Assessore regionale alla Famiglia Mangano a Roma alla Commissione speciale per l’immigrazione

L’assessore per la Famiglia, per le Politiche Sociali e il Lavoro, Carmencita
Mangano, ha presieduto oggi a Roma la Commissione Speciale Immigrazione e
Italiani all’estero alla presenza degli assessori delle regioni italiane, con
delega in materia di Immigrazione e, per la prima volta, con i rappresentanti
del Ministero dell’Interno e del Ministero del Lavoro e delle Politiche
Sociali.
Alla fine dell’incontro è stato dato il via libera al cosiddetto “Bando
Tratta”, presentato dal Dipartimento Pari Opportunità, che ripartisce le
risorse alle regioni, per i minori stranieri non accompagnati. Fenomeno che
interessa in maniera particolare la Sicilia visto che le presenze, soprattutto
di sesso femminile e per la quasi totalità di nazionalità nigeriana, sono pari
al 50% di quelle registrate nel resto d’Italia.
“Il parere favorevole è stato dato all’unanimità e ciò non era scontato – ha
detto l’assessore Mangano -. Sempre in materia di Tratta la presidenza della
Conferenza delle Regioni ha richiesto alla Commissione Immigrazione, di
concerto con la Commissione Politiche Sociali, di raccogliere e mettere a
sistema tutte le informazioni specifiche attraverso un questionario trasmesso
a tutte le regioni da inviare successivamente alla Commissione europea”.
L’altro tema trattato riguarda il Piano Nazionale Integrazione. Dal tavolo
nazionale di coordinamento, presieduto dal Ministero dell’Interno, è stata
fornita una prima stesura del Piano, particolarmente corposo e articolato, sul
quale le regioni hanno fornito osservazioni e richieste di chiarimento
attraverso differenti approcci. “In qualità di Coordinatore politico della
Commissione – ha spiegato l’assessore Mangano – ho mediato tra le diverse
posizioni elaborando, assieme alle altre regioni, un elenco di criticità da
porre all’attenzione. In particolare è stato chiesto un approfondimento sulle
risorse non chiare e comunque insufficienti, sulla distanza tra gli obiettivi
individuati e le azioni messe in campo per raggiungerli, sul tempo
eccessivamente breve per un esame approfondito del documento e sulla necessità
di un successivo passaggio in Commissione della versione finale del Piano”.
L’assessore Mangano si è impegnato a rappresentare questi problemi al ministro
Minniti in un prossimo incontro auspicando un esito positivo delle richieste
avanzate.

L’assessore regionale per la Famiglia, per le Politiche Sociali e il Lavoro, Carmencita Mangano, incontrerà domani, 22 giugno, dalle 9,30 ad Agrigento, i sindaci, i coordinatori dei distretti sanitari e i responsabili dei Centri per l’Impiego delle ex Province di Agrigento, Caltanissetta e Enna.
Il momento di confronto, che segue a quello già svolto per le zone di Ragusa e Siracusa, si terrà a Palazzo dei Filippini e servirà ad approfondire le nuove misure per l’accesso al SIA (Sostegno per l’Inclusione Attiva), ovvero il beneficio del reddito di inclusione, la misura varata dal Consiglio del Ministri per far fronte al problema della povertà.
Alla riunione, in collaborazione con la Direzione regionale dell’Inps, sono stati invitati anche i rappresentanti dell’Anci Sicilia, dell’Ufficio scolastico regionale, delle Aziende sanitarie e delle organizzazioni sindacali.
“Stiamo continuando nel nostro tour siciliano – ha detto l’assessore Mangano – per spiegare meglio il provvedimento alle istituzioni che operano sul territorio. In particolare segnaliamo che sono stati modificati i criteri per l’assegnazione del beneficio allargando così il numero delle famiglie in stato di necessità che ne possono accedere agli aiuti”.

Visite: 161

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI