

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI