Associazione Allevatori; si va verso il taglio del 50% del personale

Riduzione del numero di licenziamenti previsti e utilizzo degli ammortizzatori sociali per accompagnare questi verso la pensione. Pare che non rimanga che questa l’unica speranza per i dipendenti dell’associazione regionale allevatori cui la Regione ha previsto un drastico ridimensionamento del personale tra l’altro dagli attuali 142 dipendenti in tuta l’isola tra l’altro in arretrato di 6 mesi di stipendi, a soli 81. A Enna si passerebbe da 12 a 6. La decisione già annunciata nelle scorse settimane dal commissario straordinario regionale dell’ente e motivata dal taglio dei trasferimenti alla struttura in particolare da parte della regione è stata confermata ai rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil lo scorso 14 febbraio dallo stesso assessore regionale all’Agricoltura Rosaria Barresi. Quindi pare che l’unica soluzione possibile per tenere in vita la struttura in tutte le province è quella di un “dimagrimento” del numero complessivo di dipendenti. Ma ad ogni modo le parti sociali non demordono ed hanno iniziato una trattativa con l’amministrazione regionale per cercare di ridurre al massimo il numero dei licenziamenti con l’applicazione dei benefici degli ammortizzatori sociali in modo da “accompagnare” verso la pensione quel numero di dipendenti per cui è stato deciso la fuoriuscita. Ma si tratta comunque per adesso di discorsi tutti teorici. La realtà invece è che a beve ai lavoratori interessati verrà recapitata la lettera in cui si comunica la risoluzione del rapporto di lavoro con molta probabilità dal prossimo 2 gennaio. Un vero danno per il territorio quello dei ridimensionamenti delle strutture decentrate dell’associazione regionale allevatori che fornisce importanti servizi sopratutto in un territorio centinaia di associati, come quello dell’ennese per il comparto zootecnico e anche per la promozione dei prodotti derivati che rappresentano uno dei pilastri dell’intero settore agricolo zootecnico che a sua volta è una sorta di spina dorsale dell’economia provinciale.

Visite: 441

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI