Automobilismo 11° slalom città Di avola, “FEBBRE” SEMPRE PIù ALTA: OLTRE 120 GLI ISCRITTI

11° slalom città Di avola, “FEBBRE” SEMPRE PIù ALTA: OLTRE 120 GLI ISCRITTI

Macchina organizzativa già perfettamente a punto nell’imminenza della disfida automobilistica tra i birilli ospite sabato e domenica nella “Perla siracusana dello Jonio” con validità quale Riserva di Campionato italiano Slalom, Trofeo d’Italia centro-sud, Coppa AciSport 5a zona e Campionato siciliano. La kermesse, promossa sul territorio dalla Viemmecorse Motorsport, è patrocinata dall’Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Sicilia, dal Comune di Avola e dalla Pro Loco Avola. I favoriti: Puglisi, Lastrina (Radical), Ingardia (Ghipard) e Polizzi (Elia)

Avola (SR), 27 settembre – “Febbre” sempre più alta ed appassionati di motori già in fibrillazione nell’imminenza
dell’11° Slalom Città di Avola, competizione automobilistica tra i birilli in programma sabato 29 e domenica 30 settembre, già inserita nel calendario nazionale AciSport 018 per la specialità in veste di Riserva del Campionato italiano Slalom e quale prova di Trofeo d’Italia centro-sud (qui approdato al settimo appuntamento stagionale), di Coppa AciSport quinta zona (a sua volta alla decima tappa) e di Campionato siciliano Slalom (che tocca la 14a prova).
Un evento, lo Slalom Città di Avola “undicesimo atto”, ormai perfettamente incastonato nel territorio, grazie ad una costante promozione curata dalla Viemmecorse Motorsport (coordinata da Vincenzo Cancemi e da Michele Migliore), con l’indispensabile patrocinio assicurato dall’Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo per la Regione siciliana, dal Comune di Avola retto dal sindaco Luca Cannata e dalla Pro Loco di Avola, da sempre in prima linea per offrire il proprio contributo logistico.
Alla chiusura ufficiale delle iscrizioni, per l’11° Slalom Città di Avola, è intanto ampiamente ‘frantumata’ la soglia delle 120 adesioni a nome dei migliori specialisti siciliani (ma ci sono presenze perfino dal Veneto e dall’Emilia Romagna), nella corsa ospite in un contesto di straordinaria bellezza paesaggistica, storica ed enogastronomica qual è quello in cui si erge la cittadina affacciata sul mar Ionio ad una manciata di chilometri da Siracusa. Ancora un record per la competizione avolese (comunque in linea con i numeri, in netto trend di crescita, registrati già lo scorso anno), ad ulteriore testimonianza dall’ottimo lavoro svolto nelle ultime edizioni da parte del Comitato organizzatore.
Viva soddisfazione è stata espressa all’antivigilia dello Slalom Città di Avola da Vincenzo Cancemi: “Al momento nulla da ridire – conferma il portavoce ufficiale della Viemmecorse Motorsport – i numeri sono assolutamente in linea con le nostre aspettative. Il parco piloti e vetture annunciati protagonisti della gara è di elevata qualità, in grado di assicurare spettacolo nel contesto di un’edizione dello slalom che ci auguriamo possa divenire pietra miliare per il futuro”.
“Mi preme pure ringraziare – aggiunge Vincenzo Cancemi – l’interessamento della deputata avolese on. Rossana Cannata, la quale si è spesa con grande dedizione nella promozione dello slalom sui tavoli di palazzo d’Orleans, ottenendo il patrocinio dell’Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Sicilia retto dall’on. Sandro Pappalardo. Medesimo ringraziamento anche per il sindaco di Avola, Luca Cannata, che ha sostenuto e continua a sostenere con grande convinzione l’amatissima gara di casa. Sincera riconoscenza anche per la Pro Loco di Avola, che ci garantisce grande collaborazione. Il nostro progetto è chiaro. Esso mira non solo ad assicurare un futuro di altissimo spessore allo Slalom Città di Avola, ma pure a riproporre, ci auguriamo assai presto, la Coppa Belmonte, l’indimenticata cronoscalata ‘Avola-Avola Antica’”.
Nel frattempo è certa la presenza, in veste di favoriti per il successo finale nell’edizione 2018 dello Slalom Città di Avola, dei catanesi Michele Puglisi e Mimmo Polizzi, del trapanese Girolamo Ingardia, nonché del siracusano Antonio Lastrina. Un ‘poker d’assi’ destinato ad elevare ulteriormente il tasso qualitativo della gara. Il ventenne giarrese Michele Puglisi, ‘figlio e nipote d’arte’, correrà ad Avola con la ferma intenzione di conquistare, insieme alla prestante Radical Prosport Suzuki 1.6 preparata nella “factory” del catanese Giuseppe “Jo” Spoto, la sesta affermazione stagionale e quei punti che potrebbero laurearlo per la prima volta nella carriera nuovo campione Siciliano Slalom.
A contrastare il passo al talento portacolori della Giarre Corse sarà il funambolico trapanese (nativo di Mazara

Scuderia Automobilistica ViemmeCorse Motorsport c.da Trappeto, snc – 96012 AVOLA (SR)
www.viemmecorsemotorsport.it – cell. 347 9119576 – 328 8269237 – email: viemmecorsemotorsport@outlook.it
del Vallo) Girolamo Ingardia, campione italiano Slalom in carica per la classe P2, oramai sempre più a suo agio nell’abitacolo della monoposto Ghipard Ghi008 Suzuki 1150 con la quale si è classificato al secondo posto (alle spalle del vincitore Puglisi) nello Slalom Altofonte Rebuttone, per i colori della Trapani Corse. Forse penalizzato da un motore di soli 1000 c.c., il catanese (di Adrano) Mimmo Polizzi cercherà di far valere l’esperienza e le sue innate doti velocistiche, che gli hanno consentito di recente di portare a casa un ottimo secondo posto assoluto nel Maxi Slalom Città di Amato, in Calabria, con l’Elia Avrio ST09 Suzuki di Catania Corse. Altro “brutto cliente” per Michele Puglisi sarà il siracusano (di Floridia) Antonio Lastrina, tra le più belle sorprese di questa stagione automobilistica dedicata agli Slalom, con ben tre affermazioni assolute nel carniere e la grande voglia di fare il “colpaccio” proprio nella gara di casa. L’alfiere della Viemmecorse Motorsport sarà al volante di un’altra Radical Prosport Suzuki 1.6, identica a quella di cui dispone Puglisi.
Tra gli altri specialisti siciliani di spicco, l’altro catanese (di Belpasso) Matteo D’Urso, con la Radical SR4 Suzuki di Catania Corse, l’avolese Salvatore Gentile, su Predator’s 008 Suzuki Armanno Corse, quindi il siracusano Manuel D’Antoni, con la Fiat Cinquecento Max Suzuki, il messinese (di Torregrotta) Domenico Gangemi, con la Fiat 127 Sport in gruppo Speciale.
Una ventina i piloti locali, vero “zoccolo duro” dello Slalom Città di Avola, per i quali il tifo degli sportivi di casa è assicurato. Tre le Lady in gara, un’autentica sfida nella sfida, tutta in ‘rosa’. La messinese (originaria di Novara di Sicilia) Angelica Giamboi si troverà a dover contrastare il passo, con la sua Fiat X1/9, alla “Lady driver” padovana (di Saccolongo) Alice Paccagnella, vice campionessa italiana Slalom, su Peugeot 106 Gti 16v e soprattutto alla palermitana (risiede a Belmonte Mezzagno) Enza Allotta, a sua volta campionessa italiana Slalom, su Fiat 126 in gruppo Speciale. La veneta e la siciliana, appaiate a pari punti in vetta a due round dalla fine (appunto Avola e lo Slalom di Simeri Crichi, in provincia di Catanzaro), si contenderanno senza se e senza ma nel Siracusano il Trofeo italiano Femminile Slalom 2018, prima dell’epilogo in Calabria.
Immutati i 2850 metri dello “storico” tracciato, ricavato lungo una sezione della strada provinciale 4, che unisce Avola con Avola antica. Due località dal fascino insuperabile, teatro in passato di una gara in salita epica quale la Coppa Belmonte di Avola. Un percorso “farcito” delle migliori peculiarità tecniche, riconosciute tali ancor oggi dai più abili slalomisti, caratterizzato ai giorni nostri dalle undici postazioni di rallentamento con birilli in alcuni tra i suoi punti nevralgici, con attenzione massima alla sicurezza.
Lo Slalom Città di Avola numero undici entrerà nel vivo sabato 29 settembre, con le rituali operazioni di verifica tecnica e sportiva in programma dalle 14.30 alle 19.30 ancora nei funzionali locali del Centro giovanile, in viale Piersanti Mattarella, ad Avola.
Domenica 30 settembre, invece, la prima delle tre manche in programma, alle 9.00 e direzione di gara affidata all’esperto palermitano Marco Cascino. A seguire le altre due salite cronometrate tra i birilli. Il parco chiuso sarà ubicato ad Avola Antica, a circa 500 metri dalla linea del traguardo. La cerimonia di premiazione ancora allestita al Centro giovanile di viale Piersanti Mattarella, trenta minuti dopo l’apertura del parco chiuso, contribuirà a far calare il sipario sullo Slalom Città di Avola 2018.

Visite: 114

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI