Arti Marziali, pioggia di medaglie per la New Boby Line Leonforte e Seiken Karate Enna

Pioggia di medaglie per la New Body Line di Leonforte e la Seiken karate Club Enna guidate dalla Maestra Stella Maria alla settima edizione Trofeo di Karate Gravina di Catania sponzorizzata dalla Libertas (ente di promozione sportiva riconosciuto dal coni) domenica 19 aprile. La gara prevedeva sia la specialità KATA che la specialità KUMITE (combattimento) . Per i bambini fino agli 8 anni era previsto anche il circuito motorio e l’esecuzione del kata e dei combattimenti aveva valore non competitivo ma solo dimostrativo e ludico. Il kata è un combattimento contro un avversario immaginario nel quale sono racchiuse le tecniche diffuse dalle varie scuole. Il numero dei kata, ma anche i loro nomi e i kata stessi, cambiano in base alla scuola (“stile”) che si pratica. Gli elementi fondamentali per eseguire un buon kata sono: la tecnica, il kime (la breve contrazione muscolare isometrica eseguita nell’istante della conclusione della tecnica), la potenza (indicata dalla formula P=FxV),l’espressività ed il ritmo.

Nel kata il karateca deve ricercare l’assoluta perfezione del gesto tecnico e atletico che richiedono un’eccezionale padronanza del proprio corpo. Il bottino finale ottenuto dagli atleti della Maestra Stella Maria ammonta a 1 primo posto, 3 secondi posti e 5 terzi posti.

Sul gradino più alto del podio è salito Trecarichi Francesco. Medaglia d’argento per altri 3 atleti: Topalà Andreeass, Maria Martina e Pitta Luca. Bronzo invece per: Gitto Davide, Campagna Salvatore, Basilotta Giacomo, Basilotta Lucrezia e Mantegna Matteo.

Bilancio più che buono considerando che ben 9 atleti sono saliti sul podio ad una manifestazione alla quale hanno preso parte 220 atleti.

Meritano di essere menzionate anche le ottime prestazioni degli atleti che non si sono classificati nei primi tre posti: Topalà Andreeass, Campagna Davide, Lagrotteria Valeria, Murgano Paolo, Ilardo Davide, Manna Alessandro, Romano Francesco, Mazzola Gioacchino, Mazzola Roberta, Mazzola Gaetano, Di Fazio Pietro, Maria Nino, Lo Pumo Angelo, Pino Giandomenico e Gallo Giuseppe. Il giorno prima della gara il tecnico Stella Maria aveva partecipato ad uno stage di kumite (combattimento) tenuto dal pluricampione del mondo ed Europeo Luigì Busà assieme ai suoi atleti Bruno Angelo e Topalà Andreeass, al fine di migliorare il proprio bagaglio tecnico utile per formare i propri allievi, e per permettere a quest’ultimi di fare esperienze formative sia dal punto di vista tecnico che umano, nella speranza che questi giovani atleti maturino la convinzione che solo con l’impegno e la costanza si possono provare a raggiungere determinati obiettivi.

Visite: 784

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI